LIVE

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Live broadcast
Pubblicità
logo hd live | Total War Saga: Troy
Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
recensioni
X-Men: Destiny

X-Men: Destiny

Gli X-Men ritornano in un action-RPG che, a conti fatti, si rivela un hack and slash arcade dedicato a un target decisamente giovane. Mossa azzeccata?

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Il destino è diverso da un grado attraverso, introduce tre personaggi del tutto nuovi nella lotta tra l'umanità e l'Homo Superior, e propone uno sguardo più scuro su ciò che è di solito una serie pervasa dalla speranza di una coesistenza pacifica.

La punta di diamante del movimento, il professor Xavier, è morto, e il gioco si apre con una cerimonia in suo onore. Come previsto l'elogio funebre non va come previsto, dato che Magneto e la sua Confraternita irrompono, mentre i Purificatori, il gruppo terrorista votato a eradicare i mutanti dalla faccia della terra, risponde per le rime.

La storia, in questo modo, fornisce un espediente per rappresentare la lotta a tre facce che costituisce il gioco, anche se purtroppo ha ben poco a che fare con il conflitto ideologico e molto di più con chi si deve colpire. Eppure, c'è un certo margine di scelta tra le varie lotte in questo action-RPG (sebbene decisamente più orientato all'azione che al gioco di ruolo).

X-Men: Destiny

Il potere dei tre (ignari) mutanti selezionabili all'inizio del gioco si manifesta nel momento in cui si trovano in pericolo di vita: ognuno dei tre ha un potere iniziale differente, che in buona approssimazione costituisce lo stock di classi RPG presente in ogni gioco di ruolo.

C'è la giovanissima Aimi, una giapponesina in fuga da un campo di internamento dei mutanti di San Francisco, il laureato Grant che sogna di diventare un giocatore di football professionista, o Adrien, un giovane conflittuale il cui padre è stato ucciso dai mutanti e che deve passare attraverso una lotta interiore per accettare i suoi nuovi poteri.

Silicon Knights ha cercato di inoculare queste personalità attraverso la classica configurazione degli X-men, in cui ogni fan si appassiona ad un determinato personaggio grazie alla propria personalità, ma tra i tre è solo Adrien l'unico a risultare davvero interessante. L'atleta mascellone e la studentessa giapponese non destano particolare interesse e restano particolarmente legati ai loro stereotipi.

X-Men: DestinyX-Men: DestinyX-Men: Destiny
X-Men: DestinyX-Men: DestinyX-Men: Destiny

I poteri e le capacità dei tre, in ogni caso, sono sempre gli stessi: in pratica la scelta del personaggio modifica solo l'andamento della storia. Si sceglie una delle tre abilità di combattimento disponibili all'inizio del gioco, e che offrono un mix di attacchi potenti e deboli che possono essere concatenati in attacchi combo e migliorati attraverso degli upgrade.

Ci sono anche degli X-geni da collezionare o costumi di personaggi famosi dell'universo degli X-Men, che si possono applicare in quattro slot delle abilità, che modificano ulteriormente le nostre capacità. Così, l'abito di Wolverine garantisce una lenta capacità rigenerativa, mentre il costume di Avalanche permette di stordire gli avversari.

Quindi, vi sono latri tre poteri mutanti, tra cui il potere di protezione - e di auto-guarigione - uno scudo o un fascio di energia che possono essere usati durante il combattimento. Le opzioni di combattimento sono in continua evoluzione, e fanno sembrare il gioco più un hack & slash arcade che un vero e proprio RPG.

X-Men: Destiny

Armati delle nostre abilità mutanti, entriamo nel conflitto. I livelli sono progettati in maniera semplice, ed è impossibile perdersi. Siamo sempre di fronte a masse di avversari da sconfiggere, ondate di nemici che sbattiamo al suolo con i nostri pugni. Purtroppo, mentre i nemici sono in gran numero, la loro varietà è estremamente limitata: ci ritroviamo a combattere con gruppi di nemici tutti vestiti uguali, o con le stesse maschere.

Spesso combattiamo sia con gli X-Men che con la Confraternita. Durante il gioco attraverso delle decisioni si sceglie con quale gruppo stare, il che conduce inevitabilmente a combattere con Ciclope o Magneto, con risultati meno entusiasmanti di quanto si speri.

Fatta eccezione per una grande scena iniziale, la grafica non è certamente all'avanguardia. Data la qualità dei titoli presenti sul mercato, la barra della qualità grafica sta salendo sempre più in alto. L'audio è senza infamia e senza lode, con il classico suono stereotipato dei pugni che fuoriesce dai nostri altoparlanti.

X-Men: Destiny ha un sacco di idee discrete che sono state implementate senza troppa convinzione, come le sezioni di parkour, davvero belle ma senza alcuna libertà. Inoltre, non si può nascondere che scelta del giocatore sia solo un'illusione. Il personaggio selezionato e le decisioni prese durante il gioco contano ben poco a conti fatti, e ci sono molti combattimenti contro i boss dove lo stesso tizio si presenta per tre volte di fila con i suoi attacchi minimamente modificati. Perseverare è diabolico, direbbe qualcuno.

X-Men: Destiny

Tuttavia, bisogna ammettere che il gioco sia in grado di catturare. Fare fuori masse di avversari premendo a ripetizione dei pulsanti si è dimostrato piacevole, e nonostante l'enorme numero di mosse in un ambiente in terza persona, i controlli sono stati implementati davvero bene. Ma il più grande difetto è la lunghezza del gioco. Dopo una mezza giornata di gioco abbiamo già finito la campagna, così come la metà della campagna "New Game +" al massimo livello di difficoltà.

Guardando alle prossime produzioni basate sui fumetti come Batman: Arkham City o anche Spider-Man: Edge of Time, è probabile che X-Men: Destiny avrà difficoltà a incontrare il suo target di riferimento.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
06 Gamereactor Italia
6 / 10
+
I combattimenti sono effettivamente divertenti, interessante elenco di mosse disponibili
-
Campagna molto breve, niente modalità cooperativa, le scelte del giocatore non contano molto
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

X-Men: DestinyScore

X-Men: Destiny

RECENSIONE. Scritto da Ingo Delinger

Gli X-Men ritornano in un action-RPG che, a conti fatti, si rivela un hack and slash arcade dedicato a un target decisamente giovane. Mossa azzeccata?



Caricamento del prossimo contenuto