LIVE

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Live broadcast
Pubblicità
logo hd live | Fall Guys
Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
preview
Wild Blood

Wild Blood

Da Gameloft ci si aspettano ottimi titoli per cellulari, ma con Wild Blood si è compiuto un'ulteriore passo avanti. Grazie al motore Unreal, a breve avremo un piccolo gioiellino...

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Ultimamente va di moda reinterpretare le leggende e i personaggi storici in videogiochi e film. Nei cinema abbiamo visto Abramo Lincoln diventare un cacciatore di vampiri, e nei videogiochi stiamo per assistere a un racconto alternativo della storia di Re Artù e dei Cavalieri della Tavola Rotonda.

Casomai siate appena emersi dal fondo di una grotta dove avete trascorso tutta la vostra vita, Re Artù è un personaggio leggendario le cui origini storiche sono ancora da dimostrare. La maggior parte delle persone conoscono la leggenda di Excalibur e le forze magiche che si celano dietro la leggendaria spada. Ma è stato con l'introduzione di Lancillotto che abbiamo assistito a un moderno triangolo amoroso, poiché il cavaliere aveva una relazione con Ginevra, l'amata regina di Artù.

È proprio questa storia che Gameloft, gigante dei giochi portatili, tenterà di raccontare. E proprio come la storia che ha visto Lincoln diventare un ammazzavampiri, c'è una grande libertà artistica in questo gioco. Appena Artù scopre l'adulterio di Ginevra, semplicemente dà fuori di matto. Aiutato dalla potente maga Morgana, decide di inseguire Lancillotto. Morgana ha ovviamente i suoi buoni motivi per assecondare le richieste del re, e per aprire le porte dell'inferno. Un'azione che, come si può immaginare, ha conseguenze disastrose per il regno di Albion e per Lancillotto.

Wild Blood
Wild BloodWild BloodWild Blood

È proprio nel ruolo di Lancillotto che inizia la mia avventura in Wild Blood, e mi ritrovo a mettere piede in un villaggio reale. Ed è qui che diventa chiaro perché Re Artù ci ricorda una truppa COG di Gears of War: questo è il primo gioco che Gameloft ha basato sulla tecnologia Unreal 3, e si vede. Il livello di dettaglio per un gioco portatile è altissimo, l'ambiente incredibile, e i nemici trasudano della magia dell'Unreal Engine. A differenza di Infinity Blade, che è probabilmente il più famoso esempio dell'uso di Unreal Engine in un gioco portatile, questa non è un'avventura su rotaie.

Wild Blood è il tipico hack ‘n slash in terza persona: si sposta il cavaliere con un pad virtuale che appare nella metà sinistra dello schermo. Il lato destro è utilizzato per controllare la fotocamera e alcuni pulsanti sono usati per massacrare i nemici e lanciare incantesimi. Ed è abbastanza impressionante da guardare, non solo perché si vedono spesso 4-5 nemici contemporaneamente, ma anche per l'uso che è stato fatto del motore grafico, con effetti che ci lasciano a bocca aperta. Anche se la versione mobile del motore consente solo di creare piccole aree, il gioco ha meno vincoli del previsto, in quanto l'ambiente circostante viene bloccato da barriere magiche temporanee, che si spezzano quando Lancillotto elimina tutti i nemici.

Il sistema di combattimento dimostra ancora una volta l'abilità di questo sviluppatore nel creare giochi per i dispositivi touch. Tutto è molto semplice. Se si preme una volta si colpisce, mentre i tasti aggiuntivi consentono di utilizzare alcuni tipi di magia. Tenete premuto il pulsante per un attacco più forte, e premete più volte per attivare un combo. È anche possibile sostituire l'arma da mischia selezionata con un arco, per scontri che richiedono attacchi a lunga distanza. Se questo finirà per essere troppo semplicistico, è difficile da prevedere, ma la nostra prima impressione ci dice che il sistema ha delle basi solide.

Nel corso del mio test ho provato il primo dei dieci livelli, e mi sono imbattuto in un demone macellaio incavolato nero, in alcuni scheletri guerrieri, arcieri, un drago gigantesco, maghi armati di palla di fuoco e alcuni tizi con teste esplosive, che non riesco a collocare tra gli archetipi dei mostri del genere fantasy. Nel complesso, Gameloft ha cercato di creare una collezione di mostri piuttosto espansiva.

Wild Blood

Lancillotto raccoglie i punti esperienza e l'oro sconfiggendo i nemici, e questi possono essere utilizzato per sbloccare nuove attrezzature, migliorare le armi e le armature esistenti o espandere le abilità del cavaliere. Le zone sono piene di barili (per qualche oscuro motivo pieni d'oro), di abitanti dei villaggi catturati (che aspettano di essere salvati) e di forzieri (che, ovviamente, contengono altro oro). Per aprire gli scrigni è spesso necessario superare un mini-gioco, che crea un'ulteriore sfida. Dettagli come questo rendono Wild Blood un titolo per console, piuttosto che il solito dungeon crawler per cellulari.

I livelli che ho potuto giocare erano molto vari, con vaste rovine, castelli imponenti, villaggi e montagne innevate: le meraviglie visive mi tenevano incollato allo schermo. Anche il doppiaggio compie un passo nella giusta direzione. Gameloft ha un enorme un potenziale ed è uno dei probabili vincitori in questo settore.

Wild Blood

Wild Blood arriverà su iPad, iPhone e dispositivi Android, e - come sempre avviene con Gameloft - sarà disponibile prima di quanto si potrebbe pensare. Quando il gioco sarà finalmente in vendita, potremo verificare con le nostre mani se la battaglia di Lancillotto contro i demoni manterrà il nostro interesse per lunghi periodi di tempo o se, forse, sarebbe stato meglio lasciarlo da solo nelle sue turbe amorose.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Testi correlati

Wild Blood

Wild Blood

PREVIEW. Scritto da Lee West

Da Gameloft ci si aspettano ottimi titoli per cellulari, ma con Wild Blood si è compiuto un'ulteriore passo avanti. Grazie al motore Unreal, a breve avremo un piccolo gioiellino...



Caricamento del prossimo contenuto