Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
preview
Watch Dogs

Watch Dogs - Prime impressioni

Siamo volati fino a Montreal, agli studi di Ubisoft, per provare Watch Dogs. E la verità è che ci hanno dato un caloroso benvenuto.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

"Daremo al giocatore più libertà, daremo potere al giocatore", dice un umile ma fiducioso Jonathan Morin. E' il direttore creativo di Watch Dogs, il gioco basato sull'hacking, ambientato in un mondo aperto in terza persona, che aveva letteralmente entusiasmato il pubblico al suo debutto durante l'E3 2012. "Sembra quasi troppo bello per essere vero" dico scettico tra me e me, e do un'occhiata agli altri giornalisti presenti alla conferenza stampa di chiusura di Ubisoft Montreal. I creatori di Watch Dogs non lo ritengono un sandbox ordinario. No, sarà qualcosa di più. I titoli sandbox sono ormai diventati gradualmente un appuntamento fisso nel settore videoludico, ma Watch Dogs non si accontenta di offrire libertà, darà al giocatore un controllo assoluto. Vuole raccontare la storia di un rapido sviluppo tecnologico e di come le guerre d'informazione siano condotte sotto la superficie, e attraverso questa storia lasciare al giocatore il controllo della città, così come dei suoi cittadini.

"Non vedo come potrebbero mai mantenere quella promessa", mi sussurra il mio vicino, e sono d'accordo. Mi sembra troppo ambizioso. Com'è possibile riuscire a mantenere il controllo di un mondo aperto dinamico, come ci spiega Jonathan Morin, che reagisce a ogni nostra mossa? E' semplicemente troppo bello per essere vero. E' con le mani tremanti e con la speranza che Morin non mi stia "ingannando" solo per vendere il suo titolo, che mi siedo con il controller PS4 negli studi di Ubisoft Montreal e comincio il mio cammino nei panni di Aiden Pearce nella Chicago in versione Watch Dogs.

Watch Dogs

L'acqua brilla sotto il freddo sole d'autunno e un vento freddo soffia tra gli alberi. Il vento soffia attraversando il mio trench e decido di trovare una macchina. Mi aggiro innocentemente in un parcheggio abbandonato e vedo un banchiere che arriva dalla strada principale. Ora si tratta solo di essere pazienti. Chiude la macchina e si avvia sul marciapiede. Recupero il mio smartphone, la mia "arma", dalla tasca e disattivo la chiusura centralizzata della vettura, hackerandola. La portiera della macchina scivola facilmente e senza problemi, ora ho un mezzo di trasporto. Mi aggiro per strada, ma il banchiere, che ha appena preso una tazza di caffè, mi vede e chiama la polizia. La chiamata viene intercettata dal mio cellulare, e ora so che mi hanno scoperto. Due auto della polizia svoltano l'angolo giù fino alla fine della strada principale, ma non hanno idea di quali poteri possieda. Si avvicinano ad un grande incrocio, e con un clic sul mio cellulare, faccio in modo che i semafori diventino verdi da tutti i lati, creando una gigantesca fila di macchine. Una delle auto della polizia riesce a uscire dall'ingorgo e come una freccia si lancia verso di me. Con un'elegante mossa con il freno a mano riesco a svicolare ad un angolo e sfreccio via su uno dei tanti ponti di Chicago. Ci guido sopra, e con un altro click, posso attivare un altro hack, facendo in modo che il ponte vada su. L'auto della polizia deve rinunciare frustrata, e ora fuggo senza neanche una goccia di sudore.

Questa è sola una piccola dimostrazione del potere immenso che ha il protagonista del gioco, Aiden Pearce, e come questo potere possa essere utilizzato in una varietà di situazioni. Chicago è controllata da un sistema informatico centralizzato, il CTO. Questo sistema è responsabile di quasi tutti gli aspetti più importanti delle infrastrutture di Chicago, come il traffico, la costruzione, le informazioni e gli allarmi. Se qualcuno dall'esterno avesse accesso a tutte le informazioni e gli strumenti, sarebbe un'enorme minaccia per il sistema, ma questo è esattamente ciò a cui Aiden Pearce ha accesso incondizionato e, di conseguenza, ha il controllo assoluto su Chicago. Questo potere viene esercitato attraverso il telefono di Aiden, il suo punto di accesso al sistema mainframe, e da lì si possono ottenere informazioni su tutti i residenti e utilizzare le infrastrutture di tutta la città contro di loro. Anche se questo potere è una caratteristica fondamentale del gioco, Aiden è anche un buon tiratore, e immensamente agile, tanto che i suoi nemici non dovrebbero temere solo la sua abilità di hacking, ma certamente anche il suo bastone e la canna della sua pistola. Sia l'hacking sia l'agilità sia la pistola mi risultano indispensabili nella mia prossima destinazione. Il mio obiettivo è quello di rubare informazioni da un capo del sindacato che è ben protetto in una zona di abitazioni nelle vicinanze.

Watch Dogs

Ho parcheggiato la mia auto tranquilla a pochi isolati di distanza e sono passato in modo anonimo verso la zona di insediamento. All'interno di un vicolo di fronte, trovo una scala che mi dà accesso al tetto. Da lassù, mi faccio beffa di una telecamera di sorveglianza, e con il sorriso sulle labbra, la hackero e la uso per ispezionare la zona. Giro la telecamera in modo che possa guardare all'ultimo piano dell'edificio. La telecamera identifica circa cinque guardie, e dietro a queste guardie scovo anche il mio obiettivo, il codardo. Ora che ho identificato l'appartamento, posso pianificare il mio attacco. Il telefono torna utile quando controllo un ascensore secondario che mi trasporta facilmente al piano. Prima di raggiungere il piano desiderato, mi lavoro una scatola di fusibili sul muro dall'altra parte della stanza, in modo che tutta l'attenzione delle guardie venga rivolta in quella direzione. Rapidamente mi nascondo e tiro fuori dalla tasca un piccolo altoparlante portatile, che può aderire a qualsiasi superficie che tocca. Con un elegante tiro arriva sulla parete in fondo, e con una sola pressione sullo schermo del telefono, inizia a riprodurre musica elettronica a volume altissimo. Tutte le guardie si girano in quella direzione e cercano disperatamente un modo per spegnerlo. Nella confusione mi butto verso il mio obiettivo, ora non più protetto. Sfodero il mio bastone e lo colpisco alla testa con tutte le mie forze. Anche se lo scontro si rivela molto rumoroso, colgo l'occasione per rubare le informazioni che il boss aveva in tasca. Vengo scoperto, tiro dalla tasca la mia pistola e colpisco una delle guardie a lato. Cade a terra, ma ce ne sono troppi. Salto sull'ascensore, ma non ho tempo per attivarlo, così mi lancio direttamente in strada e fuggo a bordo della mia macchina rubata. Le guardie cercano di starmi alle calcagna, ma essendo in macchina e fuori dal loro campo visivo, riesco a farla franca. Missione compiuta.

Quando Watch Dogs è stato presentato all'E3 2012, uno dei punti di attenzione da parte dei fans è stata senza dubbio la grafica. La pioggia scivolava dolcemente giù dalle automobili lucide, la gente sembrava vivida e reale, le scintille degli spari e le esplosioni facevano sembrare di essere lì, e modelli dei personaggi erano così dettagliati che potevano facilmente essere presi direttamente da un film d'animazione. Più tardi, tuttavia, divenne chiaro che, sebbene Watch Dogs sembrasse incredibile, la demo alla Gamescom 2013 di Colonia risultò piuttosto grossolana, e non dava affatto l'idea che il gioco fosse pronto al lancio da lì a pochi mesi. Fortunatamente, lo sviluppatore ha deciso che avevano bisogno di più tempo per ritoccare il gioco e soprattutto l'IA aveva bisogno di più tempo per sembrare più realistica e dinamica. Oggi quello che vediamo di Watch Dogs è un prodotto fortunatamente molto diverso rispetto al suo debutto all'E3, un'esperienza non così dettagliata, ma molto più stabile. A questo evento di anteprima abbiamo visto Watch Dogs su PS4 e sembrava incredibile grazie al suo sistema meteorologico realistico e ad un enorme mondo aperto, popolato da persone reali con storie di sfondo.

Watch Dogs

Tuttavia, se si ha già familiarità con la versione next-gen di Assassin's Creed IV: Black Flag, probabilmente avrete una solida idea di come appare Watch Dogs. E' bello e dettagliato, ma non rivoluzionario. Fortunatamente, i fotogrammi al secondo sono nettamente stabili, e non ho mai sperimentato un mondo così vivido in cui si ha la sensazione di individualità e di vita, come accade in Watch Dogs. Anche se il gioco non è certamente fotorealistico, è un'esperienza incredibilmente magnifica muoversi a Chicago, osservare e monitorare la popolazione e andare a fare una passeggiata sotto la pioggia battente. A tal proposito, Jonathan Morin ci spiega che proprio questo aspetto della popolazione è stato uno dei motivi principali per cui il gioco è stato rinviato. "E' molto importante che le persone intorno a voi reagiscano dinamicamente e realisticamente a ciò che Aiden fa. Avevamo bisogno di tempo per garantire che le persone agissero correttamente ". Ciò significa che le persone, per esempio, non sanno automaticamente che è Aiden a provocare eventi strani, come modificare i semafori che sono intorno a loro. Può rimanere in incognito. E' molto importante se un giocatore preferisce uno stile di gioco meno stravagante, e preferisce essere semplicemente un protettore tranquillo e un supervisore.

Allontanandomi dalla zona di insediamento, ricevo una notifica sul mio telefono. C'è un altro hacker nella zona, e mi è possibile, se sono abbastanza vicino e rimango invisibile, installargli un virus backdoor sul suo telefono, per poi recuperare da lui/lei informazioni. Questo secondo hacker è in realtà uno degli altri giornalisti presente nella sala prove del gioco, e ora ho finalmente la possibilità di provare alcune delle modalità multiplayer del titolo. Accetto la sfida e parcheggio la mia auto in una strada laterale che è coperta di ciottoli e ha un sacco di negozi e caffè. Il mio cellulare mi avvisa che il mio avversario è vicino, così decido di hackerare una telecamera di sorveglianza, così posso facilmente setacciare la zona. Arroccato su uno dei tetti, c'è il mio avversario nascosto, ma attraverso la telecamera di sorveglianza riesco facilmente a identificarlo.Quando il caricamento del mio virus backdoor prende il via, ora tocca al mio rivale identificarmi e bloccarmi prima che l'installazione sia completa. Alla fine della strada c'è un vicolo che mi può salvare, perchè sulla strada principale sono troppo esposto, così inizio a correre. Il mio rivale pensa, però, di essere più veloce di me, e oltre ad identificarmi, ruba anche una macchina. Si precipita verso di me, e riesco a malapena a lanciarmi su un lato ed evitare il bolide. Mi alzo, il tempo si ferma, tiro fuori la pistola e con un colpo perfetto buco i pneumatici del mio rivale. L'auto si scontra contro un lampione, e dopo aver terminato l'installazione del virus, mi precipito per una strada laterale, senza che l'altro hacker mi veda.

Watch Dogs

Questa è solo una delle diverse porzioni multiplayer dinamiche di Watch Dogs, che si contrappone a quella con altri giocatori in una gara di hacking. Vengono evidenziate con una piccola notifica sul lato destro dello schermo, e se le si attiva, si ottengono punti XP che si possono spendere per nuove abilità. C'è un enorme albero delle abilità in Watch Dogs, dove, non appena si eseguono missioni o si effettuano hackeraggi alla popolazione, si aprono nuove abilità. Questo ramo delle abilità ha diversi rami, dove è possibile specializzare Aiden, ad esempio, nell'hacking o in abilità a saparare o alla guida. Questo dà al gioco una profondità notevole, e dà al giocatore qualcosa che permette di trovare nuovi modi per controllare Chicago. Oltre a questo, Aiden Pearce ha accesso ad una varietà di armi. Con un semplice click, è possibile scegliere gli strumenti che si desidera utilizzare. Non appena Aiden attraversa la città, le azioni disponibili vengono visualizzate in modo dinamico sul vostro campo di visione e sembrano quasi olografiche, come quelle di Star Wars. Attraverso questa interfaccia Aiden può hackerare, e quindi ottenere più punti XP. In questo modo egli diventa gradualmente più forte, ed è in grado di affrontare missioni più difficili non appena il gioco progredisce, ma Aiden non è solo potente, è un uomo tormentato.

Aiden Pearce è infatti uno degli aspetti più misteriosi di Watch Dogs, e a questo evento a cui sono andato Ubisoft non ha offerto dettagli specifici sulla sua personalità e di come abbia raggiunto la sua brillante abilità di hacking. Tuttavia, durante l'evento, fanno leva sull'ambiguità morale del personaggio. "Abbiamo fatto in modo di creare una zona grigia con scelte morali e non vogliamo nè che Aiden sia un angelo nè uno stronzo", afferma Jonathan Morin, e questo è evidente quando ci troviamo nei panni di Aiden. Il personaggio non vuole che il CTO abbia troppo potere a Chicago, ma usa lo stesso sistema per monitorare la sua famiglia per proteggerli. E' sia contro il sistema, ma usandolo allo stesso tempo, colpisce le persone che stanno minacciando lui e la sua famiglia. La storia delle vere motivazioni che muovono Aiden Pearce sono ancora solo vagamente definite, e sarà interessante capire se la storia sia una parte fondamentale dell'esperienza, e se Aiden Pearce si rivelerà un personaggio altrettanto interessante e ricco di sfumature che Ubisoft tanto desiderava che fosse. Abbiamo scoperto un po' di storia nell'unica missione della campagna presente nella demo, chiamata "Apri il tuo mondo."

Watch Dogs

Finalmente incontriamo uno degli agenti Deadsec, il gruppo anti-CTO presente a Chicago, che ha combattuto il sistema di monitoraggio fin dall'inizio. Il nome utente è Badboy17, e ho lavorato con lui prima. Ma sorprendentemente, si mostra di essere una lei. Si presenta come Clara, e vuole aiutarmi a mettere fine a chiamate minatorie che mia sorella riceve da un hacker anonimo. Vuole "aprire il mio mondo", per vedere le cose dal punto di vista di Deadsec, e per il momento la seguo.

Queste informazioni sono tenute in un server in un edificio vicino, e ho scelto di guidare fino all'ingresso dello stabile sotto terra. Con un click sul telefono attivo l'allarme della mia auto e attiro la guardia di pattuglia. Senza essere visto, entro furtivamente e hackero una telecamera di sorveglianza nelle vicinanze, in modo da avere una visione d'insieme ed evidenziare le posizioni delle guardie di pattuglia. Cinque guardie. Sarà difficile. Con il telefono mi metto a giocare con un carrello elevatore sul lato opposto della stanza. Le guardie si girano, ma non intendo muovermi con cautela. Con un movimento rapido, lancio una granata adesiva direttamente sul muro dove sono le guardie. L'esplosione è grandiosa. Una sola guardia riesce a sopravvivere, ma mi lancio verso di lui e lo colpisco in faccia con il mio bastone. Questo è tutto. Nella stanza accanto, ci sono le guardie che ancora non si rendono conto di essere sotto attacco hacker. Questa volta ho solo le telecamere di sorveglianza.

Muovendomi tra le diverse telecamere, posso rapidamente intercettare il codice crittografico, e scopro che il server è al piano di sopra in una stanza chiusa a chiave. Allo stesso tempo, vedo che una delle guardie ha una piccola camera supplementare montata sul suo giubbotto antiproiettile. Con una certa finezza, riesco ad hackerarla e ho tutta la sua visuale grazie all'ignara guardia. Dopo un po' le pattuglie arrivano nella stanza del server, e mi sforzo di hackerare in modo invisibile proprio il server di fronte alla guardia. Ma questa volta la violazione non è così facile. Mi viene presentato un piccolo mini gioco in cui devo spianare la strada al mio segnale per ottenere flussi informativi. Ci vuole un attimo, e ci sono. L'hackeraggio è finito, e ora è il momento di fuggire, ma le guardie mi hanno intercettato e sono sulle mie tracce. Torno allo scantinato dello stabile, ma faccio troppo rumore, e ora le guardie mi stanno sparando senza sosta. La mia unica via d'uscita sono le grandi porte del magazzino, di cui hackero velocemente le serrature, e fuggo via a tutta birra sulla mia moto di fronte alla frustrazione delle guardie.

Watch Dogs

E così si conclude la mia demo. Mi appoggio allo schienale della sedia e rifletto un po' sulle parole di Jonathan Morin. Non solo la libertà, ma anche il potere. E' vero che il personaggio di Aiden Pearce non sia particolarmente chiaro, e che i fans siano un po' delusi dal fatto che abbiano preferito focalizzarsi più sulla stabilità del gioco che sulla grafica, ma una cosa è certa: Watch Dogs ha la capacità di cambiare completamente il nostro punto di vista sul concetto di sandbox aperto. Consentire al giocatore di giocare in un ambiente del genere è molto ambizioso, ma dopo una mezz'ora in compagnia di Watch Dogs, mi sento di dire che funziona bene. I mesi in più scelti per mettere a posto l'esperienza sono stati ben spesi, e sono qui seduto nel bel mezzo degli studi di Ubisoft Montreal con la sensazione di giocare a qualcosa di estremamente innovativo e dannatamente ben confezionato. Watch Dogs appare un must-buy per tutti i possessori di nuova generazione, perché non è solo contestualmente rilevante in termini di approccio all'informazione e alla tecnologia, ma per fortuna, si tratta anche di un gioco molto divertente. E durante la mia ora e mezza di sessione di gioco in compagnia di Aiden Pearce, ogni preoccupazione sembra svanita. Durante questo incontro in Canada, Jonathan Morin ha detto, quando hanno iniziato a lavorare sul titolo nel 2009, che sapevano di star lavorando a qualcosa di grandioso. Non posso essere più che d'accordo con lui. Mancano meno di due mesi alla versione finale.

Testi correlati

Watch DogsScore

Watch Dogs

RECENSIONE. Scritto da Magnus Groth-Andersen

La grande scommessa di Ubisoft è finalmente arrivata. Scopriamo quali sono le sue caratteristiche.



Caricamento del prossimo contenuto