Italiano
recensioni
Thronebreaker: The Witcher Tales

Thronebreaker: The Witcher Tales

Lo studio di The Witcher torna con un gioco di carte digitale che reinventa il genere.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

CD Projekt Red, la mente dietro il successo commerciale acclamato dalla critica The Witcher e i suoi sequel, ha pubblicato un'espansione singleplayer del suo gioco di carte digitale Gwent, intitolato Thronebreaker: The Witcher Tales. Molto è cambiato dall'epoca in cui Gwent altro non era che un mini-gioco in Witcher visto che la IP si è evoluta in modo pazzesco, sfidando altre grandi esperienze multiplayer come Hearthstone di Blizzard e The Elder Scrolls: Legends, ma coloro che preferiscono un'esperienza più orientata al single-player non avevano a disposizione ciò che speravano da un titolo standalone (a parte la modalità campagna, che era una versione più piccola della versione mini-gioco con l'unico scopo di raccogliere più carte da utilizzare in multiplayer). CD Projekt Red ha dato ascolto alle voci dei suoi fan concentrandosi maggiormente sul singleplayer, e ha dato vita a Thronebreaker: The Witcher Tales - un RPG top-down mixato con il Gwent che conosciamo e amiamo, offrendo ai fan di entrambi generi un'interessante esperienza ibrida.

In Thronebreaker: The Witcher Tales si gioca nei panni della graziosa e coraggiosa Regina Meve di Lyria e Rivia che sta tornando a casa dopo essere stata contattata dall'uomo incaricato di guidare suo figlio Willem nel governo del regno, preparandolo a prendere il posto di sua madre. La regina torna a casa in una terra in tumulto dopo che il vicino regno di Nilfgaard è stato invaso. Il giocatore deve quindi riprendersi la terra da un esercito prepotente sul sentiero di guerra, e con l'aiuto del suo braccio destro Reynard, Meve deve reclutare truppe per restringere il divario e livellare il campo di gioco, migliorando le probabilità di sopravvivenza di Lyria, mantenendo morale alto, e aiutare la sua gente che trova lungo il suo cammino per una potenziale vittoria.

Thronebreaker: The Witcher TalesThronebreaker: The Witcher Tales

Il giocatore controlla Meve nel suo regno top-down facendo clic sulla bella e massiccia mappa con le sue numerose aree e ambienti diversi. Sei relativamente libero di visitare la mappa ad eccezione di battaglie ed eventi programmati, e gli elementi RPG sono ben implementati, rendendo l'esperienza single-player del gioco di carte più di un vantaggio unico. Durante il girovagare per la mappa e la raccolta di risorse, ti imbatterai in varie sfide, enigmi ambientali, battaglie interessanti e interazioni NPC con risultati diversi (alcune delle quali sono missioni secondarie). E se ti preoccupano i viaggi lunghi, puoi star tranquillo: i punti di viaggio veloci di The Witcher 3: Wild Hunt sono presenti anche in Thronebreaker per ridurre il più possibile i tempi morti per raggiungere un luogo della mappa.

A proposito di raccolta delle risorse, questo ci porta all'accampamento. Questo accampamento, cui è possibile accedere in qualsiasi momento se non durante una battaglia, è la sede di vari edifici in cui è possibile utilizzare le risorse per guadagnare alcuni importanti vantaggi. Le risorse (oro, legno e truppe) vengono anche utilizzate per completare obiettivi diversi, per il trading, per eliminare ostacoli ambientali sulla mappa e per creare nuove carte per il tuo mazzo da battaglia. Nel campo, troverai anche i campi di allenamento dove puoi testare la forza del tuo mazzo contro un avversario di IA e una mensa in cui puoi conversare con i tuoi comandanti, i soldati e altro.

Ovviamente Thronebreaker: The Witcher Tales non è solo un'esperienza RPG, poiché le battaglie del gioco - sia contro i rischi ambientali come frane, incontri casuali con mucche pazze o buoni combattimenti di moda - sono tutte risolte tramite il gioco di carte. Magari questo non vi sorprenderà - dopotutto è Gwent - ma le regole non sono così così rigide come nel gioco principale e alcune cose sono cambiate drasticamente. Ad esempio, in Thronebreaker non ci sono unità di assedio; la fila di assedio sul campo di battaglia è stata completamente rimossa, lasciando solo il corpo a corpo e il combattimento a distanza sul tabellone. La carta leader, che ovviamente è la Regina Meve in diverse forme di carte, può anche essere usata più volte durante una partita con abilità diverse su ciascuna carta leader, ma tutte, comunque, costringono le abilità dei soldati che possono essere innescate.

Thronebreaker: The Witcher Tales

Le partite differiscono sotto diversi punti di vista. Ad esempio, l'obiettivo delle partite può passare da "essere l'ultimo sopravvissuto" a "mantenere l'unità in mischia avversaria per raggiungere la posizione estrema" o "eliminare le unità dell'avversario con un numero limitato di carte in un round" . Questa configurazione aiuta a mantenere le battaglie interessanti senza cambiare troppo il concetto alla base. Come nel gioco base, ci sono tre turni giocati al massimo durante una partita, e il vincitore precedente gioca la prima carta nel turno successivo. Le eccezioni alla regola dei tre turni sono le fasi del puzzle, che possono essere limitate a un determinato numero di carte di un mazzo e al numero di round. Vincere è incredibilmente soddisfacente grazie alla ricompensa di un dialogo e una trama magistralmente realizzati oltre a dover effettivamente usare il cervello per uscire vivo dalla battaglia. Se queste battaglie sono troppo difficili, il gioco ti offre la possibilità di ridurre la difficoltà - di cui ce ne sono tre; Adventurer, Battle-hardened e Bonebreaker - e il primo di questi ti dà la possibilità di saltare le battaglie di Gwent per giocare solo la storia.

Per quanto riguarda la storia, il giocatore può influenzare la narrazione in qualche modo tramite il dialogo del gioco e le scelte fatte in queste conversazioni hanno tutte conseguenze morali, sia minori che maggiori, che influenzano il modo in cui vengono percepite dal popolo di Lyria e Nilfgaardiano. Le interazioni con le tue truppe e comandanti sono molto ben combinate, in cui le relazioni che costruisci nel corso del gioco risultano genuine.

Thronebreaker: The Witcher Tales è una boccata d'aria fresca non solo per il genere dei giochi di carte digitali, ma anche per il genere RPG. CD Projekt Red ha dimostrato ancora una volta che può spingere i confini con la narrazione e la creazione di un mondo e questa esperienza single-player è davvero impressionante sotto tutti i punti di vista. La campagna dura oltre 30 ore, quindi resterai a giocare per un po' - e per questo motivo lo consigliamo vivamente.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
09 Gamereactor Italia
9 / 10
+
Interpretazioni nuove e uniche del genere; Scorre senza intoppi; Le sezioni roaming sono divertenti;Il sistema Gwent reinventato, Divertenti partite puzzle.
-
Alcuni problemi di frame-rate quando si ricarica dall'ultimo checkpoint.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.