Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Home
recensioni
Terminator: Resistance

Terminator: Resistance

Abbiamo combattuto contro le macchine nell'ultimo gioco dedicato a Terminator.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Ambientato molto tempo dopo il Giorno del Giudizio, la macchina autocosciente conosciuta come Skynet sta ancora combattendo con ciò che resta dell'umanità in ciò che resta di Los Angeles. In Terminator: Resistance prendi il controllo del civile Jacob Rivers, l'ultimo membro sopravvissuto di una squadra della Resistenza di John Connor, che si unisce a qualche altro sopravvissuto per combattere le macchine. È un'avventura in prima persona che funge da prequel dei primi due film di Terminator. In effetti, la storia del gioco porta fino all'inizio del primo e del secondo film.

I primi due film della saga cinematografica ancora in attività occupano un posto importante nel cuore di molti giocatori e hanno generato un numero di giochi nel corso degli anni, purtroppo senza che troppi di loro siano particolarmente memorabili. Purtroppo, Terminator: Resistance prosegue in questo senso, nel senso che è un buon gioco, ma non è eccezionale. In effetti, faremo qualche precisazione per dire che, anche se ci siamo divertiti a combattere contro queste macchine, non possiamo fare a meno di avere la sensazione che questa esperienza sia un'occasione sprecata.

Fresco di un attacco da parte di un'unità infiltrata (fondamentalmente Arnie dal primo film prima di praticamente che venisse riprogrammato e trasformato in un cyborg buono), Jacob Rivers corre per le strade schivando il fuoco del fucile al plasma. Durante questa introduzione con tutorial, le persone intorno a lui cadono come mosche ed è tutto ben progettato, mostrandoti i controlli e abituandoti al setup. Tuttavia, dopo alcuni minuti di frenetica azione, finisci per sgattaiolare di soppiatto e/o affrontare alcuni robot. Purtroppo, non sei ancora pronto a combattere i T-800, dato che hai solo armi normali.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Non abbiamo avuto molta fortuna a sgattaiolare di nascosto, ma questi robot non hanno un'ottima mira, rendendoci facile l'avanzata. In effetti, la relativa facilità con cui è possibile abbattere i tuoi avversari robotici durante la partita rende il tutto molto ridicolo. Subito dopo, siamo finiti per imbatterci in una donna e suo fratello minore. Sono apparse un paio di opzioni di dialogo e poi sono comparse alcune parole sul nostro schermo - "le tue scelte contano" - qualcosa che ci fa intuire che ci sono finali alternativi nel gioco. Avere finali diversi offre una certa rigiocabilità, ma la nostra esperienza è stata così insipida a volte che non eravamo sicuri se ne valesse la pena, dato che il finale è semplicemente una serie di storyboard che sintetizzano le tue decisioni attraverso il gioco.

In termini visivi, ricorda un po' Fallout, il che va bene, ma ogni tanto le texture risultano poco rifinite. Semmai appare un po' datato. Le macchine hanno un aspetto fantastico, e non c'era nulla di sbagliato nel complesso, è solo che non sembrava che lo sviluppatore Teyon stesse facendo qualcosa di nuovo. Possiamo dire con certezza che hanno studiato il materiale sorgente, ad esempio, la base che si usa tra una missione e l'altra sembra quella del film Terminator originale.

Terminator: Resistance

Una cosa che non ci è piaciuta, tuttavia, è stato il level design. Inizialmente ci è sembrato più simile a un sandbox, ma presto abbiamo scoperto che in realtà non era così. C'era sempre un posto dove andare e uno o due modi per arrivarci. Ci siamo spesso trovati chiusi in corridoi per colpa di automobili bruciate o rotte - ci dava l'illusione che fosse aperto, ma purtroppo è diventato presto fin troppo ovvio che le tue scelte non contano davvero quando si tratta della direzione in cui stai andando, nonostante avessi due opzioni per muoverti. Ogni volta che completi l'obiettivo principale, ritorni alla base e poi, dopo un po' di interazione, usci di nuovo.

Durante i vari scenari del gioco, quando non stavamo uccidendo i nemici, stavamo cercando di trovare cose da scambiare e materiali per fabbricare equipaggiamenti, oltre ad affrontare missioni secondarie. Anche se tutto questo sembra qualcosa di indispensabile in uno sparatutto moderno, il sistema di crafting è solo esclusivamente premere un pulsante per creare qualcosa, e non va molto più in profondità di così, né si addentra in qualcosa di nuovo. Oltre a questo, le attività secondarie sono spesso semplici missioni di recupero in cui trovare medicine o altro, e nel caso in cui non si trattasse di missioni di recupero, dovevamo far saltare in aria qualcosa. In effetti, la maggior parte delle missioni erano semplicemente "vai lì e uccidi qualcosa".

Terminator: ResistanceTerminator: Resistance

Oltre a questo, c'è un sistema di modding della pistola e, ovviamente, c'è un po' di livellamento da fare. Puoi aggiungere punti abilità a cose come il lock-picking e lo spazio dello zaino. Tuttavia, a volte sembrava che avessimo preso decisioni sbagliate in quanto, ad esempio, a un certo punto avevamo un punto abilità e lo abbiamo usato per aggiornare il nostro zaino. Tuttavia, quando siamo usciti per affrontare la nostra missione successiva, è stato dolorosamente ovvio che avremmo dovuto migliorare le nostre abilità di selezione dei blocchi. Ciò che sembrava una passeggiata, in realtà, purtroppo, erano tutti al di sopra del nostro livello. Alla fine, abbiamo dovuto uccidere un sacco di nemici per guadagnare più exp, e una volta assegnato questo al lock-picking, abbiamo rintracciato, aperto le porte che ci eravamo persi solo per trovare più merci noiose da scambiare.

Mentre Terminator: Resistance ha tutto ciò che ci si potrebbe aspettare da un moderno sparatutto narrativo, non si spinge mai oltre in nessun aspetto. È un gioco Terminator perfettamente accettabile in cui si ha molto da fare, tuttavia qui c'è tanto spazio per l'innovazione. Un vero gioco di ruolo a mondo aperto avrebbe potuto funzionare a meraviglia, invece, il risultato è uno sparatutto in prima persona con alcuni elementi RPG un po' sommari. Detto questo, ci rendiamo conto che siamo stati piuttosto critici e ci siamo divertiti. La storia era abbastanza interessante e smuove un po' le cose, e poi c'erano i T-800; ci siamo trovati spesso ad avere il batticuore quando dovevamo nasconderci dietro le macchine, restando nascosti attaccati nell'ombra per evitare il loro sguardo dagli occhi rossi.

Terminator: Resistance

Questo mix di combattimenti ed evasioni più impegnativi ha offerto alcuni dei momenti più divertenti del gioco, anche se una volta ottenuto il fucile al plasma ha perso un po' del suo fascino in termini di furtività, poiché sapevamo che potevamo semplicemente sparare ad avversari pericolosi. A proposito, la gestione delle armi non è sembrata eccessivamente soddisfacente, ma i comandi sono perfettamente a loro agio su una console. Oh, e anche se siamo felici di congratularci con i suoi effetti sonori, vogliamo dire che speravamo in più boom, zaps e colpi dal fucile al plasma - non hanno davvero fatto abbastanza rumore per i nostri gusti.

L'ultima cosa che diremo, e siamo sicuri che questo punto non piacerà a tutti, ma sembra che il raggiungimento del Platino sia molto facile da realizzare, quindi se la cosa ti interessa, Resistance te lo permette senza troppo sforzo.
Tutto sommato, Terminator: Resistance non è un brutto gioco, ma non è neanche eccezionale, il che è un vero peccato perché avrebbe potuto essere molto meglio. La grafica è ok, gli effetti sonori riconoscibili e la storia va bene. In realtà, ha tutti gli elementi che vorresti da uno sparatutto futuristico, eppure quasi tutto ciò che abbiamo incontrato è tutto già visto o troppo semplificato, e il level design troppo lineare ci ha dato un po' di claustrofobia. Resistance è lungi dall'essere un classico, anche se probabilmente vale la pena giocare se sei un grande fan della serie.

Terminator: ResistanceTerminator: ResistanceTerminator: Resistance

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
05 Gamereactor Italia
5 / 10
+
Solido per la maggior parte del tempo; Ricorda un film di Terminator.
-
Level design fisso e e restrittivo, funzionalità sottosviluppate come il crafting, privo di fantasia.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto