Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
preview
Super Smash Bros. per Nintendo 3DS

Super Smash Bros. per Nintendo 3DS - Impressioni finali

Anteprima a quattro mani di uno dei titoli più attesi sulle console Nintendo 3DS.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Le impressioni di Gillen da Londra:

Niente da fare, rimane un titolo che non mi convince appieno. L'idea di Nintendo di distinguere la versione portatile del gioco da quella che arriverà su Wii U a fine anno - limitandosi semplicemente a mettere il nome della console a fine del titolo, piuttosto che preferire due sottotitoli chiari e concisi - continua a farci venire il mal di testa. Ma non è questo aspetto ciò che conta maggiormente.

A poche settimane dal lancio definitivo di Super Smash Bros. per Nintendo 3DS, abbiamo potuto provare il gioco ad un evento londinese per un paio d'ore, in una versione quasi definitiva del codice, e le nostre sensazioni sono decisamente migliorate rispetto al primo Smash Bros per la console portatile e rispetto a ciò che offrirà. Partiamo da quest'ultimo aspetto. Ciò che offrirà il gioco è qualcosa di davvero brutale. I sistemi dei menu sono ampi, con sottoschermi e tanti pulsanti, ma ciascuna pagina presenta alcuni tipi di modalità giocabili, che vanno da epici scontri di lunga durata ad alcuni brevi mini-giochi in cui è possibile collezionare delle monete. Quando, tuttavia, siamo tornati a casa, tutti questi menu e tutti questi bottoni ancora ci frullavano nella testa: e abbiamo appena scalfito la superficie del gioco.

Anche se tutti i contenuti sono costruiti con in mente l'idea di piazzare una manciata di icone nintendare dando maggiormente attenzione all'arena di combattimento, sfruttando i suoi movimenti e oggetti, Nintendo ha fatto in modo che ciascuna delle modalità appaiano distinte, e questo è senza dubbio un ottimo risultato per questo quarto capitolo. Inoltre, avete la possibilità di giocare da soli o in modalità competitiva (siano esse in locale o online) nella maggior parte di queste modalità.

Super Smash Bros. per Nintendo 3DSSuper Smash Bros. per Nintendo 3DS
Lo scenario a sinistra vanta una profondità 3D incredibile.
Super Smash Bros. per Nintendo 3DSSuper Smash Bros. per Nintendo 3DSSuper Smash Bros. per Nintendo 3DS
Uno dei nuovi oggetti più fighi è Billy Bala.

In questo modo, è possibile scegliere di combattere con ogni personaggio del gioco a turni, andando in ordine cronologico secondo l'anno in cui questi hanno fatto il loro debutto nel titolo. Oppure scegliere un amico per avventurarsi nei meandri più nascosti delle Smashavventure, raccogliendo oggetti, equipaggiamenti, migliorare la propria esperienza e scontrarsi faccia a faccia (o contro altri rivali PNG) in una battaglia finale. C'è inoltre un mini-gioco in cui bisogna distruggere delle casse, sepolto in un angolo di uno dei sottomenu, che permette di vincere contenuti sbloccabili. Abbiamo ricompense che vanno da immagini e figurine a modalità trofeo, ma anche nuove abilità personalizzabili per ciascun combattente, in modo da poter prendere maggior confidenza con il loro repertorio di mosse. Si tratta di una lista davvero esaustiva.

La nostra preoccupazione principale nei confronti di questa versione - ossia che lo schermo della console portatile fosse troppo piccolo per riuscire ad eseguire le mosse in modo nitido - si è leggermente allentata, dopo che abbiamo giocato più partite, anche se, tuttavia, per questa esperienza di gioco continuiamo a preferire la versione 3DS XL. E anche con quella versione della console, ci facevano comunque male le mani dopo un pomeriggio a furia di tirare calci e pugni in Smash Bros. Questa è l'unica nota davvero negativa che viene in mente. Presto faremo i conti con la versione finale del gioco e sapremo dirvi molto altro, ma nel frattempo anche il nostro collega David ci ha raccontato le sue impressioni dal suo viaggio a Madrid.

Le impressioni di David da Madrid:

Concordo con Gillen con quasi tutto ciò che ha detto, ma soprattutto sul fatto che abbiamo appena scalfito la superficie. Non bastano una o due ore di Super Smash Bros. per Nintendo 3DS a farsi un'idea su ciò che davvero ha da offrire il gioco. Il punto è che non bastano neanche 1-2 mesi. Ancora una volta quel folle, attento ai particolari e perfezionista di Masahiro Sakurai si è fatto prendere la mano - nel senso buono del termine - con ciò che riguarda i contenuti e le possibilità del gioco. Forse sta cercando di spremere ulteriormente le sue idee per ciò che riguarda la collezione di oggetti e gli elementi di progressione, sfruttando il team di supporto di Namco, perché quello che abbiamo qui non è niente di più o niente di meno che uno Smash Bros. con un'ossessiva evoluzione a Kid Icarus: Uprising, e probabilmente il gioco più completo per 3DS.Se nell'avventura di Pit continuavamo a cambiare le armi, qui ci muoviamo attraverso tantissimi personaggi e, nella Smashvventura, abbiamo a disposizione centinaia di item e opzioni di equipaggiamento per giocare con le 'stats', alla ricerca della versione definitiva di un combattente. Per questo capitolo, il creativo nipponico ha scelto la formula "meno CGI, più RPG", con la pretesa di dare vita ad un'esperienza che diventi sempre più additiva di mese in mese. Proprio sulla base di quanto detto, ci prenderemo il tempo necessario per recensire il gioco al momento del lancio, proprio perché ne avremo bisogno per offrirvi un parere completo.

Tuttavia, un buon gioco si valuta anche alla luce di tanti altri aspetti. Personalmente, non mi interessava tanto la dimensione dello schermo e non ho avuto problemi significativi con il fatto che sia stata disattivata la cornice nera, anche se riconosco che una volta mi sono perso e un'altra volta mi sono distratto per la spettacolare profondità dell'effetto 3D in uno degli scenari (nella maggior parte di essi è appena accentuato).

No. La mia preoccupazione maggiore risiedeva nel controllo con il pulsante di scorrimento della console portatile, e a dire la verità, ne sono uscito più che soddisfatto. Abituato a tirare pugni e calci Smash con gli stick analogici delle precedenti console, mi è sembrato che questa opzione risultasse abbastanza "scorrevole", per nulla indicata per effettuare leve. Senza dubbio, seppur non possa competere con lo stick del Gamecube (tra l'altro il preferito per le competizioni ufficiali, in quanto compatibile con la versione Wii U tramite un adattatore), i controlli per 3DS si difendono abbastanza bene, e in pochi minuti ci siamo abituati. Ecco, aspetto importante: consigliamo di configurare il salto con un bottone, piuttosto che preferire l'analogico, proprio per evitare errori. Infatti, non ho trovato da nessuna parte l'opzione per saltare con il Circle Pad, che era quello che ho usato finora. Questo tipo di controllo deve essere diventato particolarmente popolare tra gli sviluppatori, dato che una delle opzioni è usare la console 3DS come controller in Super Smash Bros. per Wii U, mediante l'opzione di connessione alla Wii U, che servirà a fare altre cose di cui al momento non abbiamo idea (trasferire personaggi? Usare l'NFC del GamePad per gli Amiibo?).

Super Smash Bros. per Nintendo 3DSSuper Smash Bros. per Nintendo 3DSSuper Smash Bros. per Nintendo 3DS
Nella Smashvventura potete potenziare i vostri personaggi.
Super Smash Bros. per Nintendo 3DSSuper Smash Bros. per Nintendo 3DSSuper Smash Bros. per Nintendo 3DS

Con questo in mente e nel pieno del cosiddetto "Smashgate" di personaggi segreti rivelati (alcuni in realtà già li conoscevamo, altri no), ho fatto qualche partita alla cosiddetta Smashavventura con Samus Zero e alcuni combattimenti normali che verranno rilasciati quest'anno, e nel mio caso Palutena, Pac-Man, il personaggio di Animal Crossing e Little Mac. Avrei preferito anche provare Mega Man, ma come dicevamo poc'anzi, saranno necessarie tante, tante ore di gioco e vogliamo prenderci il tempo sufficiente per analizzare il gioco a fondo.

Mi è piaciuta tantissimo Samus Zero, e no, non certamente per i suoi abiti succinti. E' un bene che ci sia una versione differente del personaggio rispetto alla Samus con l'armatura, anche perché entrambe le versioni risultano molto complete. E' un personaggio agile, si differenzia dal resto del gruppo e salta che è un piacere. Il suo colpo speciale dall'alto è di grandissima utilità. Potrebbe diventare il mio preferito, se solo non fosse più convincente di quello di Punch-Out!!, e sempre in virtù del fatto che non abbiamo provato tutto ciò che il gioco mette a disposizione.

Palutena si rivela anche lei una combattente davvero speciale. E' molto più lenta di quanto mi aspettassi e molto più tecnica, caratterizzata da uno stile che ci ricorda quello di Snake di Super Smash Bros. Brawl. Anche quando sembra che non stia facendo nulla, infligge un bel po' di colpi agli avversari abbassando la loro percentuale. Ha uno scudo magico che permette di rispedire al mittente gli attacchi e un bastone di notevole portata, oltre ad essere capace di svolazzare sui nemici mentre effettua i suoi colpi.

Il personaggio di Animal Crossing è uno scherzo già dalla schermata di selezione (diffidate dalle sue sette 'skins', piene di smorfie e buffonate). Lo definirei quasi un altro Jigglypuff, con uno stile dolce e soave, ma molto più sanguinario. Pianta un albero, lo puoi mangiare. Prendi un petardo e ti trasformi in un fuoco d'artificio. Il tutto con l'immancabile dolcezza e i toni pastello di Animal Crossing, che rendono il tutto ancora più irritante.

Super Smash Bros. per Nintendo 3DSSuper Smash Bros. per Nintendo 3DSSuper Smash Bros. per Nintendo 3DS
Nelle nostre partite, abbiamo visto tanti scenari riciclati.
Super Smash Bros. per Nintendo 3DSSuper Smash Bros. per Nintendo 3DSSuper Smash Bros. per Nintendo 3DSSuper Smash Bros. per Nintendo 3DS

Finalmente, Little Mac è un 'crack' nel vero senso della parola. Uno-due, uno-due. Assomiglia molto a Capitan Falcon, anche se ha alcuni colpi a distanza, una guardia e un attacco speciale che si deve ricaricare. Credo che sia uno dei veri e propri nuovi terremoti del gioco.

Inoltre, con questo poco tempo a disposizione, non abbiamo potuto analizzare a sufficienza l'equilibrio del gioco, anche se Meta Knight non sembra poi cosi 'cheto'. E in questo poco tempo, non ci siamo mai dimenticati del fatto che questo gioco è in primo luogo un esercizio di enciclopedia e 'fan-service', che riunisce personaggi come Mario, Sonic, Pac-Man e Mega Man alla più grande selezione di stelle Nintendo mai viste nella serie. Ci fermiamo ogni due minuti per provare la modalità foto e immortalare qualche instantanea in 3D, ma il sistema di combattimento è ancora così unico e così coinvolgente in questa quarta iterazione, che alla fine è solo questo ciò che conta davvero.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto