Italiano
Gamereactor
recensioni
State of Decay 2

State of Decay 2

I non morti potrebbero diventare un ottimo fertilizzante per il tuo giardino.

Bethany sta morendo. Era stata morsa da uno zombi durante un rifornimento andato male. A questo punto non ha ancora molto tempo e ha dovuto prendere una decisione. Aveva superato il punto in cui poter essere guarita, con solo due scelte a disposizione. Potrebbe sottoporsi a eutanasia, che è un modo educato per dire spararsi alla testa o venire esiliata e scacciata dalla comunità che ha aiutato a mettere in piedi. Questi sono il tipo di decisioni agli antipodi che i leader sono chiamati a prendere durante l'apocalisse; i pensatori non sopravvivono a lungo durante un'epidemia zombi. Un forte scoppio risuona all'interno di una chiesa abbandonata, un segnale concussivo ci avverte che è stata presa un'altra scelta difficile. Sono questi tipi di dilemmi etici che definiscono State of Decay 2 e in senso lato il genere survival nel suo complesso. Cercano di esplorare l'innata curiosità umana in ciò di cui le persone sono capaci quando vengono spinte al limite e sfidano la struttura moralistica della società mettendo i giocatori di fronte a decisioni impegnative.

State of Decay 2 ci riporta ancora una volta in un sandbox ostile in cui la società è crollata per mano di una devastante epidemia di zombi, dove spetta agli ultimi sopravvissuti dell'umanità ristabilire una comunità. Il gioco presenta al giocatore scelte difficili sin dall'inizio, la prima delle quali è la scelta di uno dei due sopravvissuti con cui vi piacerebbe iniziare la vostra partita tra quattro coppie di personaggi. Ogni coppia ha il proprio background, in cui viene raccontato in che modo si sono conosciuti e hanno competenze casuali, ma alla fine tutti presentano scenari di partenza simili. Lo scenario narrativo di State of Decay 2 è basato su un gameplay emergente in cui i vostri personaggi diventano ciò che hanno vissuto anziché in base alle loro backstory iniziali o alle statistiche iniziali. Quindi, in una certa misura, i vostri personaggi iniziali non sono così importanti come potreste pensare.

Come in qualsiasi apocalisse zombie, il giocatore viene messo alla prova con scelte morali fin dalla prima ora di apertura del gioco, che aumentano solo man mano che si continua a investire maggiormente nei personaggi. La vostra comunità presto crescerà andando oltre i vostri personaggi di partenza e si espanderà per accogliere i vari sopravvissuti che incontrerete durante il vostro viaggio. C'è una maggiore attenzione a coinvolgere l'individuo nel sequel, in quanto i giocatori vengono incoraggiati a perseguire specifici obiettivi dei membri del party, ma ovviamente non verrete aiutati a scegliere i preferiti - il gioco si basa su questo aspetto. Il gioco lo fa spingendo naturalmente i vostri personaggi preferiti in cima all'ordine gerarchico della comunità, dando loro l'opportunità di diventare eroi e leader.

Un leader ha molto molte cose da fare, ma queste cose possono essere segmentate in due parti. C'è un lato pratico delle cose. Il vostro popolo deve uscire a cercare risorse e materiali per sopravvivere. Poi c'è il lato gestionale della comunità che vi richiede di costruire strutture per i vostri residenti e utilizzare le risorse raccolte dai vostri cercatori. Solitamente i sopravvissuti riescono a gravitare intorno a una o l'altra di queste specializzazioni dove, ad esempio, i soldati sono maggiormente orientati alla corsa ai rifornimenti, o i medici, che sono più esperti nella gestione domestica. C'è una notevole profondità sulle informazioni offerte in merito alla vostra base e ai suoi abitanti con statistiche dettagliate, dall'uso delle risorse all'umore dei personaggi. Ciò richiede che vediate la vostra gente come qualcosa di più di semplici oggetti che hanno bisogno di cibo e riparo, ma esseri umani con pensieri, sentimenti ed emozioni.

State of Decay 2

Ciò significa che c'è una piccola componente building in quanto le persone hanno bisogno di un posto dove dormire e cibo da mangiare. Il menu dell'edificio è piuttosto intuitivo se non semplice. Ogni sito ha definito le aree che è possibile creare e facendo clic su di esse viene visualizzato un menu per gli edifici disponibili. Ciò che spesso manca, tuttavia, è una bella spiegazione di come funzionano alcuni dei migliori meccanismi di costruzione, in quanto non è sempre palesemente ovvio. Ad esempio, il gioco potrebbe informarvi che il morale della vostra comunità potrebbe risollevarsi con l'accesso all'acqua corrente senza specificare esplicitamente come farlo. E anche una volta che avete capito come fare, non ci sono ulteriori indicazioni su come ottimizzarlo attraverso le funzioni degli edifici o la selezione delle mod. Ora, nessuno vuole una situazione in cui abbiamo tutorial lunghissimi, ma per un gioco che vi ricorda continuamente le meccaniche del movimento base, sapere qualcosa di più sulla gestione degli edifici non sarebbe stato male.

La cosa migliore è che se non vi piace la vostra posizione corrente, potete raderla al suolo e aggiornarla con qualcosa di più adatto. Ciò significherebbe caricare tutta la tua comunità in veicoli, risorse e tutto, e partire attraversando il paesaggio apocalittico. È una proposta rischiosa, ma allettante quando si riesce a recuperare alcuni dei campi più grandi in cui poter comandare. Anche la mappa è abbastanza grande, anche se nulla in confronto ai giochi open world da grandi budget, ma abbastanza per mantenere le cose interessanti, specialmente quando attraversarlo non è un compito semplice. Sparsi per il mondo di gioco troverete vari avamposti che potete impostare per espandere la portata della vostra comunità e le enclavi di altri sopravvissuti umani con cui potete commerciare.

Una cosa di cui avrete bisogno quando avrete a che fare con gli abitanti dell'apocalisse sono le solide meccaniche di combattimento e il sandbox apocalittica di Undead Labs non delude da questo punto di vista. In superficie, il combattimento è soddisfacente e semplice grazie ad un arsenale familiare a vostra disposizione e potenti abilità corpo a corpo quando si tratta di gruppi di nemici più piccoli. Andando avanti con l'esperienza, si nota una maggiore profondità con la possibilità di specializzare abilità che vi danno la possibilità di creare build di personaggi unici aggiungendo ulteriori opzioni di combattimento agli impegni. Ci sono anche alcune armi speciali e rare là fuori se volete sembrare abbastanza duri.

In termini di gameplay, non esiste un percorso narrativo lineare definito come tale. Esplorate, prendete avamposti, distruggete infetti, recuperate risorse e aiutate o ostacolate gli altri sopravvissuti umani che incontrate. L'obiettivo generale è quello di sradicare la Piaga del Sangue, una nuova meccanica nella serie State of Decay. Essenzialmente, è una piaga degli zombi peggiore di quella già in corso, il che significa che è più contagiosa e che gli zombi che produce sono più aggressivi. Per sconfiggerla, dovrai localizzare i cuori della Piaga del Sangue, masse di carne pulsante che fungono da epicentro di nuovi focolai. È in questo endgame che le cose possono diventare banali, dal momento che vi ritroverete a ripetete tattiche inerenti alla ricerca e alla distruzione di questi cuori per tutto il tempo. Vale la pena notare che ci sono ulteriori obiettivi endgame relativi al patrimonio del vostro leader specifico, che possono fornire stimoli per ulteriori playthrough.

State of Decay 2
State of Decay 2State of Decay 2State of Decay 2

Il multiplayer serve a far prendere una pausa gradita dalla solitaria disperazione del survival singleplayer. Il matchmaking offre la possibilità di unirsi ad altre persone e aiutarle a raccogliere risorse di cui hanno bisogno o mani extra di cui avete bisogno per avere finalmente il sopravvento sui non morti. Allo stesso modo, altri giocatori possono partecipare al vostro mondo e aiutarvi nei vostri sforzi per sconfiggere la Piaga del Sangue. Potete, naturalmente, invitare direttamente i vostri amici alla vostra partita. Questa è una gradita aggiunta alla serie, ma in qualche modo è anche un'occasione mancata. Non è possibile creare comunità insieme o condividere obiettivi a lungo termine. Una volta che avete terminato la vostra sessione multiplayer e ritornate al vostro mondo, non potrete portare con voi i progressi ottenuti dalle vostre scorribande online. Immaginate le possibilità di un gameplay emergente se i giocatori riescono a popolare costantemente gli stessi server, collaborando o combattendo per le stesse scarse risorse. Molto ambizioso, non c'è che dire, ma che non può fare a meno di intravedere il potenziale del multiplayer online di State of Decay 2.

Questa aggiunta alla serie ha sicuramente assistito ad un gradito aggiornamento nel reparto grafico, mettendo da parte quella sensazione piuttosto grezza dell'originale. È chiaro che è stato fatto molto lavoro per rendere questo gioco più piacevole dal punto di vista estetico e si vede, in particolare su PC, anche se questa recensione è basata sulla versione Xbox. È stata aggiunta particolare definizione ai nemici leggermente più vari che ora affronterete con evidenti miglioramenti nelle animazioni nemiche. Oltre alle immagini più morbide, non ci sono sorprese, in quanto le aggiunte attese al roster si adattano comodamente ai soliti stereotipi dei giochi zombie.

La vera magia di State of Decay 2 si trova a metà strada tra il suo gameplay emergente e le conseguenze permanenti, ma che lasciano un po' a desiderare al momento dell'endgame. Che si tratti di un leader della comunità che si presenta appena in tempo con quei vivaci rifornimenti di cibo o un inaspettato ultimo scontro che lascia in vita un solo superstite, le crudeltà casuali del gioco incorniciano i suoi incontri più memorabili. Ci sono momenti di tensione in cui ci si trova alla ricerca frenetica di alcune forniture mediche cruciali. Basta un errore per costarvi caro il leader dei gruppi. Sono quelle esperienze che rimarranno con tevoi ricordandoti che il valore di State of Decay 2 risiede nella sua capacità di farvi preoccupare dei personaggi che sviluppate.

In definitiva, ci sono alcune persone che adoreranno questo gioco, un pubblico dedicato che trova il mix unico tra action in terza persona, meccaniche survival e sim gestionale abbastanza coinvolgente da buttarsi in più partite. In questo senso, è un'interessante interpretazione del genere zombie e offre qualcosa di diverso dai soliti titoli violenti, optando invece per un'esperienza più emotiva che utilizza un gameplay emergente per dare ai giocatori il potere di raccontare le proprie storie.

State of Decay 2State of Decay 2State of Decay 2
07 Gamereactor Italia
7 / 10
+
Meccaniche di gameplay emergenti che creano scenari interessanti in un sandbox divertente; Un autentico attaccamento ai personaggi indotti da buone meccaniche RPG.
-
Meccaniche spiegate male che occasionalmente portano a frustrazione; Obiettivi endgame ripetitivi e poco interessanti; Opportunità mancate e mancanza di un miglioramento generale rispetto all'originale.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

State of Decay 2Score

State of Decay 2

RECENSIONE. Scritto da Jon Calvin

I non morti potrebbero diventare un ottimo fertilizzante per il tuo giardino.



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.