Italiano
Gamereactor
recensioni
Rainbow Moon

Rainbow Moon

Con un gameplay d'altri tempi, Rainbow Moon ci riporta indietro di vent'anni. E lo fa nel migliore dei modi. Abbiamo provato questo splendido RPG scaricabile.

Pensate ai titoli RPG di vent'anni fa. Ora pensate a quelli contemporanei. Sono due generi diversi, vero? Il gameplay si è evoluto in maniera gigantesca, le trame sono diventate più complesse, i mondi più vasti. Insomma, gli RPG di oggi sono giochi complessi.

Eppure, quando guardiamo al passato, proviamo ancora un amore sconfinato per quei titoli che allietarono i nostri pomeriggi all'inizio degli anni Novanta. Rainbow Moon, pur essendo un titolo datato 2012, è un gioco che sarebbe potuto uscire vent'anni fa e chiunque lo avrebbe immediatamente riconosciuto come un RPG "di quelli buoni".

Si tratta, dunque, di una premessa molto positiva per questo titolo scaricabile, anche se - a volte - affidarsi al passato genera qualche piccolo problema.

Rainbow Moon

In questo senso, Rainbow Moon non fa eccezione. La storia è poco interessante e poco profonda: il nostro alter ego viene inviato sulla luna Rainbow Moon dal cattivo di turno, e il suo sbarco su questo pianeta attraverso un misterioso portale genera un sacco di problemi. L'arrivo dell'eroe, infatti, coincide con la comparsa di mostri. Siamo dunque costretti a farci strada fra ogni genere di cattivo al fine di ritornare a casa.

Curiosamente, gli abitanti delle terre da noi visitate si dimostrano piuttosto amichevoli (anziché incolparci in continuazione dell'arrivo dei mostri, come prevedrebbero i canoni di qualunque gioco di ruolo giapponese) e disposti ad aiutarci.

Rainbow Moon

La trama, come potete notare, è striminzita e non migliora nel corso dell'avventura. Per terminare la quest principale occorrono almeno cinquanta/sessanta ore di gioco. Con dialoghi ridotti all'osso e quest secondarie poco stimolanti, il gioco diventerebbe presto noioso.

Usiamo il condizionale perché, per nostra fortuna, il sistema di combattimento è solido come una roccia e contribuisce a tenere alta l'attenzione del giocatore. Si tratta di un classico RPG a turni su griglia, in pieno stile Disgaea ma con una curva di apprendimento molto più docile. Le informazioni e le tattiche di combattimento vengono spiegate passo passo, e non si ha mai la sensazione di essere sopraffatti dalla quantità di informazioni fornita dall'interfaccia utente.

Il sistema di levelling è interessante: oltre al classico sistema di XP, infatti, il gioco fornisce alcune perle dopo ogni battaglia che possono essere spese per aumentare le proprie statistiche in appositi negozi. Il giocatore, in questo modo, è spinto ad effettuare numerosi incontri al fine di poter portare il proprio personaggio a un livello adeguato.

Gli encounter si attivano sia imbattendosi nei nemici visibili sulla mappa, che in maniera casuale. In quest'ultimo caso, però, il giocatore può scegliere se attivare la battaglia o ignorarla, evitando dunque la frustrazione di trovarsi continuamente in battaglia nei dungeon più tortuosi.

A questo si aggiunge un bel sistema di crafting, comodo per combinare armi e armature con oggetti trovati lungo la strada. Ogni pezzo di equipaggiamento include due slot, ed è così possibile sin dalle prime ore di gioco avere a disposizione qualche arma potente.

Rainbow Moon

Infine, merita di essere segnalato il sistema delle abilità e delle magie. Come in Disgaea, ogni abilità agisce su diverse distanze e su diverse caselle della griglia. Le proprie strategie, dunque, possono essere studiate anche in funzione di qualche abilità particolarmente potente.

Quando, dopo alcune ore di gioco, ci troviamo a combattere con più alleati, Rainbow Moon diventa straordinariamente profondo. Mentre Disgaea ci pone subito in battaglia con tanti alleati e con un numero gigantesco di strategie, Rainbow Moon ci guida con dolcezza attraverso l'apprendimento delle tecniche di combattimento.

Rainbow Moon

Nel complesso, dunque, Rainbow Moon è un ottimo gioco. Non osa, non si spinge oltre i confini del "già visto" e del "già giocato", ma lo fa in maniera immacolata. La grafica, il character design, la storia e i dialoghi sono gli unici punti deboli di un gioco che, evidentemente, vede nel sistema di combattimento il suo fulcro.

A un prezzo inferiore ai 13 euro, Rainbow Moon è un acquisto obbligato per gli amanti del genere RPG, in particolare per i nostalgici del vecchio gameplay, semplice ma profondo.

Rainbow Moon
Rainbow Moon
Rainbow Moon
Rainbow Moon
Rainbow Moon
Rainbow Moon
Rainbow Moon
Rainbow Moon
Rainbow Moon
Rainbow Moon
Rainbow Moon
Rainbow Moon
08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Ottimo sistema di combattimento, curva di apprendimento perfetta, eccezionale rapporto qualità/prezzo
-
Storia noiosa, dialoghi inutili, character design poco attraente
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

Rainbow MoonScore

Rainbow Moon

RECENSIONE. Scritto da Lorenzo Mosna

Con un gameplay d'altri tempi, Rainbow Moon ci riporta indietro di vent'anni. E lo fa nel migliore dei modi. Abbiamo provato questo splendido RPG scaricabile.



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.