Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Home
recensioni
Pro Evolution Soccer 2018

Pro Evolution Soccer 2018

Konami torna anche quest'anno con una nuova iterazione di PES, ma quali sono le novità introdotte?

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Ogni anno, in questo periodo, si consuma una disputa tra i due pezzi grossi del mondo del calcio videoludico - FIFA e Pro Evolution Soccer - ma questo duello ha assunto un maggior peso negli ultimi anni in quanto quest'ultimo è migliorato in modo drastico ed è diventato il franchise preferito da molti. Come ogni anno, Konami si prepara dunque a debuttare con la sua iterazione annuale, con l'intenzione di perfezionare ulteriormente la sua formula, e questa volta con Pro Evolution Soccer 2018. Se per voi il franchise si era già dimostrato molto buono in passato, la release di quest'anno andrebbe seriamente presa in considerazione, dal momento che, oltre alle nuove caratteristiche, sono state apportate modifiche sostanziali all'aspetto e allo stile di gioco rispetto a PES 2017.

Ma quanto è cambiato rispetto allo scorso anno? Ebbene, ci sono state molte cose pubblicizzate nei mesi precedenti al lancio, e tra queste vi è anche un maggior controllo sui giocatori. Questo aspetto non sarà evidente in tutte le situazioni, ma le reazioni rapide dei giocatori (specialmente i giocatori di alto livello e quando si usano R2/RT per un controllo più da vicino) saranno molto utili per coloro che vogliono effettuare un dribbling più elaborato per riuscire ad aggirare l'avversario. Naturalmente, questo non significa vittoria certa e che vi permetterà di liberarvi senza problemi della difesa avversaria, ma per coloro che desiderano un controllo preciso sulla posizione in cui si muovono i loro giocatori, questa caratteristica sarà assolutamente gradita.

Un'altra caratteristica molto gradita quest'anno è la difesa contestuale, e questo aspetto sarà particolarmente evidente con i giocatori migliori. È chiaro che i giocatori fanno di tutto per proteggere la palla dagli avversari, posizionando il loro corpo in modo appropriato - una caratteristica che mira non solo ad un livello extra in termini di dettagli, ma anche di immersione - perché non possiamo dirvi quante volte abbiamo assistito ad una situazione analoga su un vero campo da gioco. I giocatori più forti sono in grado di farlo molto meglio rispetto ad altri, quindi a livello strategico trattenere il gioco è semplice se si sa come fare.

L'aspetto che, a nostro avviso, è maggiormente degno di nota in Pro Evolution Soccer 2018, però, sono i miglioramenti apportati ai portieri. Nella maggior parte delle volte accadeva che, se vi avvicinavate al portiere, le palle tirate in porta li oltrepassavano e andavano in rete, ma da quest'anno sembra che i portieri riescano con maggiore facilità a parare. Ora non basta più tirare la palla nell'angolo in basso della porta, ma bisogna tener loro testa un bel po', un elemento che rende le partite di gran lunga più piacevoli e realistiche - ora è esattamente come assistere ad una vera e propria partita.

Pro Evolution Soccer 2018Pro Evolution Soccer 2018
Pro Evolution Soccer 2018

Un ottimo modo per far sì che questo sia diventato possibile è l'opzione del passaggio e di corsa, che ci siamo trovati ad usare spessissimo nel corso del nostro tempo in compagnia di PES 2018 (usando L1/LB si riesce ad effettuare un passaggio in avanti). Già nelle ultime edizioni di PES i passaggi diretti funzionano in modo più incisivo rispetto a FIFA, il che significa che passare la palla o effettuare un passaggio volto a superare la difesa avversaria dovrebbe funzionare nella maggior parte dei casi, effettuando il tutto con il giusto tempismo. Andare in attacco in questo modo è altrettanto soddisfacente ed è un buon modo per cercare di vincere in astuzia questi portieri decisamente più potenti.

Ognuno di questi tiri risulta sempre variegato e interessante, anche perché non c'è stata una volta in cui abbiamo assistito ad un goal simile ad un altro effettuato in questo modo, sia in termini di posizionamento sia di animazione. Ogni goal appare unico e gratificante grazie alla combinazione in termini di difficoltà a riuscire a passarla verso il portiere e farvi strada attraverso la difesa, e ci sentiamo di dire che questa sia una delle cose più importanti in un gioco di calcio - segnare con fatica quel goal prezioso e la gioia provata quando si vede la palla in rete è inestimabile.

Pro Evolution Soccer 2018Pro Evolution Soccer 2018

La varietà non si applica solo ai tiri, però, ma anche ai tanti modi in cui una partita può evolversi. Per esempio, mentre stavamo giocando sotto una pioggia torrenziale, questa particolare condizione atmosferica ha cambiato il gioco in modo significativo, in cui i nostri difensori continuavano a scivolare, pure la palla ha iniziato a rallentare e, più in generale, la partita è diventata un vero e proprio incubo. Non ci è mai capitato che la pioggia potesse influenzare una partita così tanto, e questo ha cambiato completamente il nostro modo di giocare.

In difesa, non c'è molto da segnalare in termini di grandi cambiamenti, ma si applicano le stesse regole di PES: scegliere un momento poco opportuno per fare un intervento in scivolata ancora più spesso non porta né ad un fallo né ad un cartellino giallo, dal momento che gli attaccanti raramente saltano oltre (un aspetto che ci ha infastidito), rendendo i contrasti e la pressione, sia da parte dei compagni di squadra sia da parte del giocatore, il percorso preferito per far sì che gli avversari vangano espulsi e assicurarsi un goal facile.

Anche l'UI è stata migliorata rispetto all'anno scorso, anche se non è perfetta. Ad esempio, molti dei giocatori più importanti ora hanno ritratti reali, che aggiungono autenticità all'intera esperienza. Ora avete davvero la sensazione che state effettivamente sostituendo Mauro Icardi anziché il suo modello virtuale. Nel gioco, però, l'UI potrebbe diventare ancora più utile, magari indicando i vantaggi e chi ha un cartellino.

Pro Evolution Soccer 2018Pro Evolution Soccer 2018
Pro Evolution Soccer 2018Pro Evolution Soccer 2018

Anche i fan dei calci piazzati dovranno cambiare il loro approccio quest'anno, dato che i calci di punizione e i calci d'angolo sono decisamente più in linea con lo stile FIFA. Non c'è più alcuna freccia a guidarvi, dal momento che adesso bisogna dirigere i propri tiri in base alla vostra intuizione, che naturalmente può essere imparata grazie alle partite di allenamento. Anche se forse è diventato più difficile, questo aspetto si avvicina maggiormente ad un test di abilità ora, specialmente quando si tratta di fare goal da un calcio di punizione. Più gratificante, senza dubbio, ma questo non significa che tutti saranno soddisfatti da questo cambiamento, anche se noi lo abbiamo trovato grandioso.

In termini di modalità, al momento in cui scriviamo, i server online non sono momentaneamente aperti, ma c'è una nuova modalità che abbiamo voluto provare, ossia Selezione Casuale, che fa il suo ritorno dai vecchi giochi PES. Qui possiamo scegliere un uniforme da far indossare alla propria squadra e poi il gioco vi assegna in modo casuale i giocatori in base ai parametri che scegliete. Abbiamo finito per giocare in una squadra dell'Arsenal con Lionel Messi, per farvi capire. C'è anche un round di negoziazione in cui si selezionano i giocatori che si tentano di rubare agli avversari e quali dei vostri riuscire a proteggere, quindi questa modalità è perfetta per coloro che vogliono qualcosa di strano, selvaggio e unico da giocare.

Pro Evolution Soccer 2018Pro Evolution Soccer 2018

Restano però alcuni problemi relativi alle precedenti iterazioni di PES, e uno di questi è il commento. La sensazione è che i dialoghi dei commentatori siano ancora un po' forzati e legnosi a volte, per non parlare di frasi ripetute che finirete per imparare in pochi giorni. Per un gioco che mira ad offrire così tanta immersione nel gioco, il commento ti ricorda in realtà che è un videogioco e alcuni dei nostri recensori hanno persino scelto di disabilitarlo, mentre giocavano.

Anche l'arbitraggio non è mai stato un elemento di spicco di PES, e talvolta è anche frustrante. Ad esempio, se i giocatori si scontrano tra di loro senza che ci sia effettivamente un contatto (per esempio, se qualcuno vi spinge via dalla palla, che sarebbe un fallo nella vita reale), questo quasi mai viene segnalato come fallo, un aspetto che è incredibilmente evidente in uno scontro molto fisico in cui le persone vi spintonano costantemente.

A livello grafico, PES sembra ancora eccellente, soprattutto in termini di giocatori. Non riscontriamo chissà quale miglioramento incisivo in questo lato del gioco, ma non importa, perché tutti i giocatori più importanti assomigliano molto alla loro controparte reale, e non mancano dettagli quando si tratta di illuminazione, sudore, ecc. Alcune facce tirate quando si zoomma sulle facce del giocatore durante la partita sono un po' terrificanti, ma non è un aspetto che compromette il livello del gioco.

Nel complesso, Pro Evolution Soccer 2018 ci ha lasciato molto più positivi che negativi. Si tratta di una vera e propria rimessa a lucido di una formula vincente creata negli ultimi anni, grazie a funzioni aggiunte. Portieri migliorati, dribbling avanzato e la modalità di selezione casuale sono tutti aspetti che saranno molto graditi agli appassionati della serie e ai giochi di calcio in generale.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
Pro Evolution Soccer 2018Pro Evolution Soccer 2018

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
09 Gamereactor Italia
9 / 10
+
Portieri migliorati; I tiri danno grande soddisfazione: La sensazione che fare goal sia tutt'altro che facile; La Selezione Casuale è divertente; UI migliorata.
-
L'arbitraggio ancora non è eccezionale; Il commento audio è tutt'altro che piacevole.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto