Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
recensioni
Pro Evolution Soccer 2013

Pro Evolution Soccer 2013

Ancora una volta PES lancia la sfida a FIFA, ma senza esagerare nelle innovazioni. Il nuovo Pro Evolution Soccer 2013 è migliore sotto ogni aspetto. Sarà abbastanza?

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Pro Evolution Soccer 2013 quest'anno rinuncia alle grandi novità. Probabilmente, il gioco fa troppo poco per togliere le importanti quote di mercato al concorrente FIFA. Peccato, perché PES 2013 fa quasi tutto bene. Quasi.

Per scoprire le vere innovazioni di Pro Evolution Soccer 2013, si deve guardare un po' più in profondità. Konami non intende innovare. Piuttosto, vuole rifinire ciò che è già disponibile. Anche se i passaggi erano indubitabilmente accurati nel gioco dello scorso anno, il feeling di questa nuova versione è migliore. Si tratta di un piccolo dettaglio, ma importante. Con un po' di pratica si sviluppa rapidamente una sensazione molto buona, che permette di premere il pulsante al momento giusto. In particolare, i passaggi "a torello" sono un vero piacere.

I controlli beneficiano inoltre di alcuni perfezionamenti millimetrici. Uno dei principali svantaggi di Pro Evolution Soccer 2012 era il dribbling, che non riusciva a schiodare i giocatori da un binario immaginario su cui venivano collocati. Questo, spesso, portava a interruzioni nel flusso di gioco. Il problema è stato quasi completamente eliminato. Inoltre, nel complesso la fluidità del gioco è stata migliorata in maniera incisiva, e il gioco prosegue fino a quando l'arbitro non fischia. L'arbitro, in particolare, non interviene quasi mai a sproposito: una vera novità in questa serie.

Pro Evolution Soccer 2013Pro Evolution Soccer 2013

Per quanto riguarda la grafica, Pro Evolution Soccer 2013 è ancora molto avanti rispetto alla concorrenza. I volti dei giocatori sembrano plasmate a immagine e somiglianza della controparte reale, e le caratteristiche del viso sono a un livello che solo pochi giochi sportivi riescono a eguagliare. E poi c'è da considerare il numero incredibilmente alto di animazioni, che rendono i giocatori autentici in tutte le aree del gioco. La cosa si nota principalmente nei passaggi difficili o negli scontri - o, più in generale, ogni volta che il giocatore deve compiere uno sforzo particolare.

L'atmosfera da stadio di PES 2013 introduce acusticamente dei piccoli progressi ogni anno. Anche quest'anno, quindi, ci sono alcuni miglioramenti al riguardo. Un esempio sono i canti dei tifosi. Da brividi il coro dei tifosi del Real Madrid, mentre intonano "Ronaaaaaldooooo" a squarciagola.

Pro Evolution Soccer 2013

Anche il commento si mantiene a un livello più che discreto. Non c'è cosa più fastidiosa di sentire lo stesso commento tecnico per due volte nella stessa partita, e la cosa accade assai raramente.

La musica in Pro Evolution Soccer 2013, invece, mi ha sorpreso (sia positivamente che negativamente). Oltre ad alcuni brani indie oggettivamente belli e una canzone dubstep per sollazzare i giocatori più tamarri, nel gioco si incontra anche il successo estivo "Ai Se Eu Te Pego" di Michel Teló. Non vi è certamente quasi nessuno su questo pianeta che non conosca questa canzone. E, al contempo, non vi è quasi nessuno che ancora oggi riesca a sopportarla. Las cosa mi ha lasciato con ganasce sul pavimento. Alcuni potrebbero sentire il bisogno di gettare il controller della finestra dopo aver udito il "Nossa, Nossa" uscire dagli altoparlanti. Ma alla fine, è solo una questione di gusti.

Le poche licenze di giocatori e squadre creano un doppio sentimento: comprensibili, da un lato, fastidiose dall'altro. È probabile che nel prossimo futuro Konami avrà sempre meno licenze esclusive a disposizione. Gli esperti potranno certamente crogiolarsi nel colore del campionato brasiliano, presente solo su PES. Anche la Champions League e la Copa Santander sono presenti. Peccato che quest'anno mancano squadre importanti come il Borussia Dortmund, vincitore del campionato tedesco: i fan della Bundesliga si devono accontentare di Schalke 04 e Bayern.

L'intelligenza artificiale ha promesso un miglioramento nel comportamento dei giocatori, ma purtroppo la cosa non si nota in maniera diretta. In alcune situazioni offensive, i compagni si muovono con un'intelligenza impressionante, e penetrano abilmente tra le lacune difensive avversarie. Questo funziona bene quando i giocatori hanno spazio. Ma, in alcuni casi, la linea offensiva sembra non essere dinamica, in quanto i giocatori corrono tutti alla stessa altezza. Quando si cerca l'uno-due, i giocatori si comportano bene. Ma in alcuni casi ci vengono negate delle tattiche offensive piuttosto "naturali", con il risultato che si prova un po' di fastidio.

Pro Evolution Soccer 2013

L'unica soluzione consiste nello svegliare i compagni addormentati grazie alla funzionalità del compagno di squadra - di cui parleremo in seguito. In difesa, però, l'intelligenza artificiale è abbastanza impressionante. I giocatori seguono la palla, e osservano i passaggi. Lo squilibrio tra attacco e difesa rende complicato costruire un gioco decente. Un problema che sembra influenzare in maniera maggiore le squadre più scarse.

Come ho già detto, anche quest'anno è possibile controllare un secondo giocatore Nello specifico, bisogna utilizzare la levetta destra e premerla per indirizzare un secondo giocatore in un luogo desiderato del campo. In modalità manuale, però, il controllo del secondo giocatore diventa completo, ed è necessario continuare a tenere premuto lo stick di destra al fine di muovere il nostro compagno.

Non riesco neanche lontanamente a immaginare che vi saranno giocatori in grado di padroneggiare questa funzione. Tenere traccia di due giocatori, infatti, è già piuttosto complicato. Controllarli con precisione è praticamente impossibile. Se si rilascia lo stick, inoltre, il secondo giocatore viene deselezionato. Infine, per controllare il secondo giocatore si deve inevitabilmente togliere il pollice dai pulsanti di passaggio, con conseguente perdita di millisecondi importanti nelle fasi più salienti del gioco. L'idea di questa funzionalità è buona, ma è messa in pratica in maniera eccessivamente complessa.

Pro Evolution Soccer 2013

Non è nemmeno possibile allenarsi nell'uso di questa funzione, anche se la modalità di allenamento è piuttosto completa nelle sue 29 lezioni. Si va dal semplice dribbling, fino alla difesa avanzata e ai calci di punizione. Grazie alla levetta destra, abbiamo provato a inviare un secondo giocatore oltre la difesa. Sembra davvero interessante in un primo momento, ma dopo innumerevoli tentativi il sistema si rivela inutile. Lo sforzo è enorme e i vantaggi sono minimi. Inoltre, a volte abbiamo constatato che giocatore correva in una direzione diversa da quella impostata.

Un'altra nuova caratteristica è il tiro manuale. Questa funzionalità è molto bella, ma non molto utile. Il tiro di precisione, infatti, fa perdere tempo e ci si trova spesso a calciare direttamente in mano al portiere. Anche in questo caso la modalità di allenamento non ci viene in aiuto, in quanto non fornisce spiegazioni molto chiare.

Pro Evolution Soccer 2013Pro Evolution Soccer 2013Pro Evolution Soccer 2013

Pro Evolution Soccer 2013, come detto, compie solo piccoli passi avanti. Ma sono passi nella giusta direzione. Il nuovo PES è migliore del precedente, ma non significativamente migliore. È un vero peccato che l'IA migliorata si veda soltanto in alcuni momenti, dal momento che è di gran lunga il più grande difetto storico della serie Pro Evolution Soccer. Attraverso la modalità allenamento si possono imparare quei trucchi necessari per compensare le lacune dell'intelligenza artificiale. Ma, forse, con la prima patch molti di questi problemi saranno risolti.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
Pro Evolution Soccer 2013
Pro Evolution Soccer 2013
Pro Evolution Soccer 2013
Pro Evolution Soccer 2013
Pro Evolution Soccer 2013
Pro Evolution Soccer 2013
Pro Evolution Soccer 2013
Pro Evolution Soccer 2013
Pro Evolution Soccer 2013
Pro Evolution Soccer 2013
Pro Evolution Soccer 2013
Pro Evolution Soccer 2013
09 Gamereactor Italia
9 / 10
+
Flusso di gioco eccellente, splendida grafica, arbitro intelligente, modalità di allenamento completo...
-
...ma un po' complicata, problemi con l'intelligenza artificiale, secondo giocatore ingestibile
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

Pro Evolution Soccer 2013Score

Pro Evolution Soccer 2013

RECENSIONE. Scritto da David Moschini

Ancora una volta PES lancia la sfida a FIFA, ma senza esagerare nelle innovazioni. Il nuovo Pro Evolution Soccer 2013 è migliore sotto ogni aspetto. Sarà abbastanza?



Caricamento del prossimo contenuto