Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
preview
Pro Evolution Soccer 2013

Pro Evolution Soccer 2013

Una volta era la serie calcistica più amata. Oggi soffre in maniera crescente il predominio di FIFA. Abbiamo provato in anteprima il nuovo PES 13, e siamo un po' preoccupati.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

In passato ogni gioco di calcio prometteva la rivoluzione assoluta. Oggi è diverso. Oggi noi non sappiamo esattamente cosa ci sia di nuovo in ogni titolo di calcio. Questo non significa che gli sviluppatori di Pro Evolution Soccer 2013 siano pigri. Semmai il contrario. Ci vuole solo qualche sforzo in più per comprendere il loro lavoro.

Pertanto sarebbe ingiusto dire che Pro Evolution Soccer 2013 non ha subito alcuna evoluzione rispetto al suo predecessore. In effetti, le differenze rispetto alla versione precedente sono così minime che non sembra quasi un nuovo gioco. Dopo qualche minuto, però, ci si rende conto che c'è qualcosa di diverso, per quanto difficile da notare.

Quest'anno gli sviluppatori si sono concentrati ancora di più sul controllo di palla. Questo aspetto si traduce soprattutto in un gioco molto più fluido. Il gioco è rapido, ma ben calibrato. Col pulsante spalla è possibile attivare la funzione dei passaggi manuali, che dovrebbe tradursi nel massimo controllo della palla. Però, questa funzione finisce per rallentare il gioco, dato che i tempi di passaggio si allungano radicalmente.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Ma non solo i nostri passaggi: anche l'arbitro gioca la sua parte nel dettare il ritmo del gioco. Sembra molto meno esigente rispetto al precedente gioco della serie, e le interruzioni del gioco restano sotto controllo. Per contro, però, in molte situazioni l'arbitro si è rivelato fin troppo generoso. Un'entrata a gambe tese, un brutale tackle da dietro, qualche intervento che aveva poco a che fare con la palla: l'arbitro ha lasciato scorrere.

Per contro, ha fischiato e sanzionato con il cartellino dei falli molto meno spettacolari. Quest problema ci ha impedito di avvicinarci agli avversari durante i duelli aerei. Anche se questo difetto era presente sin dalle prime build di preview del gioco, sono molto fiducioso che nel gioco finale non ci sarà più. La serie PES è nota per risolvere dei problemi gravi all'ultimo momento, pertanto - per ora - non ce ne preoccupiamo. Va bene così.

Pro Evolution Soccer 2013Pro Evolution Soccer 2013

In termini di grafica le espressioni facciali estremamente rigide dei giocatori, a mio avviso fastidiose, meritavano di essere migliorate. In Pro Evolution Soccer 2013, purtroppo, si resterà dispiaciuti. Sono stati apportati dei miglioramenti in questo settore, ma è difficile tendere testa alla concorrenza di EA Sports. Le animazioni migliorate sono facili da riconoscere, tuttavia, e sono particolarmente belle nei duelli aerei o nei colpi di testa a seguito di palle molto alte. Splendidi.

Proprio all'inizio del gioco veniamo invitati a utilizzare la modalità training. Si tratta di una modalità pulita e dettagliata, ma che rapidamente ci fa andare su tutte le furie. Colpire con il collo del piede - classificato come colpo difficile - è in realtà molto semplice nella sua esecuzione. Si carica il tiro e si preme il pulsante una seconda volta quando il giocatore colpisce la palle. Le palle volano in porta a una velocità rapidissima, ma ho superato il test in seguito a un errore. Il che, per me, resta ancora un mistero.

È sorprendente come la difficoltà di Pro Evolution Soccer 2013 sia stata notevolmente ridotta. Forse è dovuto alla versione di anteprima, ma la facilità con cui ho sconfitto alcuni avversari era disarmante, quasi spaventosa. Inoltre è sorprendente il numero insolitamente alto di gol dopo un tiro deviato. In alcuni casi l'avversario ha mandato la palla in rete dopo averla colpita con l'avambraccio. È evidente che serviranno ulteriori miglioramenti in questo campo.

Dopo l'aggiornamento apportato all'intelligenza dei giocatori controllati dal computer nel corso dello scorso anno, ci saremmo aspettati qualche ulteriore miglioramento nel nuovo PES. Eppure, sembra che gli sviluppatori se ne siano dimenticati, dato che i giocatori finiscono per radunarsi lungo le linee del fallo laterale. Il che porta a delle situazioni davvero assurde.

Pro Evolution Soccer 2013

Karim Benzema, ad esempio, continua a giocare sul filo del fuorigioco. Il giocatore continua a scattare in avanti e indietro, cercando di tenersi in linea con gli avversari. Questo comportamento restringe la finestra di tempo per passare una palla utile, che si traduce nell'impossibilità di completare un passaggio filtrante. Con il suo continuo correre in avanti e indietro, però, il francese ci ha regalato qualche momento di sano divertimento.

In altri casi, i giocatori rimangono completamente bloccati di fronte all'area di rigore, piuttosto che continuare a girare alla ricerca di un passaggio. In alcuni casi viene voglia di invitare i propri giocatori a mettersi a correre, magari arricchendo gli urli con qualche legittimo insulto. Questo ci porta a una caratteristica davvero buona nel nuovo PES: il controllo del compagno di squadra.

Se i nostri compagni non si comportano bene, abbiamo ancora la possibilità di contattarli con la levetta destra. Questa modalità di controllo, però, è poco utile, perché il pollice destro è solitamente occupato con cose più importanti. In questa nuova versione del gioco, però, il controllo del compagno di squadra può essere completamente manuale.

Pro Evolution Soccer 2013

Mio malgrado, devo ammettere di non aver potuto selezionare alcune voci dal menù. Compresa la modalità "World of Football", dietro la quale si nasconde la modalità carriera. Purtroppo, ci sono stati troppi problemi di cui occuparsi per potermi concentrare sulle altre modalità per giocatore singolo.

Pro Evolution Soccer 13, come di consueto, è attraversato da tanti piccoli errori che ci distraggono da quello che, altrimenti, sarebbe un gioco molto promettente. Ma, per il momento, la vera preoccupazione è data dai giocatori controllati dall'intelligenza artificiale.

Pro Evolution Soccer 2013
Pro Evolution Soccer 2013
Pro Evolution Soccer 2013
Pro Evolution Soccer 2013
Pro Evolution Soccer 2013
Pro Evolution Soccer 2013
Pro Evolution Soccer 2013
Pro Evolution Soccer 2013
Pro Evolution Soccer 2013

Testi correlati

Pro Evolution Soccer 2013Score

Pro Evolution Soccer 2013

RECENSIONE. Scritto da David Moschini

Ancora una volta PES lancia la sfida a FIFA, ma senza esagerare nelle innovazioni. Il nuovo Pro Evolution Soccer 2013 è migliore sotto ogni aspetto. Sarà abbastanza?



Caricamento del prossimo contenuto