Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
recensioni
Pix the Cat

Pix the Cat

ChuChu Rocket incontra Pac-Man che incontra Snake in questo promettente arcade puzzle per PS Vita e PS4.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Ci eravamo completamente dimenticati di Pix the Cat, il nuovo titolo di Pasta Games, fino a quando non è sbarcato la scorsa settimana su PS Vita e PS4, come parte della PS Instant Game Collection. La modalità principale (arcade) può essere meglio descritta come un mix di Sonic Team's ChuChu Rocket!, Pac-Man e Snake.

L'idea alla base del gioco è quella di muoversi in livelli a griglia (in stile Pac-Man, per intenderci), raccogliendo uova (che diventano polli) per condurli ai nidi. C'è un timer che ci ricorda che il tempo stringe e potete accelerare le cose urtando le pareti (che vi permettono di guadagnare un boost) e concatenando varie mosse e colpi perfetti (come raccogliere tutte le uova prima che il tempo scada), per poi continuare nella modalità fever, che ci vede impegnati a muoverci al massimo della velocità. Bisognerà stare attenti ai fantasmi (potete ucciderli solo nella modalità fever, proprio come in Pac-Man), mine e tanto altro, fino a che il vostro cuore non batterà al ritmo della musica pulsante che accompagna il gioco.

Si tratta di quel tipico concentrato arcade che crea dipendenza, dove non appena si riesce a padroneggiare la meccanica di base del gioco (molto semplice), dovremo imparare a confrontarci con un sacco di abilità e avere una mente strategica per risolvere i puzzle al volo.

Il gioco ha un bel sistema di progressione che permette di sbloccare ulteriori contenuti, come ad esempio set di mappe arcade sempre più difficili, la modalità multiplayer arena fino a quattro giocatori (in esclusiva per PS4), la modalità meno stressante Laboratorio, e, infine, la modalità in bianco e nero Nostalgia (che è un concept a sé). Sarebbe tuttavia stato bello se avessimo avuto a disposizione tutte queste modalità sin da subito, e magari sbloccare solo degli extra (come personaggi, grafiche, mappe più difficili, ecc), anche perché la modalità Nostalgia richiede parecchio impegno prima di riuscire finalmente a sbloccarla.

PS4 - Gallery:

Pix the CatPix the CatPix the Cat
Pix the CatPix the CatPix the Cat
Pix the CatPix the CatPix the CatPix the Cat

Il suo stile artistico è molto interessante, anche se potrebbe non risultare così iconico come nel caso di ChuChu Rocket! o Pac-Man, i giochi da cui palesemente trae ispirazione. E la modalità Nostalgia è davvero affascinante in termini di grafica. L'idea di poter andare più in profondità nel livello a griglia, continuando a zoomare nel livello alla ricerca del livello successivo, è molto intelligente e permette una certa lungimiranza. Alcuni livelli avranno una soluzione rapida e immediata, altri richiedono almeno più di un tentativo per riuscire a pensare la propria strategia, mentre altri sono semplicemente molto difficili quando si tratta di tempismo e di esecuzione. Questo è uno di quei giochi in cui i vostri punteggi calano drasticamente non appena abbassate la guardia. Per giocare a Pix the Cat dovete essere completamente concentrati.

Abbiamo giocato al titolo sia su PS Vita sia su PS4 (grazie alla modalità cross-buy), e ci sono vantaggi e svantaggi per entrambe le versioni. Abbiamo preferito giocare con D-pad piuttosto che con lo stick analogico, e a nostro parere il D-pad di Vita risulta migliore rispetto al DualShock 4 (anche se si tratta di una differenza comunque minima). Tuttavia, se si gioca in determinati livelli di dimensioni più piccole, inglobati all'interno di altri livelli nella modalità arcade, le cose risultano davvero troppo piccole sullo schermo di Vita, una cosa a nostro avviso ovvia anche perché il gioco è stato pensato con lo schermo TV in mente. Non si arriva mai al punto in cui il gioco risulta ingiocabile, ma ostacola senza dubbio la vostra caccia ai punteggi più alti, che è la vera essenza di questo gioco.

PS Vita - Gallery

Pix the CatPix the CatPix the Cat
Pix the CatPix the CatPix the CatPix the Cat

Pasta Games ha scelto un approccio nei trofei che si rivolge principalmente ai giocatori più hardcore. Da venerdì (giorno del lancio del gioco) il trofeo più comune (dieci "perfect" di fila) è stato raggiunto solo dal 14,3% dei giocatori, la maggior parte dei trofei sono all' 1% o inferiore [PS Vita] - mentre le percentuali su PS4 sono ancora più basse. Quindi, anche se non c'è alcun trofeo Platino, alcuni di questi rappresenteranno comunque un vanto (quando si riuscirà finalmente ad aggiudicarseli, ovviamente).

Pix the Cat prende in prestito un sacco di elementi dai giochi di cui al primo comma, ma lo fa senza mai risultare un copia-e-incolla. E' molto coinvolgente e impegnativo per i propri riflessi, e se siete un membro di PS Plus, costa davvero una bazzecola sia su PS4 sia PS Vita. La natura del gioco stesso lo rende particolarmente adatto alla console portatile (anche se vi ricordiamo il piccolo problema dei livelli nei livelli) e sarebbe il top goderselo con le cuffie.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Arcade puzzle che crea dipendenza; Bella colonna sonora; Molto impegnativo; Un'interessante varietà in termini di livelli e modalità.
-
La modalità livello nel livello su Vita è poco chiara; Le modalità dovrebbero essere disponibili tutte dall'inizio.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

Pix the CatScore

Pix the Cat

RECENSIONE. Scritto da Bengt Lemne

ChuChu Rocket incontra Pac-Man che incontra Snake in questo promettente arcade puzzle per PS Vita e PS4.



Caricamento del prossimo contenuto