Italiano
news

Phil Spencer sull'accordo con Bethesda: "Non direi che abbiamo acquisito Zenimax"

Nella nostra intervista, il boss di Xbox offre alcuni importanti chiarimenti sull'accordo.

È stato uno degli accordi più chiacchierati e discussi degli ultimi anni del settore videoludico, quando Microsoft ha annunciato un'acquisizione da 7,5 miliardi di euro di Zenimax, l'azienda che raccoglie studi come Bethesda, Arkane, id Software e molto altro. In una nostra recente intervista con il boss di Xbox, Phil Spencer, abbiamo ricevuto alcune importanti precisazioni sull'accordo:

"Prima di tutto, vorrei precisare che non abbiamo acquisito ZeniMax. Abbiamo annunciato la nostra intenzione di acquisire ZeniMax. È in corso l'approvazione normativa e non abbiamo riscontrato alcun problema. Prevediamo che all'inizio del 2021 l'affare si concluda.

Andando più a fondo della questione, Spencer ha detto: "Ma lo dico perché voglio che la gente lo sappia, non mi siedo con Todd Howard e Robert Altman a pianificare il loro futuro. Poiché attualmente non sono autorizzato a farlo, sarebbe illegale. La tua domanda è completamente vincolata, ma in questo momento ricevo molte domande: "questo gioco è in esclusiva? Questo gioco è esclusivo?" E al momento, questo non è il mio lavoro per quanto riguarda ZeniMax. Il mio lavoro non è quello di sedermi ed esaminare il loro portfolio e dettare cosa succede."

Sappiamo che Bethesda ha attualmente in lavorazione Starfield e The Elder Scrolls VI, ma cosa ti aspetti da questa acquisizione?

Phil Spencer sull'accordo con Bethesda: "Non direi che abbiamo acquisito Zenimax"


Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.