Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
articoli

Pad Scorrevole Pro: analisi

Si chiama "Pad Scorrevole Pro" o "Circle Pad Pro" il nuovo accessorio che aggiunge un controller analogico alla console Nintendo 3DS. Lo abbiamo provato: ecco le foto e le prime impressioni.

Vuoi per una presenza di giocatori più "hardcore". Vuoi per l'uscita di PS Vita a un tiro di schioppo. Vuoi per il mercato dei giochi per smartphone che si sta allargando a vista d'occhio. In ogni caso, Nintendo 3DS avrà a breve il suo secondo stick analogico, o circle pad.

In Italiano è stato chiamato Pad Scorrevole Pro, ma francamente il nome "Circle Pad Pro" è più accattivante. Si tratta di una sorta di guscio entro il quale si inserisce la console Nintendo 3DS, con montato un nuovo stick a destra. La console, in questo modo, può avere due sistemi di input analogici, oltre a due nuovi pulsanti.

Tutto qui? Beh, in buona approssimazione sì. Eppure, questa novità se sarà adottata in maniera crescente dagli sviluppatori è destinata a cambiare radicalmente il gameplay nei videogiochi per Nintendo 3DS.

Come detto, al momento l'unico gioco che ne fa uso è Resident Evil: Revelations, in uscita fra un paio di giorni. Si tratta, peraltro, di un uso "facoltativo". Ovvero, gli utenti non interessati all'acquisto dell'accessorio (a un prezzo che oscilla tra i 20 e 30 euro) possono tranquillamente farne a meno. Le linee-guida di Nintendo, infatti, per il momento non prevedono la realizzazione di giochi unicamente compatibili con il Circle Pad Pro.

Abbiamo ricevuto l'accessorio e, sebbene alcuni vincoli imposti da Nintendo ci impediscano di valutare il suo uso in Resident Evil: Revelations, possiamo darvi una visione d'insieme sull'accessorio e condividere con voi le prime opinioni.

Pad Scorrevole Pro: analisi
Il Pad Scorrevole Pro, in tutto il suo splendore

Peso ed ergonomia

Sorprendentemente, questo accessorio è piuttosto pesante. Non si tratta evidentemente di un guscio di plastica vuota: la scocca appare solida e verosimilmente resistente agli urti. Il peso dell'accessorio, come rivelato dalla nostra fedele bilancia per la pasta, è di circa 150 grammi. Notevole, considerando che il peso della sola console è di appena 75 grammi in più.

Pad Scorrevole Pro: analisi

L'ergonomia sembra potenzialmente mettere fine ai crampi causati dall'impugnatura di Nintendo 3DS, da molti ritenuta scomoda (un problema che questa famiglia di console si trascina sin dai tempi del primo Nintendo DS). Il pad di destra appare leggermente posto più in profondità rispetto al pad di sinistra. In ogni caso l'impugnatura permette di raggiungere agilmente tutti i pulsanti, eccezion fatta per il tasto R che, come vedremo, viene replicato sull'accessorio.

La console si "incastra" nel guscio grazie a sei spessori gommati, che dovrebbero garantire una presa sulla console "a prova di scuotimento nervoso". In ogni caso Nintendo, al fine di evitare possibili controversie, include nella confezione un laccio per legare la console al proprio polso, e avvisa il giocatore ad indossarlo attraverso un'etichetta di avvertenze posta sull'accessorio stesso. Una volta inserita la console, resta uno spazio sul retro per potervi collegare l'alimentatore e un ampio spazio sul davanti per collegare gli auricolari.

Pad Scorrevole Pro: analisiPad Scorrevole Pro: analisi
Pad Scorrevole Pro: analisiPad Scorrevole Pro: analisi
La console "incastrata". Ben visibili i nuovi tasti ZR e ZL

Caratteristiche

Il peso di 150 grammi circa tiene conto del fatto che l'accessorio necessita di essere alimentato con una pila AAA. Attraverso uno sportellino, possiamo inserire la batteria (inclusa nella confezione). Non è chiara l'autonomia della batteria, anche se dal Giappone si è confermata una durata stimabile attorno alle 480 ore di gioco. Niente male.

Pad Scorrevole Pro: analisi
La batteria, nascosta da uno sportellino con chiusura a vite

Il Circle Pad Pro comunica con la console attraverso un sistema a infrarossi. Sull'accessorio è posto infatti un ricevitore/trasmettitore che punta direttamente al medesimo dispositivo posto sul retro di ogni Nintendo 3DS.

Pad Scorrevole Pro: analisi
In questa immagine si nota il ricevitore a infrarossi

Oltre al pad circolare di destra, l'accessorio include la replica del pulsante R, altrimenti inaccessibile (o quasi). La vera novità, piuttosto, è data dall'aggiunta di due nuovi pulsanti, ZL e ZR, simili a due grilletti e decisamente ricalcati sul progetto del Classic Controller Pro per Nintendo Wii.

Considerazioni finali

Questo accessorio diventerà uno strumento indispensabile per i possessori di Nintendo 3DS? Difficile a dirlo, al momento. Ma se Nintendo commercializzerà una nuova versione della propria console portatile, è facile pensare che in questa seconda versione vi sarà un secondo pad analogico. In quel caso, vedremo un numero crescente di prodotti con il bollino "Pad Scorrevole Pro Compatibile" sul retro della confezione e l'accessorio diventerà un must per la maggior parte dei giocatori.

Pad Scorrevole Pro: analisiPad Scorrevole Pro: analisi
Il retro dell'accessorio e il laccetto, da indossare sempre

La cosa è avvenuta in maniera relativamente indolore con Nintendo Wii, quando l'azienda di Kyoto rilasciò il Wii Motion Plus. Vi fu un inizio lento, ma oggi il dispositivo è integrato in ogni nuovo telecomando. Lo stesso potrebbe avvenire con Nintendo 3DS. Va da sé, però, che un accessorio così pesante e relativamente ingombrante potrebbe spingere molti giocatori a non tenerlo in considerazione. Pertanto, allo stato attuale delle cose, il futuro di questo dispositivo è altamente incerto.



Caricamento del prossimo contenuto