LIVE

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Live broadcast
Pubblicità
logo hd live | Quakecon at Home Official Stream
Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
preview
Miitomo

Miitomo

Nintendo sbarca su mobile e crea un'app social molto interessante sulle ceneri dell'inatteso successo Tomodachi Life.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Che in Nintendo le cose stiano un po' cambiando, era nell'aria già da un po'. Da sempre azienda di spiccata innovazione e originalità, a seguito di un lancio non propriamente brillante con la sua ultima piattaforma casalinga Wii U, la società giapponese ha dovuto ancora una volta reinventarsi e provare nuove strade che le permettessero di risalire la china. Agli inizi dello scorso anno, ha sicuramente giocato un ruolo molto importante in questo cambiamento di tendenza l'inaspettata partnership che Nintendo ha stretto con DeNa, colosso nipponico del settore mobile, e con cui, per la prima volta, la compagnia si è aperta a nuove piattaforme che non fossero quelle di sua proprietà. La mossa, in realtà, si è rivelata particolarmente vincente, in quanto a seguito di questo annuncio, le azioni di Nintendo sono letteralmente salite alle stelle, dimostrando che i tempi fossero maturi per la società per fare questo passo così importante.

Tra le iniziative a sostegno di questa virata verso il mobile intrapresa da Nintendo e tra i primi significativi esempi di questa partenrship con DeNa, c'è Miitomo, una nuova app di comunicazione social annunciata appena poco tempo fa, il cui debutto è atteso questo mese. In un recente evento hands-on, abbiamo avuto la possibilità di conoscere in modo più approfondito questa app che, inseguendo un po' lo stile del titolo di (inatteso) successo, Tomodachi Life, permette ai giocatori di creare un Mii a propria immagine e somiglianza sui propri dispositivi mobile, interagire con i propri amici e fare tante altre cose. Ma scopriamo di cosa si tratta.

MiitomoMiitomo

Come dicevamo, Miitomo - più che un gioco vero e proprio - è in realtà un'app social che permette di restare in contatto con i propri amici, collegando il nostro account agli altri social network, come Facebook e Twitter, ma anche al nostro Nintendo account. Per prima cosa, una volta scaricata l'applicazione, possiamo creare il nostro personaggio. Il meccanismo di creazione del proprio Mii è praticamente identico a quanto già visto sia sulle console Nintendo da Wii in poi, sia in Tomodachi Life. L'utente, infatti, può scegliere sia di creare un personaggio da zero, ma anche di acquisirne uno tramite QR code (come avveniva in Tomodachi Life) oppure scattando una foto. Qui possiamo ovviamente personalizzare il nostro alter-ego virtuale non solo da un punto di vista estetico o modificando il tono della voce, ma - proprio come accadeva in Tomodachi Life - possiamo intervenire sui tratti della nostra personalità, e alcuni dettagli ed elementi del nostro personaggio cambiano a seconda dei tratti caratteriali scelti.

Cuore dell'esperienza di Miitomo sono le domande. L'applicazione, infatti, ci porrà spesso delle domande di varia natura - alcune banali come "Qual è la serie TV che stai guardando in questo momento?" passando per altre decisamente più profonde su alcuni aspetti della propria vita - a cui tuttavia non siamo obbligati a rispondere, e che verranno poi archiviate sulla nostra app e condivise random con i nostri amici, i quali, a loro volta, possono mettere un "like" (qui un cuoricino) o commentare. Inoltre, tutte le volte che rispondiamo ad una domanda o, ad esempio, commentiamo la risposta di un amico, riceviamo monete in-game che, come vedremo tra poco, possono essere utilizzate per personalizzare ulteriormente il nostro personaggio.

L'aspetto più divertente nel rispondere a queste domande sono le animazioni che si attivano quando il nostro Mii legge le risposte che abbiamo digitato (max 190 caratteri). Come ci hanno raccontato, infatti sono attivabili fino a 9000 trigger, che corrispondono ad altrettante animazione o stato d'animo. Ad esempio, un "mmm" titubante o un "ahahah" corrispondono rispettivamente ad un'animazione carica di imbarazzo o ad una risata.

Un punto interessante che è emerso nel corso del nostro hands-on, e che ha anche destato qualche dubbio, è la mancanza di un effettivo filtro sui contenuti da condividere, soprattutto se si tiene in considerazione che questa app sarà sicuramente molto appetibile per un pubblico più giovane. Se è vero, come dice Nintendo, che i giocatori possono condividere i propri contenuti esclusivamente con i propri amici di Facebook, Twitter e Nintendo account (e quindi c'è, in qualche modo, una sorta di controllo su con "chi" si condivide "cosa"), è anche vero che non c'è alcun tipo di controllo sui messaggi (e sul linguaggio) e sulle immagini (di cui parleremo tra poco) che possono essere condivise. Resta da vedere come e in che modo questo fenomeno prenderà forma e se questi nostri dubbi verranno sfatati.

MiitomoMiitomo

Miitomo è essenzialmente un'app freemium, e ciò significa che i giocatori possono scaricarla gratuitamente ma, se vogliono ulteriormente personalizzare il proprio Mii con abiti nuovi e oggetti, possono scegliere due opzioni: usare la moneta in-game, facendo determinate azioni sull'app, oppure tramite moneta reale all'interno dell'apposito shop. Fortunatamente, l'uso della moneta reale non è in alcun modo vincolante, anche perché basta utilizzare con assiduità l'app per riuscire a raccogliere monete sufficienti per fare i propri acquisti. Tuttavia, ci sono oggetti o abiti che si possono ottenere esclusivamente collegando Miitomo a My Nintendo, il nuovo sistema a premi, che sostituirà Nintendo Club, che ha chiuso i battenti lo scorso anno. Il collegamento del proprio account Miitomo a My Nintendo non è obbligatoria, ma permette di ottenere anche delle monete extra per effettuare i nostri acquisti digitali senza spese.

Oltre ad una serie di mini-giochi (che permettono di sbloccare dei punti-caramella che permettono di leggere le risposte date da alcuni amici a determinate domande) e nuove sfide giornaliere chiamate Sfide Sgancia-Mii, altra sezione dell'app è quella chiamata Mii Foto. In automatico, mentre giochiamo, la app crea delle fotografie del nostro Mii, che possiamo scegliere di eliminare oppure modificare con alcune impostazioni e set in stile Instagram, che permettono anche di aggiungere commenti, stickers e tanto altro, e infine condividerle con i nostri amici. Inoltre, è possibile anche usare una Mii Foto come commento ai nostri amici...insomma, le possibilità di interazione sono davvero tantissime.

Miitomo

Nato dalle ceneri del successo di Tomodachi Life e inseguendo questa nuova direzione mobile, Miitomo si rivela un'app tutto sommato molto divertente, che permette di restare ulteriormente in contatto con i nostri amici, ma anche un simpatico passatempo da utilizzare nei momenti morti in treno o mentre si aspetta l'autobus. Allo stato attuale delle cose, non riusciamo effettivamente a sbilanciarci sulla longevità di questa iniziativa, se sarà un fuoco di paglia o qualcosa che durerà per molto tempo. La cosa buona è che Nintendo ha promesso una costanza negli aggiornamenti dei contenuti che potrebbero, in qualche modo, rassicurarci su questo fronte. Resta da vedere cosa accadrà nelle prossime settimane, dal momento che Miitomo approderà ufficialmente sui nostri dispositivi mobile (iOS e Android).

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto