Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
preview
Might & Magic: Duel of Champions

Might & Magic: Duel of Champions

Might & Magic: L'Adunanza. Duel of Champions ci ricorda molto il gioco di carte di Wizards of the Coast, ma l'universo di Might & Magic rende tutto molto interessante...

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

L'universo di Might & Magic sta per diventare un gioco di carte collezionabili digitali chiamato Duel of Champions. Se avete familiarità con Magic the Gathering, sapete già a cosa state per andare incontro.

Abbiamo messo le mani avanti con sulla versione beta di Duel of Champions (con una fastidiosa percentuale di testi in francese nell'interfaccia del browser, ma non nella descrizione delle carte o nel gioco, per fortuna), e assaggiato l'umiliazione di giungere con quale giorno di ritardo nella fase di beta testing.

Imparare le basi del gioco è stato umiliante, dato che oltre al breve tutorial non vi era alcuna possibilità di allenarsi contro un avversario controllato dall'intelligenza artificiale, e abbiamo dovuto sfidare gli altri beta tester che il gioco riteneva opportuno metterci contro. Se la natura delle nostre sconfitte non è stata casuale, c'è un sacco di profondità e molto da imparare riguardo alla strategia, oltre al semplice concetto di collocare carte con creature e incantesimi e attaccare il nostro avversario. Conoscere il proprio mazzo è la chiave, e la costruzione di una difesa non ci permette solo di non subire danni, ma anche di sollevare il nostro interesse nei confronti di questo gioco.

Gradualmente abbiamo imparato a difendere meglio, a mantenere abbastanza carte in mano e prolungare i duelli. Non è stato facile, ma alla fine siamo riusciti a farci le ossa.

Might & Magic: Duel of Champions

In questa versione beta ci sono tre fazioni tra cui scegliere per cominciare: Haven - la fazione "santa", dedita alle magie di protezione e di cura, Inferno - con magie di fuoco e demoniache - e Negromante - la fazione non-morta, succhia-energia vitale.

Abbiamo scelto il Negromante, e sembra essere una classe che richiede un po' di tempo per abituarsi. Nel negozio c'era anche un mazzo Stronghold disponibile, quindi è ragionevole pensare che ad un certo punto sarà inclusa anche questa classe. Nessun segno dei Sanctuary di Heroes VI o di altre fazioni più, ma dato il set up è ragionevole pensare che ci saranno espansioni a pagamenti in seguito che forniranno più mazzi / fazioni ai giocatori.

Might & Magic: Duel of Champions

In ogni round si ottiene un'azione con la propria carta eroe (si inizia con 20 punti di salute). È possibile utilizzare questa azione per aumentare la forza, la magia, o per pescare una nuova carta dal mazzo. Nei primi turni, probabilmente, avrete bisogno di spendere alcuni punti sulla potenza e/o la magia (a seconda di come è costruito il mazzo), in modo da poter giocare alcune carte migliori/più forti. Piano piano si ottengono più punti d'azione, quindi verso la fine ci si può permettere di giocare le carte migliori e più costose. Attaccare con le carte sul tavolo è gratuito, però, la chiave per la vittoria risiede nel mantenere in vita il più alto numero di carte possibili.

Ci sono 16 posizioni sulla scacchiera, 8 su ogni lato, disposti in due file di quattro. Qui vanno le carte creatura, e questo è il luogo dove si svolge l'azione. Ci sono inoltre le cosiddette carte "evento", molto interessanti. Si possono avere cinque carte evento nel mazzo, e due sono scelte a caso per il duello. Queste carte possono aiutare sia voi che il vostro avversario, e al fine di ottimizzarne l'uso è importante sapere quando utilizzarle. Queste carte possono semplicemente consentire più attacchi con la carta creatura giocata o vedere entrambi i giocatori pescare una carta supplementare da loro mazzi.

Ci sono anche carte fortuna, che possono aiutare nelle situazioni più terribili, e che consentono di scegliere una specifica carta dal mazzo di mettere in mano o una carta che permette di inserire una carta creatura gratuitamente, di effettuare un attacco rapido (normalmente non è possibile attaccare con una creatura durante il turno in cui la si colloca sul campo di gioco), e di sacrificarla alla fine del round.

Might & Magic: Duel of Champions

Il gioco utilizza un modello free-to-play, ed è possibile acquistare carte supplementari, set o interi mazzi dal negozio apposito, o costruire un mazzo completamente nuovo. Il denaro da spendere nei negozi può essere acquisito giocando, pertanto non è sempre necessario effettuare delle microtransazioni per poter proseguire con il gioco.

Might & Magic: Duel of Champions

Praticamente, però, in questa versione beta non siamo in grado di comprendere quanto possa effettivamente costare in "soldi veri" la dipendenza da questo gioco. L'idea è che si paga al fine di progredire più velocemente, e data la profondità tattica dei duelli e le dimensioni dei mazzi (50-200 carte), in realtà non ci sembra un gioco "pay-to-win", ma è difficile poter trarre delle conclusioni in questa fase beta.

Anche se la versione beta di Might & Magic: Duel of Champions ci ha regalato più sconfitte che vittorie, e ci ha spinto a rispolverare i vecchi dizionari di francese, ha anche dimostrato di essere promettente. Per gli appassionati dell'universo di Might & Magic, questo gioco offre tanta strategia in cui buttarsi a capofitto.

Might & Magic: Duel of Champions
Might & Magic: Duel of Champions
Might & Magic: Duel of Champions
Might & Magic: Duel of Champions
Might & Magic: Duel of Champions
Might & Magic: Duel of Champions

Testi correlati

Might & Magic: Duel of Champions

Might & Magic: Duel of Champions

PREVIEW. Scritto da Bengt Lemne

Might & Magic: L'Adunanza. Duel of Champions ci ricorda molto il gioco di carte di Wizards of the Coast, ma l'universo di Might & Magic rende tutto molto interessante...



Caricamento del prossimo contenuto