Italiano
Gamereactor
recensioni
Mario Kart 8

Mario Kart 8

Scaldate i motori: il franchise racing di Nintendo si prepara a regalarvi ore di intenso e crudele divertimento!

Mettiamo le cose in chiaro. Quando si gioca a Mario Kart, non esistono amici. Mai. La febbre è alta, l'adrenalina è alle stelle: l'unico obiettivo è tagliare il traguardo, possibilmente in prima posizione, prediligendo i più infimi mezzucci per riuscire a salire sul podio con fare trionfante. Ecchissenefrega se si colpisce con il guscio rosso il corridore di un amico, proprio mentre si accinge a tagliare il traguardo, magari sorpassandolo e piazzandovi davanti a lui. Anzi, gioitene! E' dal 1992 che, con questo mantra spietato e cinico (sì, sono stata una bambina cattiva nel mio passato), ci approcciamo ad un nuovo capitolo della serie Mario Kart, giunto oramai alla sua ottava edizione con questo superbo Mario Kart 8. Battute a parte, ancora una volta il franchise racing di Nintendo si prepara ad offrire interminabili ore di divertimento, sfide mozzafiato e pollici doloranti. Proprio come accaduto in passato, anche qui sarà davvero difficile mettere via il controller e abbandonare la partita. Quell "Ancora una e poi basta!" diventerà una frase vuota e senza significato. Ma a parte questo... Scaldate i motori, piloti: Mario Kart 8 si prepara a regalarvi ore di intenso e crudele divertimento!

Mario Kart 8

Partiamo da ciò che è familiare a tutti i fans del franchise. Da un lato puramente "contenutistico", il nucleo centrale dell'esperienza di Mario Kart non ha subito particolari cambiamenti rispetto al passato. Come nei precedenti capitoli, anche qui torna la competizione principale, il Gran Premio, con tre categorie di classi (50cc, 100cc, 150cc) e un sostanzioso numero di circuiti tra cui scegliere, quattro per ciascun Trofeo. All'inizio di ogni Trofeo (otto in totale), ogni giocatore ha la possibilità di selezionare il proprio personaggio preferito (abbiamo rinunciato al nostro consueto Yoshi, in favore della ben più maneggevole Principessa Peach), di volta in volta sbloccabili, selezionare il proprio veicolo (svariati kart, moto, ecc.) e, prima grande novità, è possibile scegliere i "pezzi" che comporranno il proprio bolide, tra cui pneumatici e oggetti utili per librarsi in volo. E per ciò che riguarda questi ultimi, non si tratta di un mero vezzo estetico, quanto piuttosto di fedeli "alleati" che ci aiuteranno ad affrontare l'altra grande novità del gioco: l'anti-gravità, di cui parleremo tra poco. Molto interessante è la differenza insita nei vari veicoli a nostra disposizione, in particolare i kart (dalle forme più improponibili) fino alle moto, che sono state la nostra scelta preferita nel corso delle nostre sessioni di gioco. Le moto sono, indubbiamente, quelle più maneggevoli ma perdono molto in velocità; i kart invece, seppur più massicci e meno agili in curva, sono la soluzione migliore per chi ama lanciarsi in derapate in aderenza all'asfalto, senza ritrovarsi fuori pista al primo tornante.

Scelto il nostro pilota e la nostra vettura, siamo pronti a lanciarci sulla striscia di partenza ed entrare nel vivo della gara. Ancora una volta restiamo piacevolmente sorpresi dalla gustosa varietà di paesaggi a tema, con cui Nintendo ha connotato i vari tracciati. E' vero, la maggior parte di questi sono "riciclati" da titoli precedenti, ma il loro restyling in HD, unito all'indiscussa creatività del team Nintendo, offre un gradito valore aggiunto a livello visivo. Ci buttiamo nella mischia e, non appena schiacciamo il piede sull'acceleratore, veniamo letteralmente risucchiati dal circuito. Ed è qui che Mario Kart 8 mostra il suo innato potenziale, oltre ad un'abbondante dose di difficoltà rispetto ai suoi predecessori. Mettetevi il cuore in pace, non esistono più i personaggi controllati dal computer "stupidi" di una volta. I nuovi corridori di Mario Kart 8 sono spietati e faranno di tutto per ostacolare il vostro avanzamento verso la prima posizione. Se un tempo, infatti, il loro comportamento era piuttosto "passivo" o perlomeno non incideva in modo significativo sulla nostra performance, in Mario Kart 8 non si faranno molti scrupoli a lanciarci oggetti con una buona dose di cattiveria (che si sappia, hanno "imparato" a lanciare all'indietro gusci et similia), oltre che schiantarsi addosso a noi, magari in prossimità di una curva o di un trampolino, buttandoci di conseguenza fuori strada.

Mario Kart 8

A dare quel pizzico di pepe in più al mix, oltre alle immancabili scorciatoie disseminate lungo il percorso, vi è senza dubbio l'introduzione di alcune sezioni anti-gravitazionali all'interno dei tracciati. Come in un vorticoso rollercoaster, andremo a tutta velocità a bordo dei nostri bolidi, su strade sospese a metri dal suolo, regalando quel senso di vertigine ad più ad ogni curva. Anche qui, ovviamente, potremo usare il tutto a nostro favore: colpendo i kart dei nostri avversari, riceveremo una significativa spinta grazie al boost anti-gravitazionale, che ci fa acquisire maggiore velocità in quelle specifiche parti del tracciato. A proposito di velocità, un ritorno gradito è sicuramente quello delle monete, utilissime per aumentare il nostro livello di velocità fino ad un massimo di 10, che raccoglieremo in giro per il percorso e che ci daranno quella spinta utile per lasciare gli avversari nella polvere.

Ma non esiste Mario Kart senza le sue leggendarie armi. Ciò che, infatti, differenzia la serie dai più realistici racing - e che forse ha sempre offerto quel quid al franchise - è il fantasioso parco-armi a nostra disposizione. Accanto ai ben più noti gusci rossi, verdi, blu e ad altri svariati oggetti, si affiancano novità come la Pianta Carnivora - che ricorda il buon Categnaccio di Mario Kart: Double Dash! - che permette di spazzare via i nemici lungo il nostro percorso e divorare oggetti; ma soprattutto una trombetta, assimilabile al vecchio "Pow!", unico item capace di contrastare la forza distruttrice dell'odioso guscio blu, se usato con il giusto tempismo. Fiore all'occhiello è sicuramente la "8", un'arma speciale molto rara che contiene ben otto armi differenti, con cui dare del filo da torcere ai nostri nemici. E non vi farete così tanto scrupolo a usarla!

Mario Kart 8

Accanto alla modalità Gran Premio classica, in single-player non mancano le modalità "Prove a tempo", in cui misureremo la nostra padronanza del veicolo, cercando di battere il nostro record precedente; "Corsa sfida", in cui è il giocatore a decidere le regole della gara (dai percorsi agli oggetti utilizzabili, ecc); e infine il ritorno della modalità "Battaglia", in cui è necessario riuscire a scoppiare quanti più palloncini possibili degli avversari, per assicurarsi la vittoria. Ovviamente, le modalità di cui sopra sono riproposte anche nella modalità multiplayer locale, ad esclusione delle "Prove a tempo".

Certo, giocare in solitaria a Mario Kart 8 è divertente, ma, come tutti i suoi predecessori, la serie dà il suo meglio nella modalità multiplayer, sia in locale sia online. In particolare la modalità online (disponibile anche in modalità single-player, naturalmente) vanta probabilmente uno dei punti più interessanti e innovativi introdotti nel gioco. Accanto alla possibilità di unirsi a gare in modalità "Mondiale", "Regionale" e "Amici e avversari" a cui segue ovviamente il classico sistema di classifiche online, in Mario Kart 8 c'è una nuova funzione chiamata "Torneo". Questa permette, infatti, di organizzare tornei, pubblici o privati, in cui possiamo decidere parametri e regole (dalla classe GP agli oggetti, ecc.), ma anche l'eventuale cadenza settimanale, orario e numero di corse. Nelle nostre settimane di prova, abbiamo avuto occasione di provare questa modalità diverse volte in compagnia di altri colleghi, e non vi neghiamo che il risultato sia stato davvero esilarante.

Last but not the least, altra novità introdotta in Mario Kart 8 è la possibilità di acquisire clip video delle proprie gare. Oltre alla possibilità di rivedere i momenti salienti a fine di ciascuna competizione - che possiamo mandare avanti e indietro, o ad effetto ralenti - c'è anche la Mario Kart TV. Questa app permette infatti di condividere i video delle proprie gare tramite Miiverse o caricarle direttamente su Youtube. Già sappiamo da tempo che questa applicazione potrà essere utilizzata anche sui propri dispositivi mobili, riproducendo così i propri video acquisiti.

Infine, per quanto riguarda i controlli, abbiamo tre diverse possibilità: oltre all'uso del GamePad - che abbiamo utilizzato per la maggior parte del tempo - è possibile utilizzare anche il Wii-mote, proprio come in Mario Kart 7, o il Controller Pro. Senza dubbio, la scelta più confortevole è quella del Controller Pro, anche se non ci sentiamo di escludere l'utilizzo del GamePad che, per quanto ingombrante in termini di dimensioni, risulta comunque leggero e maneggevole da usare. Sconsigliamo per esperienza l'utilizzo del giroscopio, che, seppur in Mario Kart 7 avesse la sua utilità, qui rischia di farci perdere spesso il controllo del veicolo, anche a causa della mancanza del drifting automatico.

Mario Kart 8

Fino ad ora non abbiamo avuto altro se non parole di encomio nei confronti di Mario Kart 8. Titolo indubbiamente divertente e pienamente coerente con le bizzarre logiche di Nintendo, quelle di scardinare le regole di un genere rigido come il racing per crearne uno ex novo, il nuovo capitolo del franchise MK non può esimersi da qualche necessaria critica. In primo luogo, il suo essere uguale a se stesso da anni: è vero, la formula funziona perfettamente e provare a cambiarla potrebbe essere contro-producente, ma le sottili innovazioni introdotte da Nintendo all'interno del gioco non ci hanno fatto gridare al miracolo. Insomma, non basta cambiare qualche arma o aggiungere un paio di modalità o personaggi nuovi, per farci riconoscere un valore aggiunto del capitolo rispetto alla sua lunga tradizione.

Inoltre, seppur molto dettagliati e divertenti, non abbiamo apprezzato la scelta di riciclare molti degli scenari presenti nei giochi precedenti della serie. Certo, sono stati rivisitati e re-immaginati in un'ottica HD e dell'antri-gravità, ma alla lunga, giocare su quei tracciati così familiari diventa leggermente estenuante e ripetitivo. E' vero, forse abbiamo voluto cercare il proverbiale "pelo nell'uovo", ma da una serie over-the-top come quella di Mario Kart ci aspettiamo sempre il meglio.

Ma critiche a parte, ancora una volta Mario Kart 8 si rivela un prodotto eccellente, di grande qualità, e con un comparto artistico degno di nota. Oltre al design dei personaggi che, come sempre, ha sempre quella marcia in più, ad averci affascinato nelle nostre lunghe ore di corse è sicuramente la colonna sonora. In un turbinio di fiati e melodie jazz, i motivi che accompagnano le nostre corse - tutti deliziosamente a tema con il tracciato - si rivelano un piacevole tappeto musicale. Divertente in single-player, sadico e brutale in multiplayer (soprattutto online), Mario Kart 8 è il grande titolo Wii U che molti di noi aspettavano, che sicuramente farà la gioia di tutti i suoi fans (a partire da quelli di vecchia data) ed è un gioco imperdibile per chiunque sia in possesso della console doppio-schermo di Nintendo. Finalmente arriva quel piccolo gioiellino di cui la console di Nintendo aveva bisogno, magari per tornare a credere un po' di più nelle sue incredibili potenzialità.

Mario Kart 8
09 Gamereactor Italia
9 / 10
+
Dannatamente divertente; IA più "intelligente" e competitiva; Grandiosa l'aggiunta dell'elemento anti-gravitazionale; Modalità multi sempre eccellente; Nuovi fantastici veicoli; Bella colonna sonora.
-
Il ritorno di tracciati già noti, seppur riadattati.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

Mario Kart 8 - Set 2Score

Mario Kart 8 - Set 2

RECENSIONE. Scritto da Fabrizia Malgieri

Dopo un Set 1 mozzafiato, Nintendo sforna un altro pacchetto DLC incredibilmente all'altezza della situazione. E con la potenza della nuova classe 200cc.



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.