Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
recensioni
Lego Lord of the Rings

Lego Il Signore degli Anelli

L'ennesima parodia Lego, questa volta, si accanisce sul Signore degli Anelli. E, per nostra fortuna, lo fa straordinariamente bene. TT Games ci consegna un altro capitolo della sua saga a mattoncini.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Non serve sprecare molte parole sui titoli TT Games a marchio Lego. Sono ormai più di otto anni che questo studio di sviluppo britannico realizza parodie a mattoncini di alcuni fra i più grandi classici cinematografici. E, per nostra fortuna, questi giochi sono tutti di qualità.

La formula è rimasta la stessa fino a quando, lo scorso giugno, è uscito Lego Batman 2: DC Super Heroes, il primo titolo della serie a introdurre il doppiaggio e a sbarazzarsi del noioso hub, un livello che collegava fra loro tutti i livelli contenuti nel gioco.

Questa formula, giudicata vincente da pubblico e critica, è stata perpetuata nell'ultimo lavoro dello studio, Lego Il Signore degli Anelli. Come prevedibile, si tratta di una parodia della trilogia di film diretta da Peter Jackson, tanto da fare uso degli stessi dialoghi della pellicola.

Lego Lord of the Rings

Come dicevamo, anche in questo gioco è assente l'hub, e il giocatore può esplorare in lungo e in largo la Terra di Mezzo, attraverso un sistema di free-roaming piuttosto semplice, ma divertente. Tutte le aree sono collegate tra loro, e in sostanza è possibile percorrere il viaggio di Frodo e Sam semplicemente camminando. Ogni nuova area, però, viene sbloccata solo grazie al superamento di un livello.

Nei livelli, il gioco ricalca tutti i suoi predecessori. Si tratta di un platform d'azione con una quantità enorme di elementi puzzle, e ogni livello è pieno di segreti che possono essere sbloccati solo da alcuni personaggi, spesso assenti nel primo playthrough. Di conseguenza, il giocatore è chiamato a ripetere i livelli con diversi personaggi, al fine di poter trovare tutti i bonus, i mattoncini segreti e i vari elementi nascosti.

Lego Lord of the Rings

Come sempre accade nei titoli TT Games, la gamma di personaggi è enorme. Alcuni vengono sbloccati semplicemente superando un livello, mentre altri possono essere acquistati in determinate location del mondo free-roam, spendendo le monetine di plastica che si raccolgono in ogni fase del gioco. Il prezzo di ogni personaggio aggiuntivo è davvero caro, ed è quindi necessario passare molto tempo alla ricerca di monete al fine di poter ottenere una collezione soddisfacente.

La diversità dei vari personaggi - il cui credito va dato interamente alla genialità di Tolkien - ha permesso a TT Games di dare alcune caratteristiche specifiche a ciascun personaggio. È incredibile come gli sviluppatori siano riusciti a valorizzare anche il ruolo di personaggi come Pipino e Merry, dando loro delle abilità uniche e rendendoli indispensabili in alcuni momenti.

I puzzle sparsi per i livelli, talvolta, richiedono un po' di ingegno. È qui che il gioco dà il meglio di sé, mettendo a dura prova la nostra materia grigia e obbligandoci a trovare il giusto personaggio per ogni evenienza. Quando si apprendono le abilità specifiche di ciascun eroe, il gioco diventa incredibilmente soddisfacente. Occorrono però un po' di ore per poter disporre di una quantità sufficiente di personaggi e di un numero soddisfacente di oggetti con cui interagire. Ogni omino Lego, infatti, possiede un inventario con oggetti unici. Sam, ad esempio, ha a disposizione una padella con cui cucinare; Frodo può usare delle fiale luminose per muoversi nell'oscurità; Legolas ha l'arco; Gimly un'ascia che può rompere la roccia, eccetera.

Quasi sempre i puzzle richiedono la cooperazione di due personaggi. Anche Lego Il Signore degli Anelli è un gioco pensato per essere giocato in compagnia, e come Lego Harry Potter: Anni 5-7, il gioco fa uso di un ingegnoso sistema di split screen, che divide lo schermo in due porzioni soltanto quando i due giocatori si trovano i luoghi distanti del livello. La separazione dello schermo in due, dunque, avviene in maniera molto naturale ed è sorprendentemente facile individuare la posizione del proprio alleato.

Lego Lord of the Rings
Lego Lord of the RingsLego Lord of the RingsLego Lord of the Rings

Anche Lego Il Signore degli Anelli, dunque, è un gioco di qualità. Per quanto utilizzi delle meccaniche vecchie di quasi un decennio, il gioco è validissimo e merita l'attenzione di chiunque abbia visto almeno una volta la trilogia di Peter Jackson (e, sottointeso, l'abbia amata). Troverete dei momenti esilaranti - in particolare durante le cutscene - e avrete la possibilità di vedere un'insolita versione in plastica della Terra di Mezzo.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Parodia divertente, tanti personaggi, bei puzzle, free roaming piacevolissimo
-
Motore grafico e meccaniche di gioco avrebbero bisogno di una svecchiata
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

Lego Il Signore degli AnelliScore

Lego Il Signore degli Anelli

RECENSIONE. Scritto da Lorenzo Mosna

L'ennesima parodia Lego, questa volta, si accanisce sul Signore degli Anelli. E, per nostra fortuna, lo fa bene. TT Games ci consegna un altro capitolo della sua saga a mattoncini.



Caricamento del prossimo contenuto