Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
preview
Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance

Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance

Kingdom Hearts arriva su Nintendo 3DS. Lo abbiamo provato in anteprima e, al contempo, abbiamo avuto l'opportunità di parlare con il creatore della saga, Tetsuya Nomura.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Ambientato dopo gli eventi di Kingdom Hearts: Re: Code, il gioco vede gli amici Sora e Riku unire le forze per diventare Maestri di Keyblade, per contrastare il ritorno di Xehanort, l'antagonista della serie che minaccia il destino di tutti i mondi. Per diventare Maestri di Keyblade, il duo deve essere sottoposto all'esame Mark of Mastery, tenuto dallo stregone Yen Sid. I due amici vengono separati e vengono mandati in vari mondi, che una volta erano devastati dagli Heartless, ma che sono stati ricostruiti. Spetta a Sora e Riku risvegliare questi mondi dal loro sonno profondo, e ricollegarli agli altri mondi sbloccando i portali nascosti al loro interno.

Lungo la strada, si incontrano nuove creature colorate conosciute come i Mangiasogni. Questi spiriti agiscono come membri della squadra, e forniscono a Sora e Riku l'accesso agli attacchi speciali e alle abilità. Gli spiriti possono essere allevati, e si possono assegnare loro gli attributi preferiti. Gli Incubi rappresentano i nemici del gioco, che ingoiano i sogni e creano - appunto - brutti sogni.

Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance

Mentre ci è voluto un po' per abituarci agli Incubi come nemici perché sembrano così incredibilmente simili ai nostri spiriti, gli stessi spiriti sono una splendida novità. Utilizzare le loro abilità speciali in collaborazione con Sora è stata una vera gioia, offrendo sia gameplay cooperativo che un allontanamento dal tipico stile "button masher" di Kingdom Hearts. Sono personaggi divertenti e strambi, che si adattano perfettamente all'universo di Kingdom Hearts.

Dream Drop Distance differisce da Birth by Sleep, dove si doveva completare il gioco una prima volta come un personaggio per poter giocare nei panni di un altro. Utilizzando il sistema Drop, i giocatori possono passare da Sora e Riku in qualsiasi momento. È 'stato bello essere in grado di vivere la storia e di vedere le scene attraverso gli occhi dei due protagonisti diversi, un aspetto che sicuramente offre un sacco di rigiocabilità per i fan della serie.

Dream Drop Distance riporta i giocatori a Traverse Town e nel Mondo che Non Esiste. Dispone anche di nuovi mondi basati sui film Disney: Tron: Legacy, Pinocchio, Fantastia e Il Gobbo di Notre Dame. Quando abbiamo chiesto agli sviluppatori come sono stati scelti i mondi da inserire in Kingdom Hearts, Nomura ha risposto che ogni mondo "deve essere divertente, con un sacco di luoghi da esplorare. Abbiamo anche ascoltato il feedback degli utenti, e il mondo del Gobbo di Notre Dame è stato scelto perché un sacco di giocatori lo desideravano." Nomura ha rivelato che il mondo de I Tre Moschettieri è il suo preferito, poiché Topolino, Paperino e Pippo sono vestiti in maniera diversa e recitano ruoli diversi rispetto agli altri giochi di Kingdom Hearts.

Dream Drop Distance è molto più attivo e dinamico rispetto ai precedenti giochi di Kingdom Hearts. C'è un nuovo sistema, noto come flow-motion, che rende il movimento molto fluido, e che permette a Sora e Riku rimbalzare sulle pareti, roteare attorno ai pali e creare combo. Anche se questo sistema è davvero incredibile con il 3D spento e rende l'esperienza di gioco più divertente, con il 3D attivato diventa un po' troppo rapido, anche se Nomura lo descrive come "intenso".

Dream Drop Distance in realtà non utilizza in maniera intensa le funzionalità 3D del 3DS. Mentre l'effetto stereoscopico è sopravvalutato in alcune situazioni, in altre è fantastico. Poiché la nave Gummi non è più disponibile per viaggiare tra i mondi, i giocatori devono invece utilizzare la nuova modalità Dive, guidata da un mini-game. Ci ricorda la nave Gummi che usavamo per sbloccare i percorsi in Kingdom Hearts II, ma in questo gioco ci ritroviamo in caduta libera e dobbiamo raccogliere stelle per arrivare al mondo successivo. In 3D è favoloso, e ci si rende conto come questa funzionalità sia stata appositamente creata per il sistema 3DS.

Il gioco fa un uso frequente del touch screen - molto più che nei precedenti giochi portatili di Kingdom Hearts. Nomura ha osservato che sia lui che gli sviluppatori hanno fatto un grande sforzo per integrare il touch screen nel gameplay, introducendo in ogni mondo un sistema Reality Shift. Nomura Spiega che gli "shift" cambiano a seconda di ogni mondo.

Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance

Gli scontri iniziano con Sora e Riku che passano nella parte inferiore dello schermo, e si utilizza il touch screen per infliggere danni ai nemici. Ad esempio, nel mondo di Tron: Legacy un codice di programma viene eseguito attraverso lo schermo inferiore, e si può usare lo stilo per "craccarlo", e colpire i nemici. Nel mondo di Fantasia appaiono varie note musicali, ed è possibile suonare la musica, mentre ne I Tre moschettieri c'è un libro interattivo a fumetti.

Queste aggiunte al gameplay sono il motivo per cui Nomura ritiene che l'interesse della serie Kingdom Hearts non sia scemato negli ultimi dieci anni, da quando la saga apparve per la prima volta. Egli ritiene che l'aggiunta di nuove funzionalità come il sistema di limitare le competenze di Kingdom Hearts II, il sistema di controllo con lo stilo di Birth by Sleep, spinga i giocatori a tornare nel coinvolgente mondo di Kingdom Hearts.

Sono passati quasi sette anni da quando Kingdom Hearts II apparve sugli scaffali in Giappone, e noi semplicemente non potevamo lasciare Nomura senza chiedergli qualcosa sul futuro della serie. Mentre il terzo gioco non è stato ancora annunciato ufficialmente, nel corso di questi anni si è parlato molto della possibile trama, dei personaggi e del formato. Quando gli abbiamo chiesto qualche dettaglio sul tanto atteso threequel, Nomura ha risposto: "Ovviamente, non posso parlarne. Ma sappiamo bene che tutti vogliono il terzo episodio."

È già stato rivelato che il lavoro di Nomura al prossimo Final Fantasy Versus XIII è fra le ragioni del ritardo del terzo episodio, e anche se lo sviluppatore non poteva commentare sulla possibile data o formato del gioco, ha di fatto lasciato qualche speranza per coloro che attendono con ansia il gioco numero tre. Secondo Nomura, Dream Drop Distance è stato sviluppato come se si trattasse di un gioco per console - e sia l'azione che la storia del titolo 3DS offrono ai giocatori uno sguardo verso Kingdom Hearts III.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance
Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance
Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance
Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance
Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance
Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance
Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance
Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance
Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance

Testi correlati

Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance

Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance

PREVIEW. Scritto da Lucy James

Kingdom Hearts arriva su Nintendo 3DS. Lo abbiamo provato in anteprima e, al contempo, abbiamo avuto l'opportunità di parlare con il creatore della saga, Tetsuya Nomura.



Caricamento del prossimo contenuto