Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
preview
Dragon Quest XI: Echi di un'era perduta

Dragon Quest XI: Echi di un'era perduta - Provato

Una delle release nipponiche più importante degli ultimi anni si prepara a debuttare in Occidente.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

È passato un po' di tempo da quando un gioco della serie principale di Dragon Quest è uscito in Europa, ed è passato ancora più tempo da quando ne abbiamo visto uno su una console casalinga, ma Dragon Quest XI: Echi di un'era perduta metterà fine a questa mancanza dal prossimo settembre.

"Dopo l'uscita in Giappone è stato piuttosto usuale lanciare Dragon Quest uscire con la numerazione da uno fino ad undici", ha detto il produttore associato Hikari Kubota quando gli è stato chiesto della ricezione del gioco in Giappone. "Il Giappone, a livello nazionale, entra essenzialmente in modalità festa, in vari luoghi e in varie località del Giappone, tutti erano in fila fuori dai negozi, un sacco di persone hanno iniziato a postare sul loro canale social dicendo di aver comprato il gioco, tutti in Giappone erano davvero entusiasti del lancio del gioco e avevamo persino uno show sulla TV nazionale al momento del lancio del gioco, quindi è stata una faccenda bella grossa e tutti in Giappone erano davvero in una modalità festa".

Mentre ci accomodavamo in attesa di assistere alla presentazione del gioco, una versione in anteprima dell'edizione inglese di Dragon Quest XI: Echi di un'era perduta, è facile sentirsi come a casa. La musica, gli effetti sonori, il character design che urla spudoratamente Toriyama...insomma, c'è tutto, ma è anche facile capire che sono successe un sacco di cose dai tempi di Dragon Quest IX, l'ultimo gioco della serie principale uscito nel 2010 (in Europa) per Nintendo DS. Dragon Quest XI: Echi di un'era perduta magari recupera il concept, ma sembra, in pratica, che tutti gli aspetti di quella che è forse la serie RPG più legata al Giappone si sia messo al passo con i tempi e sia diventata moderna. Per esempio, ci buttiamo nell'avventura accompagnati da una telecamera in terza persona e c'è un ciclo giorno e notte che determina anche quali mostri sono presenti e pronti a combattere contro di voi. Inoltre, anche se il combattimento continua ad essere a turni, sembra più cinematografico.

Come accennato, questo gioco è già stato pubblicato in Giappone dove ha fatto davvero centro (come previsto), e anche se è sempre un peccato dover aspettare, ci sono alcuni vantaggi in questo caso. Per prima cosa - e forse è anche quella più importante - la versione giapponese del gioco era solo testuale, mentre la versione occidentale sarà completamente doppiata, e hanno lavorato molto per sincronizzare le bocche con i dialoghi. Da quello che abbiamo sentito, il doppiaggio di Dragon Quest XI è di altissima qualità; assolutamente necessario vista la quantità di dialoghi contenuti nel gioco. È stata aggiunta una maggiore velocità di movimento quando si è a piedi (potete anche usare un cavallo) e una nuova modalità fotocamera vi consente di guardare gli spettacolari dintorni in visuale in prima persona. Anche i menu e l'interfaccia utente sono stati rivisti, e sono stati fatti alcuni lavori per migliorare i controlli del vostro personaggio e della fotocamera, quindi ci sono molti aspetti che sono stati ottimizzati.

Dragon Quest XI: Echi di un'era perdutaDragon Quest XI: Echi di un'era perduta
Dragon Quest XI: Echi di un'era perdutaDragon Quest XI: Echi di un'era perdutaDragon Quest XI: Echi di un'era perduta

Tra città e dungeon il giocatore esplorerà aree aperte - essenzialmente aree in cui incontrerete i nemici come accadrebbe in un overworld dei vecchi titoli - e ciò che è interessante qui è che è stata aggiunta un po' di dinamica, in quanto il comportamento dei mostri e la loro disponibilità cambia a seconda dei cicli giorno e notte. Vedrete i nemici notturni dormire durante il giorno, ad esempio. "Fin dall'inizio, uno degli obiettivi che avevamo era di creare comportamenti specifici per i mostri in modo che potessero risultare un po' più vivaci all'interno del gioco", ha detto Kubota.

La premessa del gioco è che, almeno a prima vista, il gioco sembrerà molto familiare. All'inizio del gioco scopriamo che siamo una leggenda rinata, un Luminario, con un segno speciale sulla mano. I Luminari hanno espulso il Dread Lord of Shadow e sul finire della demo abbiamo scoperto che essere un eroe leggendario rinato non è accolto da tutti molto bene all'interno del Regno.

C'è una modalità più difficile per coloro che amano misurarsi con qualche sfida in più, chiamata Draconian Quest, e per la versione occidentale questa modalità è stata ampliata con un paio di criteri extra con mostri di livello superiore e pochissima o nessuna esperienza da guadagnare, nel caso in cui si sconfiggono nemici di livello più basso. In generale, però, il gioco si concentra maggiormente sulla trama e guadagnerete abbastanza esperienza battendo semplicemente i nemici che incontrate naturalmente, senza dover fare grinding con i nemici per essere abbastanza forte da riuscire ad avanzare.

"Per questo particolare titolo, la cosa più importante è stata la storia, non solo per me personalmente, ma anche per il team, perché siamo molto, molto fiduciosi della storia che si dipana all'interno di questo gioco", ha detto il produttore Hokuto Okamoto. "Quindi volevamo che tutti apprezzassero la storia a proprio agio."

Non andremo a scavare oltre nella storia, perché chi vuole spoilerarsi tutto da solo ha molte informazioni grazie all'edizione giapponese che trovate su Google, ma è inutile dire che questo cade sicuramente nel tipo di categoria ottimista di JRPG, anche se non manca un lato oscuro nell'avventura.

Dragon Quest XI: Echi di un'era perduta arriverà su PC e PS4 da queste parti questo settembre, e anche se è in lavorazione una versione di Switch e dovrebbe uscire ance qui, manca ancora un po' di tempo. Non ci sono tuttavia piani per pubblicare la versione per Nintendo 3DS anche qui, che è già disponibile in Giappone.

Dragon Quest XI: Echi di un'era perdutaDragon Quest XI: Echi di un'era perdutaDragon Quest XI: Echi di un'era perdutaDragon Quest XI: Echi di un'era perduta
Dragon Quest XI: Echi di un'era perdutaDragon Quest XI: Echi di un'era perdutaDragon Quest XI: Echi di un'era perdutaDragon Quest XI: Echi di un'era perduta
Dragon Quest XI: Echi di un'era perdutaDragon Quest XI: Echi di un'era perdutaDragon Quest XI: Echi di un'era perdutaDragon Quest XI: Echi di un'era perduta

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Testi correlati

Dragon Quest XI S avrà una demo

Dragon Quest XI S avrà una demo

NEWS. Scritto da Sam Bishop

L'anno scorso abbiamo scoperto che la versione Switch di Dragon Quest XI: Echi di un'era perduta sarebbe stata chiamata Dragon Quest XI S, e ora Square Enix ha...



Caricamento del prossimo contenuto