Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
preview
Destiny

Destiny: Il Re dei Corrotti

Il nuovo fiore all'occhiello di Bungie o solo una sanguisuga mangia-soldi?

Destiny riceverà una nuova espansione nel mese di settembre, una piuttosto grande a dire la verità. La scorsa settimana abbiamo avuto modo di giocarci a Los Angeles durante l'E3, ed ecco com'è andato il nostro primo incontro con il Re dei Corrotti. Per prima cosa, abbiamo giocato ad una versione ridotta di una nuova missione storia. Era la prima della nuova campagna ed è ambientata su Phobos, la luna di Marte. E' come Marte di notte: non ha il suo stesso bagliore rosso, è più scuro, lunatico. Abbiamo iniziato scendendo da montagna, in cui ci siamo imbattuti nel nostro nuovo avversario per la prima volta, anche se questi Corrotti sono abbastanza facili da uccidere ed erano stati messi lì per morire praticamente subito.

Ci piace il nuovo nemico, i combattimenti sono più interessanti perché non si sa mai cosa aspettarsi da questi avversari. Ci hanno ricordato un po' le missioni di Nightfall. Sono gli stessi nemici che già conosciamo, ma fanno cose diverse, e senza dubbio il livello di difficoltà aumenta all'avanzare della campagna. A tal proposito, Bungie non è andato nei dettagli più di quanto non sia già noto al pubblico, ma abbiamo avuto la sensazione di trovarci di fronte ad una sorta di zombie. Sembravano quasi dei fantasmi, molto pallidi e questa loro resa grafica ci dà quasi la sensazione come se stessimo entrando in una specie di casa stregata. Durante la demo abbiamo visto solo le varianti della razza Cabala, ma ci hanno detto che ce ne saranno altre.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Torniamo alla prima missione. Abbiamo annientato la prima raffica di nemici, e poi ci siamo imbattuti in una base, al cui interno c'erano queste fratture dimensionali nere: non siamo esattamente sicuri di cosa siano, ma ci hanno lasciato addosso una strana impressione e sicuramente ne siamo incuriositi. Abbiamo affrontato un mini-boss, un enorme nemico collocato nel centro della stanza, e intorno a lui vi erano altri Corrotti, qui in modalità Psions che offre loro la capacità di replicarsi, se non riusciamo ad ucciderli velocemente.

Abbiamo giocato a questa missione per tre volte. All'inizio abbiamo ricevuto un sacco di indicazioni dai vari PNG, il che ci ha lasciato supporre che la storia che caratterizza questa espansione sia più profonda rispetto a quanto visto in passato. Durante la seconda manche abbiamo voluto utilizzare la nostra super contro il boss, ma i Psions ci hanno raggiunto mentre tentavamo di ricaricare la nostra abilità; e dal momento che continuavano a moltiplicarsi, ci siamo presto trovati in netto svantaggio. Il resto della missione è andata avanti più o meno nello stesso modo, ma con sempre più aggiunte. Più corridoi, più Psions, più centurioni, nuove armi leggendarie. (Abbiamo visto tante nuove armi esotiche, nuovi guanti che ci ha ricordato l'Arco di Sunbreakers. Il resto degli item che abbiamo visto erano leggendari, tra cui la nuova pistola silenziata ad energia solare, un'arma che i giocatori sicuramente non vedranno l'ora di provare.)

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Durante il nostro hands-on abbiamo provato tutte e tre le nuove sottoclassi, in cui ogni classe ottiene una nuova build basata su elementi che inizialmente non avevano.

I cacciatori avranno la sottoclasse Nightstalker. Abbiamo provato la nuova bomba Slash: non appena esplode, forma una specie di muro. Non solo è possibile danneggiare i nemici con la prima esplosione, ma avremo a disposizione anche questo muro di difesa, il che lo rende ideale per tenere a bada le folla di nemici che ci verranno incontro. Le precedenti classi di cacciatori erano principalmente offensive, ma questa nuova abilità sembra maggiormente orientata al sostegno. Quando ad esempio si colpisce un nemico con il nuovo arco, tutti coloro che sono attorno vengono rallentati. Allo stesso modo anche la granata si rivela davvero ottima per gestire più nemici contemporaneamente, e in particolare si è rivelata molto funzionale contro i Psions autoreplicanti. Il corpo a corpo per questa nuova classe in realtà non è un vero corpo a corpo, ma si tratta sostanzialmente di una granata fumogena, che rallenta e disorienta i nemici (con la possibilità di aggiungere tossine o lasciarsi alle spalle un appiccicoso residuo esplosivo).

Tra le nuove sottoclassi, quella del Titano, Sunbreaker, è probabilmente la più bella. La granata Match scatena enormi ondate di fuoco. La nuovo super, Hammer of Sol, mette a disposizione del giocatore martelli che, una volta attivati, possono essere lanciati contro un avversario e ucciderli in un colpo solo, proprio come la Golden Gun. Ci sono diversi bonus: uno è la Suncharge che consente di caricare gli avversari, schiacciandoli e provocando danni enormi. Continuando con il tema fuoco, c'è un nuovo attacco melee chiamato Sunstrike, e come tutte le abilità, diventa più potente e ha effetti aggiuntivi che possiamo sbloccare non appena si sale di livello.

La terza e ultima sottoclasse che abbiamo provato è stata Stormcaller, quella relativa alla classe degli Stregoni. Bungie ce l'ha descritta come l'imperatore di Guerre Stellari, con fulmini di Forza che si scagliano contro i vostri nemici. La nuova bomba non è intermittente come la granata Fulmine, ma invoca un attacco lampo localizzato, che colpisce con una lunga raffica non appena viene fatto detonare. C'è anche un attacco corpo a corpo di tipo elettrico. Quando lo si attiva, lo Stormtrance galleggia sul campo di battaglia, sparando fulmini contro i nemici. La cosa migliore è che possiamo concatenare i fulmini quando più nemici avanzano in gruppi. Questo si rivela utilissimo quando abbiamo da affrontare gruppi numerosi di nemici, e sembra combinarsi molto bene con il nuovo arco del Cacciatore.

Destiny

Oltre alla modalità PvE, abbiamo anche avuto la possibilità di provare le nuove modalità PvP. Mayhem è una variante che può essere applicata a diverse tipologie di partita. Tutto è spinto al massimo, tutto va molto più veloce - super, granate, munizioni pesanti - e tutte queste saranno disponibili con una maggiore frequenza, ovviamente per riuscire a stare dietro a questo ritmo più concitato. Immaginate che tutti vadano in giro con le loro Golden Gun: la sensazione è praticamente la stessa. Il risultato è così frenetico che diventa un caos totale. La modalità sembra divertente, sicuramente innovativa, ma forse ha bisogno di essere bilanciata un po' di più per riuscire a giocare qualche partita in più.

Rift è una nuova modalità Crogiolo, la cosiddetta variante di Bungie di CTF, ma a noi ci ha ricordato più l'Uplink di Call of Duty. Si inizia da due lati contrapposti, in cui ogni squadra ha una base, e il nemico deve mettere a segno dei punti nella base della vostra squadra. Nel mezzo tra le due basi c'è una zona con una sfera - o una scintilla - che bisogna raccogliere e portarla alla base nemica (abbiamo un cooldown di 20 secondi all'inizio e dopo che una squadra ha raccolto sfere/scintille). Quando si mette a segno un punto, è possibile correre diretti verso la base nemica e questo vi permette di ottenere dei punti (le partite sono ai primi 20k), ma entriamo dal retro della base nemica otterrete più punti. È possibile ottenere dei punti se si mettono a segno delle uccisioni, se si tiene in mano la sfera, per il punteggio stesso, e ci sono anche dei marcatori invisibili tra la zona centrale e la base di ogni squadra, e attraversandoli, otterremo nuovi punti. La cosa strana è che per vincere non è necessario raggiungere degli obiettivi: potete anche scegliere semplicemente di uccidere i vostri avversari, e l'obiettivo non sembrava così importante quanto il risultato. Eppure, è bello avere una nuova modalità ad obiettivi, in particolare una che ricorda le modalità Assalto di Bungie, come visto nei titoli della serie Halo di una volta.

Abbiamo giocato solo su di una delle nuove mappe multiplayer, ma ce ne saranno tante altre non appena arriverà l'espansione, ma quello che abbiamo provato, ci è piaciuto davvero. Non siamo sicuri che la storia giustifichi l'esistenza di questa mappa, ma siamo convinti sia comunque qualcosa di interessante. Bungie ha parlato anche di un nuovo Raid: questo verrà ambientato su Dreadnought di Oryx, e sarà più focalizzata sui puzzle. Questo è tutto quello che sappiamo e possiamo raccontarvi per il momento, ma la nostra speranza è che il risultato finale sia più vicino alla Volta di Vetro che alla fine di Crota.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

In sintesi: le sottoclassi sono davvero divertenti, e offriranno una certa varietà, molto necessaria, ai giocatori, soprattutto quelli che oramai hanno giocato talmente tanto che hanno provato potenziato per bene tutte le classi a loro disposizione. Da quello che abbiamo visto fino ad ora, è difficile riuscire a dare un giudizio sulla missione storia, anche se per il momento sembra più innovativa rispetto al passato.

Siamo arrivati alla fine della nostra anteprima e l'unica domanda che resta da porsi è una sola: Il Re dei Corrotti vale il suo prezzo? Beh, in un certo senso dipende in quale parte del mondo vivete. L'espansione è disponibile al prezzo di 39,99£ e 39,99 $ (e a questo punto pensiamo 39,99 €). Ovviamente aspettiamo ulteriori informazioni da questo punto di vista e vi terremo aggiornati.

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto