Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
preview
Destiny

Destiny: Il Casato dei Lupi

Abbiamo avuto la possibilità di provare La Prigione degli Anziani e Le Prove di Osiride. Ecco tutto ciò che c'è da sapere sulla seconda espansione di Destiny.

Non capita tutti i giorni che la nostra redazione venga invitata negli Stati Uniti, semplicemente per dare una "sbirciatina" ad un DLC imminente, ma è anche vero che pochi giochi sono immensi e importanti tanto quanto Destiny. L'impresa titanica portata avanti da Bungie e Activision viene spesso annoverata come la più sfarzosa del mondo del gaming, e molti hanno speculato sul fatto che il titolo sia costato 500 milioni di dollari.

Con investimenti di questo tipo alle spalle, uniti alle caratteristiche MMO che hanno contraddistinto il gioco e alle classiche meccaniche shooter presenti nei titoli a marchio Bungie, sembra logico che le espansioni qui in offerta non siano semplici DLC standard, comprensivi di tre misere mappe multiplayer e una nuova arma o due, ma sono più in linea con ciò che solitamente ci aspetteremmo da un'espansione tipica di un gioco di ruolo online. E il Casato dei Lupi - la seconda massiccia espansione di Destiny, in arrivo il prossimo 19 mjaggio - è proprio questo: il DLC, infatti, aggiunge un nuovo hub social chiamato L'Atollo, due modalità di gioco molto importanti - chiamate la Prigione degli Anziani e Le Prove di Osiride - e alcune nuove missioni per la modalità storia. Il fatto che ci siano anche nuove mappe multiplayer e armi non è che la ciliegina sulla torta.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Con l'espansione oramai imminente, uno degli aspetti che non ha mancato di suscitare preoccupazioni da parte della community di Destiny è stata la mancanza di un nuovo Raid, e quando abbiamo avuto la possibilità di incontrare i ragazzi di Bungie, è stata una delle prime domande che abbiamo posto loro. Il Casato dei Lupi, come ci spiegano, è pensato piuttosto come ponte tra i Raid, e Le Prove di Osiride tenta di svolgere un ruolo analogo. Si tratta di una modalità PvP endgame, che avrà luogo ogni fine settimana. Per partecipare, avrete bisogno di un gettone chiamato Trials Passage, ottenibile completando missioni (o acquistandolo da Fratello Vance sull'Atollo).

Dato l'armamentario di alto livello qui in offerta, vi troverete a contendervelo con le unghie e con i denti. I giocatori hanno una carta-punti ed è possibile giocare fino a dodici partite, ma se/quando ne perdete tre, la vostra partita finisce lì e, con essa anche la possibilità di ricevere una ricompensa. Se vincete sette turni, potrete addirittura acquistare l'arma della settimana, mentre con appena cinque vittorie, questo vi dà diritto ad acquistare l'armatura settimanale. Tanto meglio voi e la vostra squadra giocherete, e maggiori saranno i premi che potrete ottenere (due vittorie: premi Livello Pietra, tre vittorie: premi Livello Bronzo, cinque vittorie: armatura settimanale, sei vittorie: premi Livello Argento, sette vittorie: arma settimanale, otto vittorie: premi Livello Oro, nove vittorie: chi lo sa).

Destiny

Il concept sottesso al gioco è quello classico ad eliminazione diretta e le battaglie sono tre contro tre. Se moriamo, siamo definitivamente fuori dal gioco. I giocatori possono resuscitarsi a vicenda, quindi è fondamentale che la vostra squadra attacchi sempre insieme, in modo da poter guarire in fretta i vostri amici, se vengono colpiti a morte dagli avversari. Se volete fare il lupo solitario, è molto probabile che sarete un bersaglio facile al cospetto di tre nemici, e a quel punto non ci sarà nessuno che vi tenderà la mano per salvarvi. In questa modalità, non c'è il matchmaking tra i compagni di squadra, quindi vi consigliamo di andare in battaglia con un paio di amici fidati. Un'altra caratteristica interessante del matchmaking è che le squadre non verranno accoppiate sulla base delle abilità o del livello, quanto piuttosto in base alla velocità di connessione e alla bassa latenza.

Ci sono cinque round in ogni partita e a meno che non superate le prove a pieni voti, dovrete riconsegnare la vostra tessera punti. Come dicevamo, anche se perdete, avrete comunque la possibilità di ottenere consumabili da Fratello Vance che possano aiutarvi, dandovi una vittoria in più o eliminando la prima sconfitta, ad esempio. Se volete giocare ancora, dovete acquistare un altro gettone (anche se il prezzo di ingresso è relativamente a buon mercato, 100 Glimmer). Il rovescio della medaglia è che tutte le partite vengono giocate sulla stessa mappa per tutto il weekend, il che significa che le squadre dovranno prendere confidenza con ogni minimo angolo della mappa, ogni punto di vista, ogni visuale, se vogliono ottenere la vittoria.

C'è una buona notizia che siamo convinti vi renderà molto contenti: tutte le mappe del Crogiolo della precedente espansione, L'Oscurità dal Profondo, verranno aggiunte alla vostra playlist, una volta che il Casato dei Lupi sarà disponibile. Le ricompense per chi gioca nel Crogiolo verranno raddoppiate in modo che i giocatori trascorrano più tempo all'interno di questa modalità, una buona mossa se si considera che prima d'ora non vi era alcuna ricompensa per chi si avventurava nell'arena PvP. Ora i giocatori possono aspettarsi doppi Mark, reputazione, e più Engram. Oltre a questo, ci sarà anche una playlist Crogiolo giornaliera, in cui i giocatori potranno ottenere un pacchetto premio che include monete Passage e l'aggiornamento dei materiali. Finalmente viene offerta una ricompensa a coloro che giocano in PvP, al di fuori dello Stendardo di Ferro, una decisiva novità per i giocatori di Destiny.

Oltre alle vecchie mappe del precedente DLC introdotte a rotazione per tutti, ci sono anche nuove mappe in arrivo per chi acquista il DLC Il Casato dei Lupi o per chi possiede il Season Pass. Ci sono tre nuove mappe su Xbox One e X360, e quattro nuove mappe se si gioca su PlayStation. Si chiamano di Thieve's Den, Black Shield e Widows Court - e Time Keeper, quest'ultima un'esclusiva di Sony (anche se a tempo, fino all'autunno 2015, periodo in cui verranno finalmente sbloccate anche su Xbox le altre mappe in esclusiva per PlayStation, ossia The Undying Mind, Dust Palace, e Exodus Blue). Potete leggere le nostre impressioni generali sulle varie mappe qui, ma nel complesso le mappe ci sono apparse molto buone, anche se leggermente più piccole del normale e non sono caratterizzate da veicoli et similia, anche se vista l'attenzione posta sulle squadre in questa espansione, questa scelta non ci sorprende più di tanto.

L'altra grande novità è la modalità PvE, La Prigione degli Anziani, che offre un'esperienza simil-Orda (forse il termine Firefight è un'analogia più adatta per un gioco Bungie), in cui due amici dovranno affrontare ondate di nemici e impegnarsi in massicce battaglie contro i boss. Prima di provare questa modalità, però, abbiamo avuto modo di scoprire un nuovo Assalto, chiamato Il Ladro Ombra. Siamo stati messi in una squadra di tre uomini e ci hanno spedito in un sistema di grotte intricatissimo, in cerca di bottini e gloria.

DestinyDestinyDestiny

Ogni tanto le nostre capacità sono state messe a dura prova dai boss, questi ultimi per lo più ispirati alla mitologia egiziana (anche se Bungie non potrebbe/dovrebbe dare alcuna spiegazione specifica per cui è stato scelto questo tema). La battaglia contro un Wolf Walker è stata davvero impegnativa per il nostro piccolo gruppo di Guardiani, ma fortunatamente alla fine abbiamo avuto la meglio e siamo riusciti a proseguire nel nostro cammino. Non siamo stati particolarmente affascinati da questo Assalto, dato che non ci è sembrato tanto diverso da ciò a cui siamo abituati, ma almeno è qualcosa di nuovo da aggiungere al mucchio.

Il nostro sistema di comunicazione e il gioco di squadra utilizzato in questo Assalto impallidisce al confronto con ciò che ci è stato richiesto nella nuova modalità arena PvE, La Prigione degli Anziani. Ondate di nemici sempre più resistenti che si sono scagliati senza tregua contro la nostra piccola truppa dei Guardiani, ma al loro aumentare, sono aumentati anche i premi. Molte volte l'intero gruppo ha camminato sul filo del rasoio, culminando in momenti in cui un singolo giocatore ha un millimetro di salute, mentre cerca di infliggere un colpo finale sugli ultimi nemici rimasti; a quel punto, abbiamo potuto riunirci e passare al livello successivo, dove ad attenderci c'erano nuove sfide.

E' vero, non si tratta di un approccio molto originale, ma le arene sono tutte ben progettate, senza nascondigli evidenti. Questa modalità richiede che ci sia grande comunicazione tra i partecipanti, una buona visuale della battaglia, e tantissime munizioni. Nel complesso è stata un'aggiunta piuttosto divertente, e alla fine, è ciò che conta maggiormente. E' cosa buona che Bungie stia offrendo ai giocatori contenuti PvE endgame che non si basano su sei giocatori in Fireteams - alcune persone hanno un numero di amici più ridotto con cui giocare, e la nuova modalità a tre giocatori permetterà a coloro che non amano il PvP un'ottima alternativa.

La tappa successiva del nostro itinerario è stata una sessione Q&A, e Bungie ci ha esortato a dare un'occhiata anche all'Atollo, per dare un'occhiata in giro. Siamo atterrati lì, nella fascia di asteroidi, da qualche parte tra Marte e Giove, e abbiamo avuto il tempo di esplorarlo. Tutte le caratteristiche presenti nella Torre le troveremo allo stesso modo anche in questo nuovo spazio sociale, e anche quelli che non possiedono Il Casato dei Lupi potranno accedervi. Ci saranno quest givers, si potranno ottenere doni dal bot tracker, contanti dai vostri engram, ballare sul posto mentre i vostri amici trascorrono ere geologiche a mettere in ordine nel proprio inventario: insomma, le solite cose.

Per ciò che ci riguarda, le ore che abbiamo trascorso in compagnia di Il Casato dei Lupi, si sono rivelate davvero promettenti. Per coloro i quali è scemato l'interesse nei confronti di Destiny, Il Casato dei Lupi sarà un'ottima occasione per riprendere in mano il controller e tornare a giocare, ma anche un premio eccezionale per gli irriducibili, che hanno sostenuto il gioco sempre e comunque. Insomma, sembra che Bungie abbia dato ascolto alla sua community, e se Il Casato dei Lupi offre quanto ci aspettiamo, questa nuova espansione sarà davvero qualcosa di imperdibile.

DestinyDestiny

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto