Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
preview
Command & Conquer Remastered Collection

Command & Conquer Remastered Collection - Anteprima

Abbiamo chiacchierato con il team dietro questa collezione remaster, che include due titoli che hanno contribuito a definire un genere.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

C'è un motivo per cui Command & Conquer è considerato una vacca sacra in molti circoli RTS. Dune II di Westwood Studio ha messo a tacere tutte le voci, ma il primo C&C (noto in alcuni territori come Command & Conquer: Tiberian Dawn) aveva ambientazioni del mondo reale necessarie per creare qualcosa di più mainstream. Il gameplay originale, sebbene primitivo per gli odierni standard, era un tour de force strategico che ha indubbiamente creato dei presupposti che ancora oggi sono palpabili.

Ciò ha sicuramente aiutato Westwood a sfruttare il successo di Tiberian Dawn un anno dopo con Red Alert, il seguito che ha condotto la serie nascente in una nuova direzione, ha aggiunto strumenti di modifica delle mappe e ha portato la stupidità FMV al livello successivo. Command & Conquer non ha mai nascosto i propri sentimenti, e quella ricca eredità di non prendersi mai troppo sul serio senza dubbio ha contribuito a rendere la serie uno dei franchise di strategia fondamentali al volgere del millennio. Quindi, nonostante le nuove funzionalità innovative, una serie di sequel, la follia continua dei FMV (inclusa un'apparizione di Tim Curry), la serie è semplicemente andata alla deriva.

Ma finalmente fa il suo ritorno, e nell'era dei remaster e dei remake, quale serie migliore da rivisitare se non una che ha definito il genere? Questo è ciò che ci ha detto Jim Vessella di EA quando abbiamo chiacchierato questo mese, quando abbiamo avuto la possibilità di dare un'occhiata più da vicino a questo nuovo prodotto. E quale studio migliore per gestire questo lavoro se non Petroglyph (con un contributo chiave dell'art specialist Lemon Sky Studios, va detto), lo sviluppatore che ha raccolto l'eredità di Westwood Studios dopo che è stato messo nell'oblio dopo la sua acquisizione da parte di EA?

Prima di tutto, Vessella ha dovuto occuparsi delle pulizie di base, che è da cui partiremo. Command & Conquer Remastered Collection è la versione minuziosamente aggiornata dei primi due giochi della serie - Tiberian Dawn e Red Alert - e verranno raggruppati insieme (senza micro-transazioni) e pubblicati su PC il 5 giugno, ad un costo modesto di 20 dollari e uscirà sia su Origin che su Steam. Fin qui tutto bene.

Command & Conquer Remastered Collection

La community rappresenta una parte importante del progetto e lo è stata sin dall'inizio. In effetti, hanno annunciato il gioco nel 2018 prima di iniziare a lavorarci per coinvolgere la community prima che lo sviluppo fosse iniziato sul serio. Lavorando con un piccolo gruppo di fan sfegatati chiamati " Community Council", c'è stato un dialogo aperto tra gli sviluppatori e i giocatori nell'ultimo anno e mezzo, e sono stati coinvolti pesantemente e hanno fornito feedback in quello che Vessella ha definito "una straordinaria collaborazione reciproca".

Il team di sviluppo si sta appoggiando pesantemente alla community nella misura in cui stanno contribuendo al gioco stesso. Ad esempio, The Tiberian Sons, una band della community, metterà a disposizione la musica per il gioco. Nel frattempo, il design della cover è stato ispirato da un'opera creata da un membro della community.

"Abbiamo cercato di trovare ogni opportunità per riversare passione nel progetto", ci ha detto Vessella, spiegando come hanno cercato di catturare lo spirito dell'originale, ma fondendolo con alcuni tocchi sottili e moderni. Ad esempio, il team ha completamente ricostruito il multiplayer e creato una nuova interfaccia utente, e il tutto è stato arricchito da una galleria bonus completa di filmati dietro le quinte e note dello sviluppatore, eppure tutto sembra pieno di riverenza nei confronti dell'originale e sembra che ogni sforzo è stato fatto per permettere all'esperienza di essere autentica.

Command & Conquer Remastered CollectionCommand & Conquer Remastered Collection

Abbiamo quindi avuto modo di vedere un po' di gameplay, dando prima un'occhiata a uno dei nostri giochi preferiti degli anni '90: Command & Conquer: Red Alert. Anche se hanno cercato di mantenere le cose essenzialmente le stesse, ora tutto può essere vissuto in alta definizione, anche se puoi vedere le differenze tra il nuovo e il vecchio (solo in campagna, non in multiplayer). Inoltre, anche la musica e gli effetti sonori sono stati rimasterizzati, con sette ore di brani di Frank Klepacki aggiornati, tra cui una mezza dozzina di brani mai ascoltati prima.

La demo di gameplay parte dall'inizio della campagna Red Alert, in cui la nostra vecchia amica Tanya brandisce le sue doppie pistole e interpreta il suo ruolo di punta alla perfezione. Cha-Ching! Durante la demo, ci è stato detto in che modo è stato usato il codice sorgente originale come base durante la creazione di questo remaster. La ricostruzione è stata ampia, soprattutto in termini artistici, ma il lato positivo è che ora puoi rimpicciolire e ottenere una visione decisamente migliore del campo di battaglia. Lo zoom, tuttavia, ti consente di ispezionare più da vicino quei sottili cambiamenti che lo fanno sentire nuovo dappertutto. Anche se ha un aspetto retrò e proprio come la tua memoria lo ricordi, quando confronti le versioni puoi notare quanto lavoro è stato fatto nel creare qualcosa che sembra autentico senza sembrare arcaico.

In termini di nuova interfaccia utente, hanno creato una nuova schermata del titolo e ora offrono alcune analisi post-partita, ma nel gioco hanno anche ricostruito l'intera barra laterale (a quanto pare, è stata la prima grande richiesta da parte della community). In poche parole, volevano che si allineasse con le interfacce utente che vediamo nei giochi più moderni, e ora viene fornita con 18 slot, nonché tasti di scelta rapida e suggerimenti. C'è persino l'accodamento delle unità. Inoltre, la squadra ha prestato attenzione alle esplosioni nel gioco: alcune sono state estese (come il nucleare e il cannone ionico) per dare loro un po' più di impatto.

Command & Conquer Remastered CollectionCommand & Conquer Remastered Collection

Petroglyph e i suoi collaboratori hanno anche cercato di trovare il giusto equilibrio in termini di gameplay. Anche se hanno aggiunto la messa in coda delle unità, il grande miglioramento che molti noteranno essere assente è la "mossa di attacco", che non c'è nel remaster. Il solo fatto di poter inviare un gruppo di unità in massa lo ha reso troppo facile poiché l'intelligenza artificiale non è riuscita a farcela (Per tua informazione: l'IA di Red Alarm è stata implementata in entrambe le versioni), così non hanno aggiunto quella funzionalità. Pertanto, devi prendere di mira le tue unità, proprio come facevi nel 1995.

Tuttavia, non tutto è uguale a prima in termini di gameplay. Ora ci sono nuove opzioni di controllo tra cui la velocità di gioco variabile e c'è una scelta tra input legacy e moderni (quindi se vuoi giocare con un clic sinistro invece di un diritto più moderno, puoi). Tuttavia, una cosa che dovrebbe rimanere abbastanza fedele all'originale è il multiplayer: Petroglyph non lo ha alterato troppo in termini di equilibrio poiché le modifiche apportate al multiplayer possono avere un effetto a catena nel singleplayer.

Dopo la demo di Red Alert, abbiamo dato un'occhiata a Tiberian Dawn, il gioco che è iniziato tutto 25 anni fa. Tutte le missioni ci sono ("abbiamo corretto alcuni bug"), comprese le varianti quando la campagna si divide, oltre a tutte le missioni espansione. La novità della raccolta è la schermata di selezione delle missioni di cui sopra, che ora traccia i tuoi progressi e le missioni su console delle versioni N64 e PS1 saranno giocabili per la prima volta su PC. Tiberian Dawn beneficia anche di un paio di miglioramenti presenti in Red Alert, con il selettore di difficoltà recuperato dal sequel all'originale, e TD presenterà anche Schermaglie a quattro giocatori.

Command & Conquer Remastered CollectionCommand & Conquer Remastered CollectionCommand & Conquer Remastered Collection

Gli FMV (o i video full-motion, se preferisci) sono una parte importante del fascino di C&C, e ci sono stati miglioramenti anche su questo fronte. Il team ha trovato un archivio di vecchie videocassette e anche se nella loro forma originale erano troppo in bassa definizione, la community ha contribuito a creare un algoritmo che ha aiutato a migliorare l'immagine e la qualità audio (non ci sono FMV originali nella collezione, solo cose rimasterizzate). I video dietro le quinte si sbloccano quando completi le missioni e, a quanto pare, ci sono più di quattro ore di filmati da condividere, creando un potenziale tesoro di informazioni privilegiate per i fan di lunga data.

Infine, siamo arrivati al tema del supporto mod, che dovrebbe arrivare tramite l'editor di mappe ricostruito e incluso nella raccolta, anche se ci è stato detto che c'è molto altro da scoprire su questo fronte. Oltre a questo, se ci saranno nuovi contenuti, nuovi giochi o persino una scena eSport costruita attorno a questi remaster (gli sviluppatori ammettono che potrebbe essere troppo vecchia scuola per quello, ma chissà), tutto dipenderà se c'è o meno abbastanza interesse per la serie dopo che questi remaster verranno pubblicati. Il loro lancio è previsto per il 5 giugno, a quel punto scopriremo se Command & Conquer può ancora interessare anche le nuove generazioni, o se questo franchise un tempo orgoglioso rimarrà perso nel deserto, poco più che un ricordo di un età perduta.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
Command & Conquer Remastered CollectionCommand & Conquer Remastered CollectionCommand & Conquer Remastered Collection

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto