Italiano
Gamereactor
recensioni
Before I Forget

Before I Forget (console) - La recensione di un gioco su un tema delicato

Il gioco nominato ai BAFTA racconta la lotta di una donna contro la demenza.

Before I Forget è probabilmente uno dei pochi giochi su cui ho passato più tempo a recensire e poi a giocare, ma questo non significa che non abbia lasciato un profondo impatto su di me. Nominato per un premio BAFTA nella categoria Game Beyond Entertainment, il titolo esplora le difficoltà di convivenza con la demenza e serve per illustrare il senso di isolamento che viene provato dai malati. Before I Forget era stato precedentemente lanciato su PC a luglio 2020, ma ora è arrivato su Switch, PS4 e Xbox One, offrendo a un pubblico completamente nuovo la possibilità di provare la sua eccellenza.

L'intero Before I Forget è progettato per essere giocato in una sola sessione, il che mi ha richiesto circa un'ora (tuttavia non sono riuscito a ottenere tutti gli obiettivi su Xbox). Il gioco ti vede nei panni di Sunita, una donna che fatica a ricordare anche i dettagli più elementari a causa della demenza. In tutta la storia, ci sono due misteri che essenzialmente lavori per risolvere esplorando la casa di Sunita e interagendo con vari oggetti. La prima riguarda com'era la sua vita precedente prima di essere afflitta da questa malattia e la seconda riguarda suo marito Dylan, che non si vede da nessuna parte.

Ovviamente, non voglio spoilerare la storia, ma quello che dirò è che ho trovato la realtà presente di Sunita ancora più straziante mentre mi addentavo ulteriormente nella sua vita passata. Rendersi conto che è passata dall'essere medico esperto a una donna isolata e malata che non riesce nemmeno a ricordare dove sia il bagno è una triste realtà e lavora egregiamente nel sottolineare la gravità della malattia. Sono rimasto colpito anche dal suo metodo di narrazione. Il messaggio del gioco colpisce duramente e viene eseguito in modo efficace, nonostante tu non interagisca con altri personaggi e con la maggior parte del dialogo che prende corpo esclusivamente nella mente della protagonista.

Before I Forget

Oltre a spostarsi da una stanza all'altra e interagire con gli oggetti, ci sono anche alcune sezioni con piccoli puzzle. Questi ti vedono guardare in un telescopio per trovare costellazioni nel cielo notturno con tua nipote in India seguendo alcune semplici istruzioni. Non sono affatto impegnativi e non ti ritroverai mai bloccato, ma forniscono un altro mezzo per spiegare quanto Sunita si sia allontanata dal suo sé passato. Personalmente mi sarebbe piaciuto vedere più di questi momenti, ma apprezzo il desiderio dello sviluppatore di mantenere le cose brevi e dolci e offrire un'esperienza di impatto in un breve periodo.

Invece di optare per un aspetto più realistico come Gone Home, ad esempio, il gioco ha uno stile visivo animato colorato, che contribuisce a dargli una propria identità. Ho adorato il modo in cui la musica e gli effetti ambientali vengono utilizzati per contribuire ulteriormente all'immersione del giocatore nell'esperienza. Anziché il gioco che si interrompe e ti dice semplicemente dove andare, sentirai spesso suoni come un pianoforte a coda che suona e uno squillo del telefono che ti indirizzano nella giusta direzione della stanza che dovrai esplorare in seguito. Ho adorato il modo in cui la vernice appare sbiadita e irregolare sulle pareti, come a sintetizzare la lotta che fa Sunita nel riuscire a recuperare i suoi ricordi.

Dato che richiede un investimento minimo in termini di tempo e costi (attualmente costa 6,59€ su Steam), ti consiglio vivamente di dare un'occhiata a Before I Forget. La storia del gioco è in grado di trasmettere efficacemente le difficoltà a convivere con la demenza in molti modi intelligenti e non si protrae oltre la durata di appena un'ora. Detto questo, se non sei un fan dei titoli dei "walking simulator" come Gone Home o What Remains of Edith Finch, allora non credo che questa non sia un'esperienza che faccia per te.

Before I ForgetBefore I Forget
Before I Forget
08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
La sua storia toccante colpisce duramente e mostra la realtà della malattia. Fa un uso intelligente del suono e delle immagini.
-
Avrei voluto più enigmi per aggiungere ulteriori dettagli.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.