Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
preview
Baldur's Gate III

Baldur's Gate III - Prime impressioni

Larian Studios ha mostrato ai fan il gameplay del gioco e queste sono le nostre primissime impressioni su questo attesissimo sequel.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

I ragazzi di Larian Studios - lo studio fenomenale dietro l'altrettanto ottimo Divinity - non è nuovo ai giochi di ruolo a turni. I giochi più recenti dello studio, Divinity: Original Sin e il suo sequel, hanno sicuramente influenzato Baldur's Gate III, e non ci stiamo assolutamente lamentando per questo. Acquisire un franchise iconico come quello di Baldur's Gate non è stato di certo un compito facile dato che i fan aspettano una terza iterazione da anni. A quanto pare, lo studio sta facendo propria l'eredità della serie, pur aggiungendo quella personalità e quello stile Larian unici al loro prossimo gioco di ruolo.

Il cambiamento più evidente è stato il risultato del tempo trascorso dall'ultima Baldur's Gate. Certo, stiamo parlando della grafica, e caspita, la grafica è davvero sbalorditiva. Ambientato un secolo dopo i suoi predecessori, Baldur's Gate III porta la serie in una nuova direzione e verso la nuova generazione di hardware. Infinity Engine non esiste più e nemmeno la vecchia Blizzard, Interplay Entertainment o Black Isle Studios. Questa volta, sta a Larian Studios occuparsi di tutto e sta usando un nuovo motore per rendere tutto questo possibile.

Larian Studios, insieme allo sviluppatore di Wasteland, InXile Entertainment, sta dando nuova vita al genere CRPG, un genere che molti pensavano di non avere in alcun modo di provare a livelli di gioco più alti e, per questa ragione, il punto di vista isometrico top-down non cambia in questa terza iterazione della serie. Detto questo, però, la grafica di un tempo si è trasformata grazie ad effetti visivi fenomenali e la profondità tecnica del mondo ispirato a D&D è stata immensamente elevata. Durante il livestream tenuto ieri sera durante il reveal del gameplay al PAX East, Swen Vincke di Larian ha condotto i fan accaniti in una parte del gioco e ha mostrato alcune delle meccaniche del mondo e come è possibile modificare gli ambienti o come possono essere utilizzati a tuo vantaggio.

Baldur's Gate III

Siamo rimasti particolarmente incuriositi dal modo in cui il gioco usa le ombre per dare vantaggio al gameplay. Se stai per infiltrarti in un gruppo di nemici senza essere catturato, ti consigliamo di utilizzare la copertura dell'oscurità a tuo vantaggio. Attaccando le ombre nel mondo aperto o nelle segrete oscure, il tuo personaggio mostrerà uno dei tre stati: visibile, leggermente oscurato o fortemente oscurato. Ciò significa che ogni ombra proiettata sul campo di battaglia o anche al di fuori di essa ha uno scopo e ti permette di nasconderti alla vista a seconda della profondità dell'ombra. Vincke ha persino spento le candele per nascondersi dai suoi avversari quando ha mostrato la meccanica ai fan.

Abbiamo anche visto la squadra dei personaggi e compagni come sono suddivisi. Mentre il suo personaggio principale preferito (un vampiro elfo molto alto, bramoso di sangue) stava esplorando i sotterranei di un'antica struttura, Vincke ha preso il controllo di uno dei compagni. Dopo aver raccolto gli stivali del personaggio principale (che aveva lanciato contro un nemico in preda al panico prima, naturalmente), ha sparato a un pezzo di pilastro, che ha aperto un varco sul pavimento sottostante, creando una nuova rotta. Questa scorciatoia ha così dato a Vincke due personaggi da usare nella battaglia imminente.

Baldur's Gate IIIBaldur's Gate III

Oltre agli ambienti coinvolgenti e manipolabili dall'aspetto fenomenale, ci sono cambiamenti apportati agli elementi visivi che circondano le sequenze dei dialoghi, rispetto sia ai precedenti giochi di Baldur's Gate sia a Divinity: Original Sin 2 (che ha chiaramente influenzato Baldur's Gate III). Quando è richiesto il dialogo, vedrai il personaggio con cui stai parlando direttamente mentre scorrono le linee sonore, come se il gioco avesse una prospettiva in prima persona. Quindi si sposta sul tuo personaggio mentre scegli quale opzione di dialogo o abilità di dialogo on cui vuoi procedere. Tuttavia, non sentirai il tuo personaggio, qualcosa che probabilmente apprezzeranno coloro che stanno cercando di immergersi nell'aspetto di ruolo del gioco.

Grafica a parte, la cosa su cui la maggior parte dei fan dei precedenti giochi di Larian e della serie Baldur's Gate hanno speculato è stata sicuramente il combattimento, e lo studio ha confermato che sarà a turni. Non farai alcuna schivata e non lancerai alcun incantesimo in tempo reale in Baldur's Gate III, ma piuttosto Larian ha seguito la sua formula di successo di Divinity: Original Sin 2. Ogni personaggio prende il suo turno per attaccare da ogni lato, prima che la battaglia sia iniziata, entrambe le parti tirano un dado per decidere chi inizia per primo.

In effetti, il gioco sembra dipendere fortemente dai tiri di dado in perfetto stile D&D e Vincke ha spiegato che si tratta di un gioco DC 5 (una classe a bassa difficoltà basata su un dado a 20 facce che i fan dei giochi di ruolo conosceranno fin troppo bene). Quando mette in mostra il gioco, Vincke si trasforma metaforicamente in faccia per via di un po' di sfortuna, il che si traduce in momenti fantasticamente umoristici simili a quelli in cui un lancio di dadi fallito può cambiare il corso di un'avventura da tavolo. Questi tiri con il dado ti seguono per tutto il gioco quando controlli le abilità e anche se non tiri un dado ogni volta che provi a usare un'abilità o un attacco in combattimento, il gioco mostra i tuoi tiri per colpi critici, molto probabilmente per darti quella dolce soddisfazione di averlo distrutto solo grazie alla fortuna.

Baldur's Gate IIIBaldur's Gate III

Il gioco segue un personaggio a tua scelta, creato da un giocatore o un personaggio già presente (e i loro compagni) mentre esplorano un vasto mondo infestato dagli Illithid che si sono precipitati nei Forgotten Realms e hanno piantato i loro semi nel cervello di esseri ignari. Sei una delle loro vittime, ma finisci per essere liberato dalla prigionia da una razza aliena, e quindi sei pronto a uccidere i flayer. Fondamentalmente, la vita nei Forgotten Realms fa abbastanza schifo, in quanto hai un parassita nel cervello che si nutre dall'interno e se non fai qualcosa al riguardo, diventerai un Mind Flayer anche tu. Così ti avventuri nella natura selvaggia alla ricerca di qualcuno che ti aiuti nel tuo disturbo, e così inizia la tua avventura.

Baldur's Gate III ricorderà ciò che fai durante il tuo viaggio, e ciò significa che ciò che avverrà in seguito dipenderà interamente da te e dagli eventi successivi saranno, in parte, basati sulle tue decisioni. Forse non ne sappiamo ancora molto, ma a quanto pare, Baldur's Gate III sarà una gioia per gli amanti dei giochi di ruolo e di Baldur's Gate, sia vecchi che nuovi, non appena questo CRPG arriverà su PC (Steam Early Access) entro la fine dell'anno.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto