Italiano
Gamereactor
preview
Anthem

Anthem - Provato

Prima del lancio della demo, siamo stati a Londra per provare il nuovo Anthem.

Bioware ha sorpreso molti di noi quando ha annunciato Anthem. Passare da giochi più lineari a qualcosa in cui siamo chiamati a combattere contro strane creature e ottenere armi e equipaggiamenti migliori insieme ad altri giocatori, ecco, probabilmente non era esattamente la mossa che molti di noi si aspettavano. Lo studio ha abbandonato le sue radici per seguire le orme di giochi come Destiny e The Division? Beh, abbiamo avuto il piacere di giocare alle prime ore del titolo e possiamo rassicurarti sul fatto che Bioware sta continuando il suo percorso, anche se in modo differente.

Tutto inizia con una suggestiva sequenza cinematografica che offre un breve riassunto di chi sono i freelancer, perché il mondo è pieno di individui che indossano tute simili a quelle di Iron Man e come mai tutto abbia assunto una dimensione così drammatica tanto che la maggior parte della popolazione non osa avventurarsi al di fuori di una fortezza conosciuta come Fort Tarsis. È chiaro che Bioware ha gettato le basi per un universo affascinante pieno di misteri e potenzialità. La fortezza presenta molti personaggi interessanti con cui puoi parlare o che puoi sentire parlare dei loro problemi e piaceri quotidiani. Ci è piaciuto molto il modo in cui questo ci consente di gustarci una storia che è più o meno in linea con lo stile classico di Bioware. Ben Irving, il lead producer del gioco, ci ha detto che questo permette allo studio di continuare a creare ciò che preferiscono chiamare "narrativa" anziché storia, e riusciamo facilmente a capire cosa intendono. Ovviamente non possiamo dire come si evolveranno le cose dopo le prime ore, ma l'apertura ha sicuramente attirato il nostro interesse.

Lo stesso vale per il gameplay. Forse l'abbiamo già detto, ma vale la pena ripeterlo: Anthem è assolutamente incredibile. Spider-Man di Insomniac Games ha ricevuto molte critiche positive su come lo studio sia riuscito a ricreare alla perfezione quella sensazione in cui Spidey si dondola sulle sue ragnatele per i grattacieli di Manhattan e allo stesso modo Anthem ha alzato il livello per quanto concerne le dinamiche di volo. Saltare in aria o lanciarsi da una scogliera prima di attivare i tuoi booster è sia un gioco da ragazzi ma anche capace di darti un brivido. Questo è molto importante, dato che sia gli ambienti che i combattimenti sono stati progettati proprio in ottica del volo. Sia che scenda in picchiata attraverso le cascate, sotto una scogliera sovrastante, o si facciano rotolare dei barili da una parte all'altra mentre piove fuoco sui nemici sottostanti, tutto sembra intuitivo e reattivo. Insomma, è abbastanza chiaro il motivo per cui l'umanità abbia riposto la sua speranza in questi Javelins.

Anthem

Bioware ha senza dubbio fatto grandi progressi in termini di combattimento. Ogni arma ha un certo impatto quando viene utilizzata nelle giuste situazioni, principalmente grazie a controlli scattanti e al feedback generale che si ottiene quando si preme il grilletto. Questo non è niente in confronto alle tue abilità e ultimate, comunque. Fare fuori un vasto gruppo di nemici con i razzi a grappolo del Ranger, mentre vedi sparire uno dei più grandi cattivi nel fulmine della tempesta, o facendo a fette qualsiasi cosa ci venga incontro con lame affilate come rasoi è quasi euforico. Combinare questi aspetti con le abilità degli altri giocatori per effettuare attacchi combo ancora più forti rende le cose ancora più soddisfacenti, specialmente quando il risultato finale è il trasformare il gruppo di nemici in un bottino magnifico con un numero quasi infinito di skill e perk diversi. Alcune di queste potrebbero completarsi a vicenda, mentre altre potrebbero avere solo l'uno percento di possibilità in più sull'avere la meglio sui nemici. Questo rende anche il giocare per pochi minuti ancora più allettante e ti spinge a cercare versioni migliori del tuo equipaggiamento con poche o nessuna possibilità di ottenere dei duplicati. Chi non lo ama?

Poi c'è l'aspetto grafico, e quelli di voi che temevano il ritorno di animazioni orripilanti simili a quelle viste in Mass Effect: Andromeda possono dormire sogni tranquilli. Bioware magari potrebbe giustificare la scelta di aver messo le sequenze a Fort Tarsis in prima persona perché queste aumentano l'immersione, ma a nostro parere hanno scelto di fare così per permetterci di ammirare meglio la grafica. Le animazioni facciali sono tra le migliori che abbiamo visto dall'imponente motore Frostbite, e avventurarsi nel mondo in terza persona non è diverso. Ti senti davvero potente quando l'Interceptor fa una capriola mentre salta da una scogliera, e c'è un misto di paura e timore quando compare uno dei nemici più grandi, il Titano. Questo rende l'esplorazione degli ambienti lussureggianti e complessi alieni abitati da nemici ostili piccoli come lupi e alti come edifici la vera ciliegina sulla torta. Il senso di gradezza sia in termini di quantità e dimensioni può lasciare davvero a bocca aperta, ma al tempo stesso questo non ci ha impedito di avere qualche dubbio.

AnthemAnthemAnthemAnthem
Anthem

C'è solo una cosa che ci preoccupa al momento ed è quella che sembra essere una mancanza di varietà. I pochi tipi di nemici che abbiamo combattuto e gli ambienti che abbiamo esplorato erano praticamente gli stessi che gli sviluppatori hanno mostrato sia nei trailer sia nei livestream. Questo non ci infastidirebbe se si trattasse solo dell'inizio del gioco, ma ritrovarsi gli stessi nemici nei contenuti endgame non è esattamente promettente. Certo, è molto divertente combatterli, ma a pochi di noi piace ripetere le stesse cose all'infinito. Ma vogliamo restare positivi e sperare che Bioware stia tenendo in caldo gli altri nemici e ambienti per il gioco completo.

Se così fosse, Anthem potrebbe probabilmente sorprenderci. Le nostre sensazioni ci hanno riportato al primo Mass Effect perché quando abbiamo messo via il controller ci ha lasciato con quello stesso senso di meraviglia e curiosità. Esplorare un nuovo affascinante universo con nuovi personaggi e creature godendosi controlli migliorati e poteri incredibili, che possono essere personalizzati in un sacco di modi, hanno suscitato in noi una grande aspettativa nei confronti del gioco. Ora vogliamo solo capire se i contenuti endgame possano alleviare le nostre preoccupazioni. Se fosse così, Anthem potrebbe diventare un altro franchise importante di questo amato studio.

Testi correlati

AnthemScore

Anthem

RECENSIONE. Scritto da Mike Holmes

Bioware è tornata con una nuova avventura fantascientifica: abbiamo esplorato questo strano, nuovo mondo.



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.