Italiano
Gamereactor
preview
Anthem

Anthem - Prime impressioni dall'E3

Abbiamo provato a fare il punto sul nuovo action sci-fi di Bioware.

Il gran finale e il momento forse più atteso della conferenza EA Play è stato l'ampio spazio dedicato al nuovo gioco di Bioware, Anthem. Presentato per la prima volta alla conferenza Xbox dello scorso anno, quest'anno ci hanno mostrato una sezione del gioco chiamata "missione Stronghold" in cui siamo stati introdotti alla struttura del gioco, ai quattro Javelin che possiamo scegliere (armatura potenziata o mech suit, se preferite). Non si tratta semplicemente di quattro classi, dato che ciascun Javelin sarà altamente personalizzabile per supportare ulteriormente il vostro stile di gioco, quindi, anche se un Colosso ha le proprietà da tank, può essere orientato sia verso il bombardamento pesante a lungo raggio sia al corpo a corpo. Al momento, i Bioware parlano solo di quattro Javelin e, date le molte opzioni, è possibile personalizzarli in termini di armi e abilità.

Un'abilità eccellente che abbiamo potuto notare è la carica di scudo del Colosso che ha permesso al giocatore di caricare mine e assorbire danni con lo scudo. Abbiamo anche assistito ad un attacco elettrico piuttosto pulito da parte del Javelin Storm nella demo. Questo Javelin, descritto come un frammento di un cannone di vetro con abilità estremamente potenti, specialmente se combinato con gli attacchi di altri Javelin, è stato probabilmente il nostro preferito, anche se abbiamo potuto vederlo molto poco in azione. Il Ranger è la classe un po' più convenzionale, non è specializzata. Il quarto ed ultimo Javelin confermato per il gioco, l'Interceptor, non è stato mostrato nella demo, ma è descritto come il più veloce dei Javelin e forse rientra nella classe rogue visto che il mago che è Storm, mentre il guerriero è il Colosso e il Ranger è...beh, un ranger.

Anthem

È facile paragonare Anthem a giochi come Destiny e The Division ed è vero, ma è facile paragonarlo anche a qualcosa come Monster Hunter: World, in quanto sembra esserci meno una "componente da mondo condiviso" qui. Il modo in cui Bioware lo usa è un'evoluzione rispetto a ciò che è stato fatto in precedenza e non è solo un modo per dire che il combattimento è un'evoluzione di quello che abbiamo visto nei titoli di Mass Effect, con una combinazione di incantesimi visti in Dragon Age messa lì in buona misura. È il vostro mondo e lo condividete solo con altri giocatori in specifiche missioni. E anche se c'è una sorta di trama durante le missioni, questo è principalmente legato alle cose specifiche della missione e al mondo, mentre la vostra storia nel mondo di Anthem sarà raccontata negli insediamenti quando ci giocherete.

Un aspetto interessante spiegato durante la demo estesa di EA Play è stato il "Titan" incontrato al di fuori della fortezza di Scar. Questo colosso si è rivelato essere un incontro casuale nel mondo aperto anziché qualcosa che accade ogni volta perché rientra nella missione. Nel caso della seconda demo, ci è stato spiegato che i freelancer in questione non erano di livello abbastanza alto per riuscire a buttarlo giù e così hanno continuato a passare attraverso la backdoor sottomarina della Roccaforte. Esattamente il modo in cui funzionerà il livello dei nemici che incontreremo non è chiaro, ma un aspetto che Bioware ha chiarito è che potete giocare insieme agli amici indipendentemente dal loro livello. Un giocatore di livello 1 può unirsi a una squadra di tre giocatori di livello 30 ed essere altrettanto importante per il successo della missione.

AnthemAnthem

Siamo rimasti affascinati dallo scenario sott'acqua, ma almeno in questa demo non sembrava esserci alcun vero gameplay sott'acqua in quanto era semplicemente una transizione verso la missione vera e propria. Speriamo che ci sarà del gameplay e combattimenti sottomarini in Anthem, dal momento che lo scenario è davvero bello.

La cosa che ci ha sorpreso maggiormente, data l'eredità di Bioware, è stata l'attenzione alla componente action anziché alla storia, rispetto a quando il gioco è stato mostrato per la prima volta. Certo, non sono mancate quattro chiacchiere con l'equipaggio della nostra futura base, ma in ogni caso, allo stato attuale, sappiamo poco sul mondo, sugli Shaper, sugli Scar e sul nostro ruolo come freelancer. Bioware ha tempo in abbondanza per arricchirlo visto che il lancio di Anthem è previsto per il 22 febbraio del prossimo anno, e mentre ci riprendiamo dalla delusione di non aver potuto giocare durante EA Play (abbiamo potuto solo vedere gli sviluppatori giocare un ruolo diverso rispetto alla versione della demo mostrata durante la conferenza), siamo tuttavia ansiosi di saperne di più in quanto c'è del grande potenziale.

AnthemAnthem

Testi correlati

AnthemScore

Anthem

RECENSIONE. Scritto da Mike Holmes

Bioware è tornata con una nuova avventura fantascientifica: abbiamo esplorato questo strano, nuovo mondo.



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.