Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Gamereactor
recensioni
Alex Kidd in Miracle World DX

Alex Kidd in Miracle World DX - La recensione di un piccolo cult rimasterizzato

L'attuale mania dei platform ha permesso di resuscitare anche i volti più improbabili.

HQ
HQ

Le sue origini vanno di pari passo a quelle della mascotte di Nintendo, eppure le sorti di Alex Kidd sono molto più tragiche. Alla fine degli anni '80, il personaggio è stato la mascotte platform di SEGA, ma la sua esistenza è stata interrotta a seguito di aspettative deluse e di un certo riccio di colore blu che è entrato in scena. Dopo lo spin-off Alex Kidd in Shinobi World nel 1990, il personaggio non si è più fatto vedere per oltre tre decenni e molti fan avevano abbandonato la speranza di vederlo tornare. Tuttavia, tutto è cambiato nel giugno dello scorso anno, quando lo studio indie Jankenteam ha annunciato che avrebbe raccolto i pezzi del franchise e avrebbe ricreato la primissima release della serie, Alex Kidd in Miracle World per le piattaforme moderne.

In quanto platform, Miracle World è molto paragonabile nello stile all'originale Super Mario Bros., il che non sorprende considerando che all'epoca era in diretta concorrenza con il simpatico idraulico. I livelli qui, anche se a volte passano a uno stile più verticale, sono piuttosto lineari e l'obiettivo è raggiungere un alimento posizionato proprio alla fine del percorso (un chiaro sostituto dell'asta della bandiera in Mario). Il platform di base richiede però una precisione quasi pixel-perfetta e Alex può facilmente cadere in un pozzo con spaventosi spuntoni, se sei troppo pesante con la levetta analogica. Dover saltare da una piattaforma stretta all'altra è stato spesso molto difficile, poiché non ho mai messo via la persistente paura di perdere il controllo del protagonista in qualsiasi momento.

Questi livelli contengono anche molte scatole che Alex può aprire con i suoi pugni enormi e il loro contenuto non è sempre vantaggioso. Occasionalmente ti imbatterai in scatole contrassegnate da un punto interrogativo e queste possono aiutarti fornendoti un'altra vita o possono rivelarsi fatali. Occasionalmente, una figura incappucciata uscirà da esse e procederà a inseguirti fino a quando non sarai morto, quindi devi davvero valutare i rischi coinvolti. Ci sono anche sacchi di denaro che troverai sparsi ovunque e questi possono essere usati per acquistare oggetti temporanei e veicoli nei negozi trovati all'inizio dei nuovi livelli.

Invece di lanciare palle di fuoco o calpestare la testa del nemico, Alex usa i pugni come metodo di attacco principale. Tuttavia, può essere fatto solo a distanza ravvicinata e c'è sempre un grosso rischio, poiché i nemici non stanno fermi e Alex può morire per aver subito un solo colpo. Ho perso il conto di quante volte sono stato ucciso camminando troppo vicino a un nemico, e durante le fasi successive del gioco, ho deciso che era troppo rischioso e ho finito per evitare il combattimento quando potevo. Come ho già detto, puoi ottenere oggetti come un anello che ti consente di sparare proiettili e questi rendono gli incontri molto più facili anche se il loro uso è solo temporaneo.

Alex Kidd in Miracle World DX

Il gameplay di base è rimasto intatto, ma la grafica e la colonna sonora hanno ricevuto una revisione completa e il risultato è sorprendente. I livelli che un tempo erano caratterizzati da sfondi blu statici sono stati portati a nuova vita con un'estetica da cartone animato e gli ambienti e i design dei nemici sono stati rielaborati per dare loro un maggiore personalità. Una cosa che mi è piaciuta molto è che c'è la possibilità di passare rapidamente dalla grafica classica a quella remae, quindi sembra quasi di avere due giochi in uno. Mi sono ritrovato ad alternare spesso questi stili, perché ero sbalordito da quanto il gioco fosse fresco e nuovo senza compromessi sui suoi fondamenti.

Insieme alla presentazione rinnovata, ci sono anche una serie di divertenti modalità aggiuntive con cui i giocatori possono divertirsi una volta che arrivano i titoli di coda. C'è una modalità Boss Rush, che ti incarica di affrontare ciascuno dei boss del gioco come in un lungo guanto di sfida punitivo e c'è anche una modalità classica che ti consente di giocare esattamente come nel 1986. C'è anche l'opzione per cambiare la "dieta" di Alex all'interno del menu, e questo cambia il cibo che consuma alla fine di un livello. Ciò che è impressionante è che questo cambia anche i materiali di consumo trovati nella versione classica del gioco, nonché i livelli rifatti.

Essendo un remake fedele all'originale ha anche i suoi svantaggi, poiché Miracle World DX è ancora brutalmente difficile rispetto ad altri platform contemporanei. Qui Alex muore anche se un nemico gli respira addosso e hai solo tre vite da spendere prima della schermata di game over. Questo, unito al preciso platforming, ha fatto sì che non fossi nemmeno in grado di superare il primo livello senza entrare nel menu e sintonizzarmi codardamente sulla nuova modalità vite infinite. Il gioco è carente anche in termini di lunghezza, in quanto contiene solo 17 livelli e sono riuscito a finirlo in appena tre ore, nonostante sia morto un numero davvero osceno di volte. Ho capito che gli sviluppatori avevano una quantità limitata di materiale con cui lavorare a causa del fatto che si trattava di un gioco molto primitivo, ma ciò non impedisce che appaia comunque di breve durata rispetto alle recenti uscite di genere.

Alex Kidd in Miracle World DX è un remake straordinariamente realizzato che resta fedele all'originale anche se non è invecchiato al meglio in molti punti. Quando si alterna tra il remake e l'originale, la differenza è davvero come tra la notte e il giorno, e le due nuove modalità: Boss Rush e Classic Mode sono aggiunte divertenti che i fan di ritorno apprezzeranno sicuramente. Detto questo, la difficoltà sembra particolarmente punitiva rispetto ai nuovi platform, e la sua lunghezza è incredibilmente breve, in quanto occorrono solo tre ore per completarlo. Se sei un fan sfegatato dell'originale, allora non possiamo che consigliartelo, ma chiunque altro cada al di fuori di quella fascia demografica dovrebbe stare attento a cosa si sta cacciando.

Alex Kidd in Miracle World DXAlex Kidd in Miracle World DX
Alex Kidd in Miracle World DX
06 Gamereactor Italia
6 / 10
+
La grafica e la colonna sonora sono state ricreate in modo straordinario, le nuove modalità sono aggiunte divertenti, i livelli sembrano vari.
-
La parte platform richiede estrema precisione, il gioco è terribilmente breve, può risultare troppo difficile senza la modalità vita illimitata attiva.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto